UCRAINA BOMBARDARE Donbass

Perdonatemi se, io mi sono abbandonato a qualche eccesso verbale! 400 martiri cristiani innocenti, uccisi in odio alla fede, ogni giorno, in questi ultimi 30 anni? UN INEVITABILE INCIDENTE DI PERCORSO DEL NWO SISTEMA MASSONICO ROTHSCHILD SPA BILDENBERG, certo, è proprio così! E SE, STATE PER DIVENTARE VOI, UN INEVITABILE INCIDENTE DI PERCORSO? proprio VOI CHE AVETE RINUNCIATO ALLA VITA ETERNA, DI CUI I MARTIRI CISTIANI POSSEGONO LA CHIAVE, ed ora state per perdere anche la vita terrena! e perché, come, tu pensi che Dio possa essere il complice di tuoi delitti?
nefphlegm https://www.youtube.com/user/nefphlegm fa. +The Tomorrow I’m looking for the best counter argument believe me but for the most part all I get in response is,”If you’re not a criminal and you do what you’re supposed to do I don’t see anything wrong with having a chip for security reasons.” [ answer RFID chips human implant dangers https://youtu.be/35D8zdURIg0 ] +nefphlegm dubito che una icona di demone alieno come te, possa rispettare la Bibbia, in Apocalisse cap 13, e dubito che, lui possa conoscere, anche, i poteri soprannaturali, demoniaci, e occulti del Nuovo Ordine Mondiale, tutta religione: occhio piramide, di Lucifero, e Banche Centrali: il GRANDE FRAELLO, sistema massonico regime, mentre, tu porti un rfid, inconspevole, di quello che ti possono fare: e mentre la CIA fa i sacrifici umani sull’altare di Satana! + Nef phlegm, I doubt that, an icon of alien demon like you, can stick to the Bible, in Revelation chapter 13, and, I doubt that, that he can know, also, the supernatural powers, demonic, occult and the New World Order, the whole religion: eye pyramid, eye of Lucifer, and central banks: the BIG FRAELLO, Masonic system regime, while, you bring an rfid, unaware, of what they can do against to you , and while the CIA does human sacrifices on the altar of Satan!
shalom Yitzchak Kaduri, scritto anche Kadouri, Kadourie, Kedourie; “Yitzhak” Yitzhak, rinomato cabalista haredi, che dedicò la vita allo studio della Torah e alla preghiera a nome del popolo ebraico. Insegnò e praticò i kavanot del mistico Shalom Sharabi
OVVIAMENTE NESSUNO PENSA CHE CI SAREBBE DA FARE QUALCHE CONSIDERAZIONE VERSO ISLAM E VERSO SHARIA OVVIAMENTE ] [ ROMA, 11 GEN, L’Isis rivendica con un comunicato sui social netowork l’attacco al centro commerciale di Baghdad e un attentato suicida nella zona orientale della capitale irachena.
Almeno 18 morti e 50 feriti si contano in un centro commerciale nella parte est di Baghdad dove uomini armati hanno fatto irruzione e hanno preso in ostaggio passanti. Lo riferisce la tv panaraba al Arabiya citando fonti locali. Media iracheni riferiscono di un’esplosione e di sparatorie.
E’ di almeno 20 morti il bilancio di un attentato dinamitardo all’interno di un caffè a nord-est di Baghdad. Lo riferisce la tv panaraba al Arabiya che cita fonti locali secondo cui l’esplosione ha investito un caffè a Miqdadiya, nella regione nord-orientale di Diyala.
MERKEL dhimmi
200 DONNE SONO STATE ABUSATE IN UNA SOLA PIAZZA, IN UNA SOLA NOTTE,  MA NON C’ERA nessun piano attacchi, FIGURATI SE SI ORGANIZZANO COSA POSSONO FARE! Colonia: polizia, nessun piano attacchi. Secondo indagini su notte di San Silvestro. Presentato rapporto
MERKEL dhimmi
SI MA COSA LA EUROPA è? IO VORREI CHE QUALCUNO ME LO DICESSE! AVETE LASCIATO STERMINARE I CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO, PERCHé VOI POSSIATE MILLANTARE DI AVERE UN QUALCHE VALORE! Così il portavoce Margaritis Schinas, che rispondendo ad una domanda sul possibile impatto dei fatti di Colonia (alias: stupro di massa contro femmine dhimmi schiavi ) sulla politica Ue, cita il passaggio di un’intervista di Juncker: “L’immigrazione non ci deve portare a un cambiamento dei nostri valori. L’Europa vuole restare ciò che è”. SI MA COSA LA EUROPA è?
MERKEL dhimmi
STOP! I VERI CRISTIANI NON COMBATTONO GLI ISLAMICI SHARIA, PER FAR POSTO AI MASSONI GENDER DARWIN NWO SPA FED! SI SCENDE NELLE CATACOMBE E SI ASPETTA CHE L’IRA DI DIO SIA PASSATA SUI CADAVERI! MUOIA CHI DEVE MORIRE! c’è sempre qualcosa di inquitante, quando si legge un qualsiasi articolo circa, gli LGBT lobby, perché, sono le LOBBY di Sodoma e la loro teosofia satanica ideologia GENDER DARWIN, è il problema terribile, (e non gli omosessuali come persone in se: loro non sono il problema, come ha detto PUTIN e il PAPA)! quindi: 1. IL MATRIMONIO è UN DIRITTO NATURALE E NON CIVILE! E, 2. LA UGUAGLIANZA MORALE è DATA DALLA RELIGIONE, CHE, SE, noi SIAMO ANCORA UNO STATO LAICO ETICO, NON SI PUò ESPRIMERE MORALMENTE ANCORA, perché NON è DI SUA SPETTANZA: poter pretendere un concetto sulla moralità: per lo Stato laico, MA, come tutti sanno? IL NWO SpA FED BCE BAnche CENTRALI: sistema massonico Bildenberg: il GUFO Marduk, NON è UNO STATO LAICO, PERCHé COME TUTTI SANNO, LA RELIGIONE della PIRAMIDE, occhio di Lucifero: Entità il GRANDE FRATELLO? è IL SATANISMO stesso! … e tutti loro? sono proprio l’anticristo! NON COMBATTEREMO GLI ISLAMICI PER FAR POSTO ai massoni di Sodoma: ma, noi scenderemo nelle catacombe, ed aspetteremo che l’ira di Dio sia passata! ] [ AOSTA, 11 GEN – “Il ddl Cirinnà non dovrà rappresentare un punto di arrivo, bensì un punto di partenza per arrivare alla piena estensione dell’uguaglianza morale e giuridica delle persone omosessuali all’interno del nostro ordinamento, allargando dunque l’accesso al matrimonio civile anche per le coppie dello stesso sesso”. Lo ribadisce Samuele Tedesco, presidente di Arcigay Valle d’Aosta, annunciando per il 23 gennaio una manifestazione in piazza Chanoux in vista della discussione in Senato del ddl.
MERKEL dhimmi
L’ex primo ministro italiano D’Alema si atteggia a grande saggio, lui il COMPLICE DELLE BANCHE CENTRALI SpA i padroni del mondo, IL SISTEMA REGIME MASSONICO BILDENBERG, NWO ENTITà, GRANDE FRATELLO SATANA, LUI intravede un nesso tra la nascita di Daesh e l’islamismo retrogrado delle monarchie del Golfo Persico: “L’estremismo di Daesh ha una radice culturale nell’islamismo più retrogrado, che ha il suo epicentro proprio nel Golfo…Non dimentichiamo che gran parte degli attentatori delle Twin Towers provenivano dalla migliore élite saudita”. D’Alema: “L’Italia non è protagonista, e le tensioni Iran-Arabia favoriscono Daesh”
MERKEL dhimmi
IO CONOSCO SOLTANTO L’ALATARE DI DIO! MA, GENTILONI CONOSCE L’ALATARE DI DUBLINO! ED IO DICO CHE, PRIMA DI ACCOGLIERE UN SOLO ALTRO MUSULMANO? NOI DOBBIAMO CONDANNARE LA SHARIA E DOBBIAMO DICHIARARE GUERRA ALLA ARABIA SAUDITA! Gentiloni: Non sacrificare Schengen sull’altare di Dublino. 08.01.2016 Il ministro degli Esteri italiano al quotidiano italiano La Stampa: asilo europeo e meccanismo relocation sia permanente: http://it.sputniknews.com/italia/20160108/1852488/gentiloni-schengen-dublino.html#ixzz3wxflooIi
MERKEL dhimmi
Yemen, Ue condanna l’attacco su MSF ma tace sui crimini sauditi [ L’UNICO SCOPO DELLA NATO è QUELLO DI DICHIARARE GUERRA ALLA ARABIA SAUDITA! ] 11.01.2016 Un missile saudita ha colpito un ospedale nel distretto settentrionale di Razeh, nella provincia di Saada, in Yemen, provocando 4 morti e una decina di feriti. Continua la guerra dell’Arabia Saudita contro gli sciiti dello Yemen. Medici senza frontiere è ancora sotto attacco. Un missile saudita ha colpito un ospedale nel distretto settentrionale di Razeh, nella provincia di Saada, in Yemen, provocando 4 morti e una decina di feriti. E’ il terzo ospedale dell’organizzazione umanitaria a essere bombardato dall’aviazione saudita in Yemen, dopo i centri di cura di Taiz, in dicembre, e di Haydan, in ottobre. Il più importante attacco ai danni di Medici senza frontiere, che condivide regolarmente le coordinate gps delle proprie strutture con tutte le parti combattenti, avvenne a ottobre 2015 in Afghanistan quando forze armate della Nato bombardarono l’ospedale dell’ong, provocando oltre venti morti tra cui tre bambini. L’Unione Europea condanna l’attacco ma tace sui crimini dell’Arabia Saudita. “Tali attacchi — si legge in una dichiarazione congiunta dell’Alto commissario per la politica estera e di sicurezza dell’Unione europea, Federica Mogherini, e del commissario europeo per la gestione degli aiuti umanitari, Christos Stylianides — che prendono di mira le operazioni umanitarie e i civili, sono chiaramente proibiti dal diritto internazionale umanitario”. Per questo, proseguono i rappresentanti Ue, “le parti in conflitto devono astenersi dal prendere deliberatamente di mira le infrastrutture civili. Il disprezzo per il diritto umanitario ostacola gli sforzi volti a portare una soluzione politica alla crisi”. Di fronte a una situazione umanitaria “senza precedenti”, la Commissione europea “continuerà a fornire sostegno umanitario nel 2016 a tutte le popolazioni colpite dal conflitto in Yemen”, conclude la nota: http://it.sputniknews.com/mondo/20160111/1869278/yemen-ue-condann-attacco-MSF.html#ixzz3wxbFpCYp
MERKEL dhimmi
Podemos chiede di rivedere i rapporti con l’Arabia Saudita [ LA NATO NON HA ALTRO SCOPO CHE DICHIARARE GUERRA ALLA ARABIA SAUDITA! ] 11.01.2016, La formazione di Pablo Iglesias ha chiesto alla casa reale spagnola di annullare il viaggio programmato a Riyad il 16 febbraio prossimo. In Arabia Saudita proseguono le esecuzioni capitali. Dal primo gennaio 50 persone sono state giustiziate, ultima una donna di nazionalità etiope. Mentre l’Europa ancora una volta tace difronte alla gravità delle notizie che arrivano dalla penisola arabica, in segno di protesta, Podemos ha chiesto alla casa reale spagnola di annullare il viaggio programmato a Riyad il 16 febbraio prossimo. La formazione di Pablo Iglesias vede “ragionevole” che un’istituzione come la monarchia, “che deve promuovere i valori condivisi dalla cittadinanza spagnola,” sospenda una visita ufficiale in un paese come l’Arabia Saudita “, in cui le donne quotidianamente subiscono discriminazione sistematica, i difensori dei diritti umani subiscono repressione continua e le cui esecuzioni capitali devono essere essere base di preoccupazione e condanna”.
Podemos ha anche chiarimenti al ministero della Difesa “sulla cooperazione militare e sulla vendita di armi a Paesi che violano il diritto umanitario internazionale”. Tra il 2003 e il 2014, secondo il Ministero della Difesa, la Spagna ha venduto armi all’Arabia Saudita per 725 milioni di euro: http://it.sputniknews.com/mondo/20160111/1869483/podemos-rapporti-arabia-saudita.html#ixzz3wxaEZkdB
MERKEL dhimmi
QUANDO IO ENTRERò in possesso nella mia Gloria ontologica Natura divina Naturale? Poi, io vedrò anche tutti i pensieri della vostra vita, concentrati in una frazione di secondo! ECCO PERCHé NON SAREBBE OPPORTUNO PER VOI, CHE IO VENISSI A MORIRE PRIMA DEL TEMPO! perché Ora, la mia natura divina è filtrata nella fede, ed è oscurata dalla opacità della natura umana!
MERKEL dhimmi
AUDIOHOSTEM187 SAID: I AM: The One. I AM: Here: There: Everywhere: I AM: [All That There Is]: I AM The Love You Seek…I AM The Love That You Know /// ANSWER /// EvolutionisReligion IO DUBITO CHE, QUALCUNO TI CREDEREBBE, VEDENDOTI MANGIARE A MORSI, IL CUORE DI UNA BAMBINA SULL’ALTARE DI SATANA E DELLA CIA! ] [ 666 IMF NWO, AUDIOHOSTEM187 — synnek1 kkk nazi, no, you are criminal only, thief, liar, murderess, no one believes in you .. soon will be, the opinion against you! you are the loser, because you have no, arguments, against me .. then your power is ephemeral
MERKEL dhimmi
MA, COSA C’è DI STRANO? tutto quello che io ho scritto in passato, non può mai decadere! PERCHé IO SONO METAFISICO! lorenzoJHWH [ Evolution is Religion ] lorenzoALLAH  —
YHWH Allah, ie: all: =: praise the Most High, the sublime: the sublime
YHWH Allah, ie: the: =: praise him in the firmament of his omnipotence
YHWH Allah ie: lu: =: Praise him with trumpet blasts
YHWH Allah ie: jah: =: Praise him with harps and lyres
JHWH ie Allah : all: =: lodate l’Altissimo: il sublime: l’eccelso
JHWH ie Allah : le: =: lodatelo nel firmamento della sua onnipotenza
JHWH ie Allah : lu: =: lodatelo con squilli di trombe
JHWH ie Allah : jah: =: lodatelo con arpe e cetre
MERKEL dhimmi
MA CHE RELAZIONE CI PUò ESSERE TRA IL MINISTERO DELLE FINANZE (SPA BANCHE CENTRALI ) E IL CONTROLLO DEI MEDIA? QUESTA è UNA DERIVA CATASTROFICA, E LA REAZIONE EUROPEA è PIù CHE GIUSTIFICATA! Nelle scorse settimane, migliaia di polacchi erano scesi nelle strade di Varsavia in segno di protesta contro la nuova normativa, che mette nelle mani del ministro delle Finanze il diritto di nominare i nuovi vertici dei media di stato e di cambiarne gli statuti. Nelle scorse settimane, migliaia di polacchi erano scesi nelle strade di Varsavia in segno di protesta contro la nuova normativa, che mette nelle mani del ministro delle Finanze il diritto di nominare i nuovi vertici dei media di stato e di cambiarne gli statuti.
MERKEL dhimmi
LI CONOSCO BENE, TUTTI QUESTI MASSONI GENDER FARISEI SPA L’ANTICRISTO, LORO SPEDIRANNO INDIETRO, SOLTANTO I CRISTIANI MARTIRI INNOCENTII, CHE SONO FUGGITI DAL LORO INFERNO ISLAMICO: PER ESSERE DEFINITIVAMENTE UCCISI! Mogherini: Pakistan pronto a riammettere i clandestini. 05.11.2015( Il Pakistan ha confermato gli accordi che ha con l’Unione Europea, dichiarando la sua disponibilità a riammettere i clandestini che lasciano l’Europa, ha comunicato il capo della diplomazia europea Federica Mogherini: http://it.sputniknews.com/politica/20151105/1483952/Mogherini-Pakistan-riammissione.html#ixzz3wxFPsEXa
MERKEL dhimmi
SE, VOI NON CONDANNATE LA LEGA ARABA SHARIA? POI, NON POTETE CONDANNARE NESSUN MASSIMALISMO ISLAMICO SHARIA! Manifestazioni di protesta in Kosovo contro l’accordo tra Pristina e Belgrado. 11.01.2016. L’intesa atta a garantire maggiore autonomia ai comuni a maggioranza serba non piace ai nazionalisti della Repubblica del Kosovo. Nella capitale kosovara, alcuni manifestanti hanno dato alle fiamme il palazzo del parlamento, servendosi di bombe Molotov. L’atto vandalico è stato perpetrato durante le manifestazioni di protesta in atto contro l’accordo tra Pristina e Belgrado dello scorso ottobre: http://it.sputniknews.com/mondo/20160111/1869195/proteste-kosovo-contro-accordo-pristina-belgrado.html#ixzz3wxElsSO2
MERKEL dhimmi
Troppe molestie sul bus? Il Pakistan insegna alle donne a guidare la moto, OK, TUTTE LE NOSTRE DONNE DEVONO IMPARARE A GUIDARE LA MOTO ADESSO!
MERKEL dhimmi
L’arresto di El Chapo ( DA MAFIOSO A RIVOLUZIONARIO PARTIGIANO) mette in imbarazzo la Casa Bianca. PERCHé LA SUA DENUNCIA FA VACILLARE IL SISTEMA TECONOCRATICO FINANZIARIO PRIVATO SPA BANCHE CENTRALI ROTHSCHILD, SU CUI è POGGIATO IL FONDAMENTO GIURIDICO INTERNAZIONALE DELLE NOSTRE ISTITUZIONI: IL NUOVO ORDINE MONDIALE! GUERRA, FAME, SOPPRUSI, DISUGUAGLIANZE, DELINQUENZA E MAFIA SONO LA CONSEGUENZA DEL NOSTRO SISTEMA BANCARIO E MASSONICO MONDIALE! Il capo messicano del cartello di Sinaloa, arrestato 3 giorni fa dalla polizia messicana, “intervistato” da dal regista USA Sean Penn nel corso della sua latitanza.
MERKEL dhimmi
ECCO PERCHé ADESSO è ARRIVATO IL NOSTRO TURNO! Ebreo aggredito con machete a marsiglia, Ferito lievemente. Assalitore è minorenne, forse uno squilibrato, QUì C’è UNA LEGA ARABA DI SQUILIBRATI SHARIA! COSA C’è DI SOCIETà CIVILE NELLA LEGA ARABA? SONO TUTTI SQUILIBRATI! Ebreo aggredito con machete a Marsiglia: ‘Ho agito per l’Isis’ IN QUESTI 30 ANNI LE NOSTRE SOCIETà MASSONICHE, SENZA SOVRANITà POLITICA E MONETARIA: HANNO ASSISTITO IMPASSIBILI E COMPLICI OMERTOSI AL MARTIRIO DEI CRISTINI DEL MONDO, ECCO PERCHé ADESSO è ARRIVATO IL NOSTRO TURNO!
MERKEL dhimmi
Berlino, ostilità a Islam ingiustificata [ TEOLOGIA DEL VITTIMISMO TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE, TEOLOGIA DEL GENOCIDIO, TEOLOGIA DEL NAZISMO: COSì TUTTI I POPOLI PRECEDENTI ALLA LEGA ARABA SI SONO ESTINTI, LE LORO EFFIGI E LORO CIMITERI? NON ESISTONO PIù! è SEMPRE STATO DA SEMPRE è STATO: UN MUSLIMS COUNTRY! ] [ Consiglio centrale musulmani denuncia aumento minacce e insulti. BERLINO, 11 GEN – Nulla giustifica quello che è stato riferito dal presidente del Consiglio centrale dei musulmani tedeschi: lo ha detto il portavoce di Angela Merkel Steffen Seibert, rispondendo ad una domanda sulla denuncia fatta dal presidente dei musulmani tedeschi sull’ondata d’odio che sta colpendo i musulmani in Germania dopo le violenze di Colonia. “Viviamo una nuova dimensione di odio”, ha detto Aiman Mazyek al Koelner Stadt Anzeiger.
MERKEL dhimmi
LA NOSTRA SOCIETà RELATIVISMO, SENZA RADICI E SENZA IDENTITà (pensiero debole) LA NOSTRA SOCIETà non ha nessuna speranza di sopravvivere: alla VALANGA SHARIA: di una società teocratica dogmatica nazista, perché quando i profoghi arrivano in Europa, perché, NOI li abbiamo salvati dalla morte? NOI PER LORO SIAMO SEMPRE GLI SCHIAVI DHIMMI DA ASSOGGETTARE! LE NOSTRE DONNE SONO LE LORO PREDE SESSUALI DA STUPRARE, ECC.. DA QUESTO PUNTO DI VISTA O SCOMPARIREMO NOI, OPPIURE SCOMPARITà L’ISLAM! MA, AL 99% SCOMPARIREMO NOI! ] [ Jan 10, 2016 medics treat terror victim. Medics tend to a victim at the scene of last week’s terror attack in Tel Aviv. (AP/Oded Balilty) After an intense, week-long search, security forces eliminated the terrorist who opened fire at innocent civilians in Tel Aviv. An Arab-Israeli terrorist who killed three people in Tel Aviv on New Year’s Day was slain Friday in a shootout with security forces, following a massive manhunt. The terrorist, Nashat Milhem, opened fire at a bar on a busy Tel Aviv street on January 1, killing two people and wounding six. After tossing his cellphone, Milhem hailed a cab that took him to northern Tel Aviv, where he killed the driver, an Israeli-Arab, and escaped in the taxi before abandoning it, police said, confirming that the motivation was “nationalistic” – i.e. Arab terrorism. “The breakthrough that allowed security forces to find Melhem came from a cigarette butt containing his DNA that was found by Shin Bet investigators in Arara, showing he was in the area,” Ynet reported. “This led security forces to set up roadblocks and checkpoints all over the area and deploy large numbers of troops in an effort to prevent him from leaving the area and crossing into the West Bank [Judea and Samaria].” Police patrol northern Arab village. Security forces patrolling the streets of the Israeli Arab village of Arara in northern Israel on Friday. Milhem was hiding in a building in his hometown of Arara in northern Israel, said police spokeswoman Luba Samri. As the special forces closed in on him in the residential area late Friday afternoon, he came out shooting, she said. Milhem fired at police Friday with the same gun he used in the Tel Aviv shooting, Samri said. Witness Hakim Younis told Channel 10 TV that he saw some of the shootout from his home. “I was sitting on my balcony with my cousin … when suddenly shooting began — hundreds of bullets, like in a war,” Younis said, adding that he then went inside. A large number of security forces had entered the town earlier and told residents to stay in their homes, he added. Alon Ben-David, the TV station’s defense analyst, said special forces with dogs had searched the town. Milhem shot a police dog that had entered a building as part of the search, he added, which exposed his location, prompting troops to close in. The terrorist had been hiding there all week. Milhem ‘Received Full Aid’ in Hiding. According to police sources and residents, Ynet reported, Milhem “received full aid, especially from his family members, since arriving in Wadi Ara last Friday. Every day he slept in a different place. They brought him food and took care of him.” Milhem’s father, who had served as a police volunteer, was among a number of family members arrested during the week on charges of abetting the murderer. Several more suspects were brought in for questioning after he was found. According to Ynet, “Questions remained on Saturday regarding how terrorist Nashat Melhem, who murdered three Israelis in Tel Aviv, was able to evade capture for a whole week.” As noted by Arutz-7, “The worrying wide level of cooperation that Milhem received will for many again raise questions about the loyalty of Arab citizens of Israel.” Funeral terror victim Funeral in Carmiel of Alon Bakal, a victim of the Tel Aviv terror attack on New Year’s Day. (Basel Awidat/Flash90) A significant percentage of Muslim Arabs in Israel are identifying with radical Islamic organizations. According to a poll taken in November, 18 percent of Muslim Arab Israelis do not consider the Islamic State (ISIS) to be a terrorist organization and are not opposed to its ideology. A whopping 57 percent believe that the Islamic Movement represents their views, and half say they are either supporters or active members. The family reportedly set up a mourning tent and is refusing to speak to media. A low-profile funeral is planned, sources indicate. Meanwhile, the body is being held by police. Public Security Minister Gilad Erdan called it a “complex operation” and congratulated those who took part. “The forces practically turned over every stone, and worked day and night over the past week. All our enemies should know that we will hit whoever tries to harm us and we will continue to fight terrorism with full force,” he said. “On behalf of all citizens of Israel, I would like to thank the Israel Police, ISA, and the police special anti-terrorism unit – they did their work professionally, methodically, day and night; they focused on the mission and they achieved it. All those who would murder Israelis should know that sooner or later we will find them, inside and outside the borders of the State of Israel. No one is immune. We will find the murderers and their accomplices,” stated Prime Minister Benjamin Netanyahu. “I wish to express my support for the members of the security services who worked night and day over the last week – even more so than normal,” President Reuven Rivlin said. “We will not bow our heads in the face of the depraved terror we are facing in this difficult period. We will continue to choose life, even when in pain, even when the price we pay is heavy and so very difficult.” By: United with Israel Staff and AP
MERKEL dhimmi
IN IRAN SIAMO PASSATI DA 8 FIGLI PER DONNA (ALLAH AKBAR BOMBA DEMOGRAFICA: MORTE A TUTTI GLI INFEDELI APOSTATATI, A UN SOLO FIGLIO PER DONNA, PERCHé C’è NELLA SOCIATà IRANIANA UN IMMINENTE PRESAGIO DI DISASTRO IRREVERSIBILE TRAGEDIA ) IRAN DOVRà COMBATTERE DA SOLO CONTRO TUTTA LA LEGA ARABA DEI SUNNITI ] ANCHE PERCHé AL PAKISTAN NON IMPORTA CHI HA RAGIONE O CHI HA TORTO, PERCHé GLI SCIITI HANNO SEMPRE TORTO, HANNO FATTO L’ERRORE DI NASCERE! [ Iran is pursuing its policy of abusing minorities and even confiscating their houses of worship. Government bodies in Tehran have seized a church of the Christian Assyrian minority in the country, under the pretext of building a Shiite shrine. According to a report by Asharq al-Awsat on Thursday, Jonathan Bet-Kelia, the representative of the Assyrian community in Iran’s Majlis (parliament), described the incident as a “rape of the places” owned by the community in Iran. In a speech to the parliament last week, Bet-Kelia criticized the actions of the Iranian government towards his community, highlighting the suffering, discrimination and legal restrictions his community and other religious minorities are subjected to. He also threatened to resort to the judiciary procedures while wondering “what is the use of our presence in a Parliament that considers us apostates?” Bet-Kelia told Sharq that he had approached Ali Younesi, special assistant to President Hassan Rouhani on ethnic minorities’ affairs, on this matter but was told that nothing could be done about it. Younesi is a former Minister of Intelligence and Security and is personally responsible for ordering numerous arrests and assassinations of dissidents. Bet-Kelia also criticized Rouhani because of government agencies’ discrimination and restrictions in recruiting religious minorities and their exclusion from military and security positions and diplomatic departments and bodies. He also attacked Iranian law which states that “an apostate,” a non-Muslim, cannot inherit from a Muslim, while a Muslim, being “the heir of an apostate,” inherits the funds. The Iranian parliament allocates five seats for minorities, but these members of parliament complain that they are essentially ignored by Tehran. By: United with Israel Staff
 http://unitedwithisrael.org/iran-conficates-church-converts-it-to-muslim-shrine
L’Iran sta perseguendo la sua politica di aver abusato di minoranze e anche confiscando i loro luoghi di culto. Gli organi di governo a Teheran hanno sequestrato una chiesa della minoranza cristiana assira nel paese, con il pretesto di costruire un santuario sciita. Secondo un rapporto da Asharq al-Awsat il Giovedi, Jonathan Bet-Kelia, il rappresentante della comunità assira in Majlis (parlamento) iraniano, ha descritto l’incidente come una “stupro dei luoghi” di proprietà della comunità in Iran. In un discorso al parlamento la scorsa settimana, Bet-Kelia criticato l’operato del governo iraniano nei confronti della sua comunità, mettendo in evidenza la sofferenza, la discriminazione e restrizioni legali sua comunità e altre minoranze religiose sono sottoposti a. Ha anche minacciato di ricorrere alle procedure giudiziarie, mentre chiedersi “che cosa è l’uso della nostra presenza in un Parlamento che ci considera apostati?”, Ha detto Scommessa Kelia Sharq che si era avvicinato Ali Younesi, assistente speciale del presidente Hassan Rouhani sulle minoranze etniche ‘ attività, a questo proposito, ma mi è stato detto che nulla poteva essere fatto su di esso. Younesi è un ex ministro dell’Intelligence e della Sicurezza, ed è personalmente responsabile per l’ordinazione di numerosi arresti e omicidi di dissidenti. Bet-Kelia anche criticato Rouhani a causa di discriminazioni e restrizioni a reclutare minoranze religiose agenzie governative e la loro esclusione dalle posizioni militari e di sicurezza e reparti diplomatiche e corpi. Egli ha anche attaccato la legge iraniana in cui si afferma che “un apostata”, un non-musulmano, non può ereditare da un musulmano, mentre un musulmano, essendo “l’erede di un apostata”, eredita i fondi. Il parlamento iraniano assegna cinque seggi per le minoranze, ma questi parlamentari lamentano del fatto che essi sono essenzialmente ignorate da Teheran. By: Unito con Israele Staff http://unitedwithisrael.org/iran-conficates-church-converts-it-to-muslim-shrine
MERKEL dhimmi
NOI A LIVELLO EUROPEO E OCCIDENTALE, NOI SIAMO IL RELATIVISMO, NOI SIAMO UNA NON CIVILTà, SE, NOI FOSSIMO UNA CIVILTà? NOI AVREMMO GIà DICHIARATO GUERRA ALLA LEGA ARABA! noi non abbiamo nessuna possibilità di sopravvivere ad una teocrazia dogmatica e nazista, che nega i diritti umani fondamentali!
MERKEL dhimmi
Dopo gli avvenimenti a Colonia l’Europa non è più la stessa [ QUESTA è LA VERITà SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA? NOI VERREMO TRAVOLTI DAL NAZISMO ISLAMICO! Contemporaneamente, a Milano la giunta Pisapia ha stanziato 400 euro al mese per le famiglie che si offriranno di ospitare almeno un “profugo”. Naturalmente, deve trattarsi di uno straniero, possibilmente arabo e musulmano, meglio ancora se negro. Nulla è invece previsto per uomini o donne “soltanto” italiani cui un destino avverso o una semplice separazione familiare hanno fatto perdere la casa e vivono all’addiaccio o che, come quel pensionato settantaduenne morto di freddo, passano in auto le loro notti. Sembra un mondo alla rovescia ma è la realtà cui politici incapaci, ciechi o, semplicemente, ignoranti di alcuna nozione sociologica ci hanno portati. Se vi aggiungiamo neo — terzomondisti d’accatto, vescovi dalle pance satolle ma dalle lacrime facili, magistrati dal “cuore generoso”, il quadro si completa. Disposizioni alla polizia tedesca: non pubblicizzare i crimini dei migranti Il “buonismo” impera ovunque: chiunque, nell’Europa “civile”, osi enunciare analisi realistiche sul futuro che aspetta le nostre società davanti all’invasione cui siamo oggetti viene immediatamente definito razzista, xenofobo e magari anche anti-islamico: http://it.sputniknews.com/mondo/20160111/1866354/aggressione-colonia-germania-europa.html#ixzz3wvqEtEfY
MERKEL dhimmi
è GRAVE CHE SI RICONOSCA UN GOLPE A KIEV, E LA AUTODERMINAZIONE DEL KOSSOVO, ANCHE DOPO AVERE FATTO IL GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI SERBI, E NON SI RICONOSCA LA AUTODERMINAZIONE DEL DONBASS, CHE NON HANNO FATTO VIOLENZA A NESSUNO! Le sanzioni occidentali contro la Russia sono stupide e dannose, ma non sono la cosa più difficile che la Federazione Russa sta vivendo, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin. “Penso che siano una decisione stupida e dannosa, — ha detto Putin in un’intervista con il tabloid tedesco “Bild”. Ha ricordato che lo scambio commerciale tra la Russia e la Germania si attestava sugli 83-85 miliardi di dollari ed erano stati creati migliaia di posti di lavoro in Germania grazie ai progetti comuni di business: http://it.sputniknews.com/politica/20160111/1865794/Occidente-UE-Ucraina-Business-Commercio.html#ixzz3wvp2X0jf
MERKEL dhimmi
USA E SAUDITI SHARIA CULTO, MINACCIANO TUTTI I POPOLI DEL MONDO! Putin ha rilevato che il terrorismo internazionale è stato sfruttato contro la Federazione Russa. “Naturalmente siamo colpevoli, che posso dire, non c’è nessuno da biasimare. Ma il fatto che il terrorismo internazionale sia stato utilizzato contro la Russia, ma nessuno lo ha mai messo in evidenza o al contrario sono state sostenute le forze sovversive finanziariamente e politicamente e talvolta anche con armi per noi è un dato di fatto. E naturalmente, sapete, a questo punto siamo diventati consapevoli che parlare è un conto e gli interessi geopolitici sono tutta un’altra faccenda,” — ha affermato il presidente russo: http://it.sputniknews.com/politica/20160111/1865488/Geopolitica-Cremlino-Cecenia-Separatismo-Perestrojka.html#ixzz3wvoD7GMg
MERKEL dhimmi
LA SHARIA DELLA LEGA ARABA MINACCIA LA NOSTRA SOPRAVVIVENZA! IL DISPREZZO PER TUTTI I NOSTRI VALORI DI TOLLERANZA E DEMOCRAZIA? SONO DIVENTATI UN ARMA CONTRO DI NOI! Colonia: attaccati e feriti 6 pachistani. Due in ospedale, in altro episodio aggredito un siriano. La polizia indaga per lesioni corporali. Non è chiaro se vi sia un collegamento fra i due episodi, nella città ancora sconvolta dopo le violenze subite da centinaia di donne a San Silvestro.
MERKEL dhimmi
Pakistan difenderà integrità saudita ] se la ARABIA SAUDITA viene invasa, l’ISLAM crolla, perché il loro Dio è una pietra! E QUESTA è UNA CONGIURA CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO!
MERKEL dhimmi
IRAN ] tu stai spezzando il mio cuore nel dolore!
MERKEL dhimmi
IRAN ] SMETTI DI ESSERE COLPEVOLE DI SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà, ED ASSASSINIO ISTITUZIONALE DI PERSONE INNOCENTI! IN QUESTO MODO? TU FAI IL GIOCO DEI SATANISTI E DEI SATANISMI! [ non credo che quando qualcuno sta per morire, in una guerra mondiale nucleare, poi, gli convenga affermare anche io con la sharia, io sono stato causa della mia tragedia! LA COLPA è STATA ANCHE MIA!
MERKEL dhimmi
I RUSSI SONO CATTIVI, SHARIA è LA NUOVA FRONTIERA DEI DIRITTI UMANI, ISRAELIANI SONO CRUDELI! ] lo hanno detto in USA i sacerdoti di Satana, e loro sono la verità trascendentale del Nuovo ORDINE MONDIALE! [ MI DISPIACE, MA NON C’è PIù SPERANZA PER IL GENERE UMANO!
IO comprendo PUTIN che non può andare alla guerra mondiale imposta al genere umano dai USA e SAUDITI, senza avere l’IRAN dalla sua parte! Ma finché non si condanna la sharia è impossibile vincere il terrorismo, perché, la sharia è un totale disprezzo per la sacralità della vita umana! se la ridono nella LEGA ARABA di voi, perché, a loro un musulmano costa meno di quanto costa a voi un proiettile per ucciderlo!
https://plus.google.com/b/113080687215210258860/113080687215210258860

03.05.2015. Donetsk. [[ UCRAINA HA RIPRESO A BOMBARDARE LE CITTà, IL CONCETTO DI UN POPOLO CHE SIA SOVRANO, è STATO SEPOLTO DAI BILDENBRG MERKEL MOGHERINI IMPERIALISMO NATO ]] “DAN” Dichiarazione ed il comento per l’agenzia “DAN” fatta oggi da Denis Pushilin riguarda il bombardamento di Donetsk la notte scorsa. (cit.) “Sta mattina abbiamo inviato l’appello all’OSCE e al CUCC con la richiesta di condurre la pubblica inchiesta sui bombardamenti della notte scorsa di Donetsk. Gli osservatori devono rendere pubblico i nomi d tutti quelli che sono colpevole nella grave violazione dei Punti 1. e 2. degli accordi di Minsk.””Inoltre, noi, a questo punto, insistiamo di organizzare l’incontro del Gruppo Contatto a Minsk al piu’ presto possibile nei prossimi 2-3 giorni” – ha aggiunto Pushilin
“Come e’ stato comunicato prima, la notte … Altro…
https://www.facebook.com/groups/cdgdgdc/400413863496686/?notif_t=group_activity

ORMAI NON ESISTE PIù NESSUNO CHE FA RISPETTARE IL DIRITTO INTERNAZIONALE, E CERTO NON LO RISPETTA CHI HA RIEMPITO DI TERRORISTI CANNIBALI SIRIA LIBIA E IRAQ
Human Rights Watch ha accusato l’Arabia Saudita di aver usato bombe a grappolo, fornite dagli Usa, nella lotta contro i ribelli Houthi nello Yemen. Lo rivela un rapporto pubblicato dall’organizzazione. Gli ordigni, se inesplosi, possono rimanere inerti e poi scoppiare quando vi si inciampa, uccidendo o anche mutilando. Secondo Hrw, le bombe sono state usate dalla coalizione guidata da Riad in villaggi nella provincia yemenita nordest di Saada. Non è chiaro se abbiano provocato vittime.
Alessandro Zonetti · Top Commentator · Università degli Studi di Roma Tor Vergata
e gli arabi non dicono nulla ?

Lorenzojhwh HumanumGenus · Teologico dell’Italia Meridionale
MA, SE LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIù DA NOI.. INFATTI DA NOI ESISTONO I BILDENBERG..

LORO GLI ARABI? NON HANNO MAI CONOSCIUTO LA LIBERTà DI PAROLA

“Spirito del Signore, Spirito di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, SS.Trinità, Vergine Immacolata, Angeli, Arcangeli e Santi del Paradiso, scendete su di me: Fondimi, Signore, plasmami, riempimi di te, usami. Caccia via da me le forze del male, annientale, distruggile, perché io possa stare bene e operare il bene. Caccia via da me i malefici, le stregonerie, la magia nera, le messe nere, le fatture, le legature, le maledizioni, il malocchio; l’infestazione diabolica, la possessione diabolica, l’ossessione diabolica; tutto ciò che è male, peccato, invidia, gelosia, perfidia; la malattia fisica, psichica, spirituale, diabolica. Brucia tutti questi mali nell’Inferno, perché non abbiano mai più a toccare me e nessun’altra creatura al mondo. Ordino e comando con la forza di Dio onnipotente, nel nome di Gesù Cristo Salvatore, per intercessione della Vergine Immacolata, a tutti gli spiriti immondi, a tutte le presenze che mi molestano, di lasciarmi immediatamente, di lasciarmi definitivamente, e di andare nell’Inferno eterno, incatenati da S.Michele arcangelo, da S.Gabriele, da S.Raffaele, dai nostri angeli custodi, schiacciati sotto il calcagno della Vergine Santissima. Amen.”
(autore: Don Gabriele Amorth)
Lorenzojhwh HumanumGenus · Teologico dell’Italia Meridionale
come pensate che l’INDIA possa dire, lo Stato del Kerala, sono stati i veri pirati, che, poi, non riuscendo nello abbordaggio della petroliera Erika, poi, hanno ucciso a sangue freddo, i due pescatori cattolici, sul peschereccio Sant Antony, vicino al porto con armi di ordinanza dello esercito italiano, perché, loro non potevano mai sapere che, le armi in dotazione ai fucilieri erano armi sperimentali.. Questa storia sui Marò dimostra come il Diritto Internazionale è stato sostituito dal bullismo internazionale, per colpa di quella troika islamico shariah nazista di: OIC nazista ONU Bildenberg regime 322 Nwo Spa Fmi, talmud agenda: cioè, REGIME usurocrazia mondiale Rothschild Merkel. [ NEW DELHI, 3 MAGgio 2015. La Corte Suprema indiana ha fissato per il 7 luglio l’udienza riguardante il ricorso presentato dai Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone contro l’utilizzazione della polizia investigativa Nia nel processo che li riguarda.

mio caro Papa FRANCESCO ] non mi va, di diventare proprio io, il capro espiatorio: di tutte le boiate, che, esistono nel mondo, cioè, dei crimini immensi commessi da quel sistema mondialista finanziario massonico usurocratico: Merkel Mogherini, Bildenberg, Rothschild Spa, di cui a vario titolo, tutti i leader: politici, istituzionali, finanziari, economici e religiosi: sono assolutamente colpevoli e complici: per tradire i loro popoli: pugnalandoli alle spalle! IL CONSOCIATISMO MASSONICO UNIVERSALE LUCIFERO, BAAL IL GUFO al Bohemian Grove, JABULLON, è DIO! [ QUANDO mercoledì, 29 marzo, io sono stato, in Curia dal mio Direttore Ufficio Scuola (PER LAMENTARMI DELLA SOSPENSIONE DEL MIO MINISTERO DI ACCOLITO DOPO 31 ANNI SENZA MOTIVAZIONI valide), io ho avuto la definitiva conferma, che, esiste un tuo progetto per nuocermi, soltanto perché, io sono il nemico del Nuovo Ordine Mondiale, cioè, l’anticristo di un sistema massonico di regime Bildenberg, globalisti usurocrazia Rothschild: che hanno subito 640 scomuniche di quando la Chiesa Cattolica non era ancora stata imbavagliata, per diventare una Chiesa filo-Modernista, “la natura umana è buona? realmente?” come è oggi, dove troppi Vescovi non credono più nella esistenza del diavolo, perché per colpa loro, non ne hanno mai fatto la esperienza.. Quindi, la documentazione imponente, che, la Curia sta raccogliendo contro di me? ha del ridicolo! il Direttore mi ha detto: “tu una volta, due anni fa, in una classe (ogni docente di religione ha 18 classsi) tu hai mostrato agli alunni: il denaro di Giacinto Auriti: per la proprietà popolare della moneta, il SIMEC”.. ecco perché, contro di me, sono state raccolte calunnie indimostrabili, o fatti reali che non potrebbero mai avere una rilevanza sanzionatoria oggettiva! CONCLUDENDO: SE, IL MIO ARCIVESCOVO MI RIMUOVE LA IDONEAITà ALL’INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA? TU NE DOVRAI RISPONDERE DAVANTI ALLA STORIA DELLA CHIESA.. PERCHé, IO SONO STATO SEMPRE, UN CATTOLICO ORGOGLIOSO, COME SUA SANTITà PAPA EMERITO BENEDETTO XVI, LUI TI POTREBBE DIRE DI ME! … fidati di me: Unius REI, il progetto politico per il Regno di Israele? lui non potrebbe mai diventare la vittima di nessuno!

Lorenzojhwh HumanumGenus · Teologico dell’Italia Meridionale
#Isis #sharia agenda, imperialismo, #genocidio #dhimmi, nazismo #islamico, galassia #jihadisti #Islam corrota religione di merda, #califfato #Erdogan Obama Gender, #Turchia, Lega Araba, #ONU #OIC. #Arabia #Saudita si macchiano di un nuovo orrendo massacro: ] cazzo! DOPO 8 ANNI, UNIUS REI è: ANCORA L’UNICO in tutto il MONDO, A DENUNCIARE LA SHARIAH ] centinaia di Yazidi “sono stati ‘giustiziati” in un sol giorno nel nord dell’Iraq, non lontano da Mosul. I media curdi affermano che gli uccisi sono 600, mentre la Bbc parla di “almeno 300”. L’emittente britannica cita un comunicato del Yazidi Progress Party, secondo il quale le vittime sono ostaggi catturati nel Sinjar lo scorso anno. Il massacro “è avvenuto nel distretto di Tal Afar”. Secondo le fonti curde, i corpi sono stati “ammucchiati in un pozzo” di Alo Antar nei pressi dell’autostrada di al-Ayyadiya.
Rispondi · Mi piace · Non seguire più il post · 8 ore fa

IoNonMollo
E l’ONU è ancora lì a preparare probabili accordi in Libia!.
Pezzi di imbecilli, a cosa serve la vostra stupida organizzazione, se in effetti non siete in grado di prevenire ed evitare i massacri?.
Cosa altro state aspettando per muovervi contro quella minaccia mondiale?.
L’isis non è il semplice terrorista … Quella è una organizzazione dedita al massacro di chi non si sottomette!. E’ sopruso ed oppressione … E’ ciò che ha fatto inizialmente il fondatore dell’Islam e ne segue le orme e la politica, sempre con lo stesso scopo: Il potere.
E dopo più di 1400 anni fanno ancora presa sulle menti di coloro che sono stati definitivamente indottrinati con quel tipo di malvagità, facendolo passare per un volere divino!.
Màh … Tutti i musulmani dovrebbero essere, per primi, ad affrontare e sconfiggere questa loro piaga … Costantemente!
L’isis è l’opposto di qualsiasi religione … Ed essa, operando come in effetti opera, rimette in discussione la divinità stessa dell’islam, poichè adotta le modalità ed i mezzi con cui l’Islam è nato!.
========================
Governo India apre a rimpatrio Latorre, Il maro’, colpito da ischemia, ha chiesto rientro di due settimane .. [ Questa storia sui Marò dimostra come il Diritto Internazionale è stato sostituito dal bullismo internazionale, per colpa di quella troia islamico shariah nazista di: OIC nazista ONU Bildenberg regime 322 Nwo Spa Fmi, talmud agenda: cioè, REGIME usurocrazia mondiale Rothschild Merkel.
#Isis #sharia agenda, imperialismo, #genocidio #dhimmi, nazismo #islamico, galassia #jihadisti #Islam corrota religione di merda, #califfato #Erdogan Obama Gender, #Turchia, Lega Araba, #ONU #OIC. #Arabia #Saudita si macchiano di un nuovo orrendo massacro: ] cazzo! DOPO 8 ANNI, UNIUS REI è: ANCORA L’UNICO in tutto il MONDO, A DENUNCIARE LA SHARIAH ] centinaia di Yazidi “sono stati ‘giustiziati” in un sol giorno nel nord dell’Iraq, non lontano da Mosul. I media curdi affermano che gli uccisi sono 600, mentre la Bbc parla di “almeno 300”. L’emittente britannica cita un comunicato del Yazidi Progress Party, secondo il quale le vittime sono ostaggi catturati nel Sinjar lo scorso anno. Il massacro “è avvenuto nel distretto di Tal Afar”. Secondo le fonti curde, i corpi sono stati “ammucchiati in un pozzo” di Alo Antar nei pressi dell’autostrada di al-Ayyadiya.
=========
come pensate che l’INDIA possa dire, lo Stato del Kerala, sono stati i veri pirati, che, poi, non riuscendo nello abbordaggio della petroliera Erika, poi, hanno ucciso a sangue freddo, i due pescatori cattolici, sul peschereccio Sant Antony, vicino al porto con armi di ordinanza dello esercito italiano, perché, loro non potevano mai sapere che, le armi in dotazione ai fucilieri erano armi sperimentali.. Questa storia sui Marò dimostra come il Diritto Internazionale è stato sostituito dal bullismo internazionale, per colpa di quella troika islamico shariah nazista di: OIC nazista ONU Bildenberg regime 322 Nwo Spa Fmi, talmud agenda: cioè, REGIME usurocrazia mondiale Rothschild Merkel. [ NEW DELHI, 3 MAGgio 2015. La Corte Suprema indiana ha fissato per il 7 luglio l’udienza riguardante il ricorso presentato dai Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone contro l’utilizzazione della polizia investigativa Nia nel processo che li riguarda.
============
premier Benyamin Netanyahu ] quello che io dico circa, i sacrifici umani, E la presenza degli ALIENI? una sezione del MOSSAD sa tutto, ma, come: George Herbert Walker Bush 322: “teschio con le ossa” è un politico statunitense. Comunemente chiamato George H. W. Bush, George Bush o George Bush senior disse al Presidente degli USA circa il dossier sugli alieni quando lui era il capo della CIA, cioè, come lui negò ogni informazione al suo presidente queste informazioni? così, anche, il Mossad farà con te! Dopotutto, il Mossad ti ha contestato confutato: pubblicamente, circa il caso del IRAN, ecco perché queste false democrazie senza sovranità monetaria sono diventate una estrema minaccia per la sopravvienza dei popoli! e poi, A CHE TITOLO SERVIZI SEGRETI O LA NATO ESPRIMONO VALUTAZIONI DI TIPO POLITICO, COME è STATO FATTO ANCHE, NEL CASO DELLA UCRAIANA?

https://uniticontrounsistemamalato.wordpress.com/author/uniticontrounsistemamalato/page/59/ Error 404 – Page not found! sarebbe stata costituita nel 1947 per ordine del presidente degli Stati Uniti Harry S. Truman. ]
In campagna elettorale Jimmy Carter, promise che se fosse stato eletto, avrebbe aperto e resi noti i dossier dei servizi segreti sui dischi volanti. Una volta diventato presidente, rivolse la richiesta al direttore della CIA, ma ottenne un secco rifiuto e, per quanto ciò possa apparire incredibile, il presidente degli Stati Uniti dovette piegare il capo di fronte ad un suo sottoposto, George Bush senior. La storia si è ripetuta poi con, George Bush junior, in campagna elettorale ha promesso la derubricazione degli X-files sugli UFO; ma, pur avendo vinto le elezioni nel novembre del 2000, una volta raggiunto il potere si è ben guardato dal mantenere la parola data.
Anche il presidente Clinton, molte volte aveva espresso il desiderio di visionare alcuni dossier segreti sugli UFO.. ma chi vigilava su questi importanti documenti …rispose che non era possibile visionarli!
https://contromassoneriaeilluminati.wordpress.com/2014/07/09/

TITO è SOLTANTO L’ESECUTORE MATERIALE DELLE FOIBE DEL CARSO, PERCHé QUEI 200.000 ITALIANI ERANO COLPEVOLI DI MORTE, PER I FARISEI ANGLO-AMERICANI, INFATTI A RISCHIO DELLA LORO VITA, INSIME A Giovanni Palatucci, ultimo questore reggente di Fiume, è nato a Montella … costituiva l’ultima via di salvezza per quanti fuggivano dai Balcani. LUI AVEVANO SALVATO LA VITA A 200.000 EBREI CHE FUGGIVANO DAI BALCANI… attraverso una sua struttura segreta.. E’ mistero sulla morte di William Klinger, 42 anni, storico italiano ucciso a New York sabato sera da un proiettile che lo ha colpito alla testa. Residente con la famiglia a Gradisca d’Isonzo, in provincia di Gorizia, Klinger è stato ferito a morte in un parco di Astoria, nel Queens. Portato immediatamente in ospedale è deceduto poco. Al momento la polizia ignora il movente dell’omicidio. Non si esclude la pista di una rapina finita male. Klinger era considerato uno dei maggiori esperti italiani della Yugoslavia di Tito.
=======
premier Benyamin Netanyahu ] onestamente, io non credo che, il massacro di un altra Nazione islamico nazista, possa migliorare la situazione nel mondo! ANZI LA AGGRAVEREBBE: infatti, la LEGA ARABA (con la complicità USA: sistema massonico) si è difesa facendo nascere la Galassia jihadista!!
è verò, se, tu non uccidi il terrorista, lui ucciderà te: “MA è QUESTA LA VERITà, IL TUO SISTEMA BAnCARIO SPA ROTHSCHILD 322 Merkel NWO BUSH: HANNO CREATO TUTTO QUESTO ISLAM SALAFITA: INTENZIONALMENTE!” .. io ritengo che senza ipocrisia: la LEGA ARABA per il suo bene, deve smettere di diventare una shariah imperialismo: estrema minaccia per il genere umano. MA FINO AD OGGI SOLTANTO IO HO CONDANNATO LA SHARIAH NEL MONDO. ma, LEGA ARABA NON ACCETTERà MAI DI DISTRUGGERE LA SHARIAH, ALMENO finché questo NWO di satanisti massoni non verrà distrutto!
 NEW YORK, 4 APR – Il Pentagono ha rivisto e testato la più micidiale bomba bunker-buster nell’arsenale americano. Si tratta di una bomba, una delle più potenti armi convenzionali, in grado di distruggere anche il più protetto impianto nucleare iraniano nel caso in cui l’intesa di Losanna andasse a monte e la Casa Bianca cambiasse completamente strategia. Lo scrive il Wall Street Journal, secondo il quale il Pentagono “continua a concentrarsi sulla possibilità di offrire opzioni militari se fosse necessario”.
=========
La procura di Istanbul ha chiesto l’ergastolo per 35 tifosi del Besiktas, aderenti allo storico club dei ‘Carsi’, accusati di avere “tentato di rovesciare il governo” per avere partecipato l’anno scorso alle manifestazioni di Gezi Park. I tifosi dei tre grandi club di Istanbul, Besiktas, Galatasaray e Fenerbahce avevano aderito alle grandi manifestazioni dei giovani turchi contro la deriva autoritaria e islamica del governo dell’allora premier Recep Tayyip Erdogan, oggi capo dello stato.

la CIA 322 NWO SPA, ha il controllo della GERMANIA, quindi DOPO gli USA, che fanno oltre, 100.000 sacrifici umani sull’altare di satana, ogni anno, poi, anche in Germania, sono al secondo posto in questo orrore, rispetto a tutte le altre Nazioni, quindi impunemente: in Germania, possono essere fatti 30.000 sacrifici umani sull’altare di satana ogni anno: per come, come tutti i nostri politici Bildenberg, loro si lascino inculare bene da Bush 322 ] E POICHé, LA GERMANIA è STRUTTURALE AL REGIME BANCArIO MASSONICO, COME, anche, LA ARABIA SAUDITA, POI, è NORMALE CHE LORO DEBBANO PROSPERARE! [ BERLINO, 2 MAG – “Il tradimento”: è questo il titolo di copertina dell’edizione di der Spiegel in edicola che accusa Angela Merkel di essere corresponsabile del Datagate. “Il Bnd e il governo federale contro gli interessi tedeschi”, si legge sulla foto della cancelliera, del suo ministro degli Interni, Thomas de Maiziere, e del capo degli 007 tedeschi Gerhard Schindler. Il governo è da giorni sotto pressione con l’accusa di aver mentito al Parlamento sugli abusi dell’americana NSA in Ue e Germania.
  ===============
KABUL, 2 MAG – E’ cominciato a Kabul ed è stato rinviato a domani il processo contro 49 imputati – fra cui 19 agenti di polizia – dell’omicidio di Farkhunda, una giovane donna afghana falsamente accusata di avere bruciato una copia del Corano. La donna fu attaccata da una folla inferocita, bastonata a morte e poi finita da un’auto che le passò più volte sul corpo, dopo che alcuni sconosciuti l’avevano accusata di blasfemia per aver dato alle fiamme un libro sacro all’Islam. Il suo cadavere fu bruciato.

Orrore in Pakistan: due giovani cristiani sono stati bruciati vivi. Sono stati spinti con la forza in una fornace da un gruppo di musulmani accorsi da diversi villaggi per punirli perché accusati di blasfemia. A linciare i due cristiani è stata una “folla inferocita di 400 persone”, ha riferito un ufficiale della polizia pakistana, Muhammad Binyamin. E’ accaduto nella zona di Lahore, stessa città dove l’Alta Corte ha confermato qualche giorno fa la condanna a morte di un’altra cristiana accusata di blasfemia, Asia Bibi, madre di cinque figli in carcere dal 2009. E ancora dal Pakistan la voce di Sawan Masih, cristiano condannato a morte, anche lui per blasfemia, che dall’aprile del 2014 è nel carcere di Faisalabad, e che proprio oggi si è detto fiducioso sulla sua liberazione. A rilanciare in Italia la notizia dei due cristiani arsi vivi è stata Fides, l’agenzia dei missionari. Shahzad Masih e sua moglie Shama, rispettivamente di 26 e 24 anni, sono stati accusati di aver bruciato pagine del Corano.
E per questo sono stati uccisi. Il fatto – ha raccontato l’avvocato cristiano Sardar Mushtaq – è accaduto nel villaggio Chak 59, nei pressi della cittadina di Kot Radha Kishan, a sud di Lahore. ‘Pakistan Today’ ha dato grande risalto alla notizia e ha aggiunto dei particolari sulla giovane coppia: erano sposati, avevano tre figli e Shama era incinta del quarto. I due, che lavoravano da qualche anno nella fabbrica di argilla, sono stati sequestrati e tenuti in ostaggio per due giorni, a partire dal 2 novembre, all’interno della fabbrica. Questa mattina sono stati spinti nella fornace dove si cuociono i mattoni. L’episodio che ha scatenato la follia, cioè la supposta blasfemia, è legato alla recente morte del padre di Shahzad. Due giorni fa Shama, ripulendo l’abitazione dell’uomo, aveva preso alcuni oggetti personali, carte e fogli e, secondo la stampa pakistana, anche amuleti per pratiche di magia nera. La donna ha deciso che quella roba non serviva più e ne ha fatto un piccolo rogo.
Secondo un musulmano, collega dei due giovani e che aveva assistito alla scena, in quel rogo vi sarebbero state delle pagine del Corano. L’uomo ha quindi sparso la voce nei villaggi circostanti e una folla impazzita ha preso in ostaggio i due giovani. Poi il tragico epilogo. La polizia è intervenuta ma è riuscita solo a constatare la morte dei due giovani e ad arrestare, per un primo interrogatorio, una cinquantina di persone. “E’ una vera tragedia – ha commentato l’avvocato -, è un atto barbarico e disumano. Il mondo intero deve condannare questo episodio che dimostra come sia aumentata in Pakistan l’insicurezza tra i cristiani. Basta un’accusa per essere vittime di esecuzioni extragiudiziali. Vedremo se qualcuno sarà punito per questo omicidio”. Il primo ministro del Punjab, Shahbaz Sharif, ha costituito un comitato ristretto di tre persone per accelerare le indagini. Paul Bhatti, ex ministro pakistano e fratello di Shabbaz, ucciso nel 2011 per la sua opera a difesa delle minoranze, nella presentazione del dossier sulla libertà religiosa di Aiuto alla Chiesa che Soffre, che è stato presentato proprio oggi, sottolinea: “Nessuno dovrebbe subire violenze fisiche e psicologiche in ragione della sua fede”.

premier Benyamin Netanyahu ] io non ho mai detto una sola bugia, in tutta la vita mia (ed io, inoltre, io ho una pessima memoria, e poi, il proverbio dice: “il bugiardo deve avere una buona memoria”), oppure, è perché, io sono il METAFISICO, io sono la verità ontologica incarnata Unius REI! IN QUESTO MODO, OGNI FORMA DI IPOCRISIA, O di BUGIA, sono INCOMPATIBILi CON IL MIO ESSERE, QUINDI, PER POTER MENTIRE, IO MI DOVREI PRIMA DISINTEGRARE! [ quando, tu fai l’esercizio di astrazione da te stesso, (tu esci da te, per osservare te, per pensare a te), e magari tu pensi di essere già morto ed in questo modo, tu puoi proiettare, il tuo pensiero nella meta-storia, ecco che, in questo modo, può nascere la filosofia, per la metafisica umanistica personalistica e trascendente questa soltanto, può coltivare il valore e la virtù, cioé, un pensiero conseguente, logico, razionale, per poter analizzare i principi universali dell’ESSERE! .. in questa fase, tu comprendi, come, tutti coloro, che, sono sfociati nel nichilismo, materialismo, evoluzionismo ideologico, sono anche sfociati, in qualche ideologia della esclusione di: goym, dhimmi, dlit, in qualche ideologia della esclusione, come: cristianofobia, antisemitismo, omofobia, ecc.. Tutta questa malvagità nel mondo, è stata ottenuta, perché, sono stati incoraggiati e finanziati, dalle banche rothschild: sistema massonico, tutti i filosofi relativisti, naturalisti, scientisti, materialisti, questi, sono stati finanziati dalla finanza dei farisei: del talmud satanico NWO FMI SPA, come anche, sono stati creati da loro i maomettani, gli islamici e tutti i clericali maniaci religiosi testa di cazzo, presenti in ogni religione, tutti come loro, e tutto questo è stato fatto: per poter disintegrare, il sogno di amore tra Dio e l’uomo che è nella Bibbia ) poi, tutte queste persone: Eghel, Marx, Nietzshe, che, loro sono, anche, i teoretici della shariah  (il volto maligno dello Islam) perché oggi, la più nobile tradizione dello Islam è stata occultata! Quindi, anche la sharia è il peggiore nazismo, e poiché, anche, loro sono i teoretici di ogni imperialismo, essi, metafisicamente si trovano di fronte: l’infinito del nulla, nella loro anima trionfa l’egoismo, la predazione, la usurocrazia bancaria, cinismo e la crudeltà, quindi, è logico che, loro debbano essere abbandonati alla disperazione del non senso, al rimorso, invidia, senso di colpa: “questo è l’inferno!”.. ma, coloro che, loro vedono la metafisica che nasce dalla GENESI BIBLICA, dove Dio fa di ogni uomo, un RE nel Paradiso terrestre, loro comprendono la sacralità, di ogni vita, e, anche, come l’unico significato dell’univeso, è soltanto l’amore! Quindi tutti i filosofi del personalismo umanita e matafico come Maritain, Pascal, Romano Guardini, Gandhi, Confucio, Buddha, ecc.. sono stati archiviati rimossi dal sistema mondialismo bancario massonico usurocratico bildenberg.. ECCO PERCHé, ADESSO, TUTTO IL GENERE UMANO DEVE ESSERE DIVORATO DALLA DISPERAZIONE, POICHé, LA DISpERAZIONE è GIà PRESENTE NELLE ANIME DI TUTTI NOI! ma, quelli che sono paglia, diventeranno cenere quando dovranno affrontare la prova del fuoco! .. e purtroppo, se, Unius REI non verrà intronizzato sul mondo, la guerra mondiale, che è funzionale al sistema bancario spa rothschild porterà avanti la sua agenda talmud, per i luciferini, per la inevitabile guerra mondiale, quindi europa e israele spariranno, perché verranno assorbiti nel califfato turco-saudita!
to ANSA ] non è che, un progetto UNIUS REI, COME IL MIO, di REALIZZARE una monarchia, per, le 12 Tribù di Israele, possa essere il complice dei delitti massonici di Israele (come se si potesse attribuire ad Unius REI una qualche faziosità), che Israele commette gli stessi delitti, come una qualsiasi altra falsa democrazia massonica, senza sovranità monetaria: “alto tradimento!” [ ma, questo è vero, se, non fosse che io devo difendere la vita di israeliani, martiri cristiani e di popoli innocenti, dalla congiura alto tradimento di Massoni Salafiti Farisei Spa Nwo Rothschild Califfato il nazismo è shariah? [[ per distruggere i nostri preziosi 2000 anni di civiltà umanistica e personalistica di civiltà ebraico-cristiana, tutti i valori democratici, contro i mostri e ogni mostruosità: religiosa o ideologica, che non riconosce il valore sacro alla vita umana, contro la usura bancaria ]] certo, io non verrei quì a scrivere qualcosa!! [ perché, le persone derubate della scienza e della conoscenza, loro non hanno i concetti e le conoscenze per capire i miei concetti, e non hanno neanche la fede per sopportare quello che di mostruoso, esoterico, occulto, soprannaturale e di tecnologico: il satanismo ideologico del nichilismo, il NWO è riuscito a realizzare, quindi, i tuoi utenti, non capiranno, loro si spaventeranno, e dubiteranno del mio equilibrio mentale, eppure, io credo che si spaventeranno di più quando saranno uccisi, in modalità inconsapevole delle vere cause che, sono la struttura portante di tutte le nostre istituzioni, sia religiose che politiche (il sistema massonico), perché, una superiore Entità, una invisibile istituzione bancaria: ha decretato lo sterminio del genere umano, per motivazioni tecniche, intuite da Ezra Paud e dimostrate in modo scientifico da Giacinto Auriti contro la usurocrazia mondiale ] hanno corrotto la scienza: e Darvin non trova ancora, uno solo dei 80% di fossili di transizione, che la sua teoria necessita per rimanere in piedi.. quindi gli atei, ne hanno fatto una ideologia religione della evoluzione [ INFaTTI, UTILIZZANDO LA TECNICA DI UN FASCIO DI ELETTRONI (fuzione fredda), UNO SCIENZIATO ITALIANo, PIù DI 50 ANNI FA, lui FACEVA CAMMINARE LA SUA AUTO, CON IL 100% DI ACQUA.. MA, LO HANNO FERMATO.. PERCHé, BANCHIERI FARISEI, LA PIRAMIDE MASSONICA: HANNO CORROTTO LA STORIA, LA SCIENZA, la religione, E LA SOVRANITà POLITICA, quindi, le coscienze possono essere corrotte e manipolate, è morta la speranza! [[powered by google Ricerca personalizzata ] google la troia, mi puoi spiegare perché, le tue risorse non funzionano mai nel miei blogger? [ questo avrebbe dovuto essere il tuo tanto millantato motore di ricerca per trovare contenuti soltanto nei blog da me indicati!]]
==============
my Holy JHWH ] tu mi doni la forza di un bufalo, e mi cospargi di olio splendente, i miei orecchi udranno cose infauste, e i miei occhi vedranno la grazia della tua misericordia!
==============
187AudioHostem: la intelligenza artificiale applicata alla biologia sintetica GMOS Entità Aliena, 322 NWO 666 piramide massonica Bildennberg Spa Banca Mondiale: lucifero è dio ] amico [ io sono consapevole come, CON LA TUA VOCE DEL CUORE, tu mi vai ripetendo, in questi giorni, che, la mia è una missione disperata. [ NO! NON SONO QUALCUNO, CHE, lui SI PUò SCORAGGIARE, PERCHé, LA MIA MISSIONE POLITICA UNIVERSALE: è SEMPRE UNA PREGHIERA PER ME, UN SACRIFIIO DI SOAVE ODORE, AL SIGNORE DIO ONNIPOTENTE, ONNISCIENTE, MISERICORDIOSO CREATORE NOSTRO ]. ma, proprio per questo: io sono Unius REI, per realizzare le cose impossibili.. e tutti quelli: che, loro credono in Dio: Amore Universale, loro sono miei alleati per realizzaare: la mia metafisica: la fratellanza universale. e tutti sanno bene, che “nulla è impossibile per Dio, sulla via del bene”. (infatti, infelici predestinati all’inferno, loro continuano a credere, che, ci può essere un errore, ingiustizia, o, volontà di male in Dio).. l’unica cosa che, mi disgusta, è una mia attitudine vergognosa.. cioè, mi è molto difficile perdonare a tutti i criminali del pianeta.. ma, che possibilità io ho, di poter disubbidire al Potente di Giacobbe: JHWH, il Dio vivente nel Regno di Israele? [ E SE, IO AVRò UN FALLIMENTO, COME TU DICI? POI, IO VI VEDRò TUTTI MORIRE ANCHE FISICAMENTE, COME VOI SIETE GIà MORTI SPIRITUALMENTE!
Benjamin Netanyahu ] QUANDO i padroni abusivi del mondo: i super parassiti, sommi sacerdoti di satana: usurai: 322 Bush, Illuminati, 666 Kerry, LaVey: commercianti di schiavi shariah ONU OIC, mi interrogarono, circa, i miei poteri soprannaturali, io dissi loro che, io sono un uomo normale come tutti.. poi, io vidi la delusione sui loro volti, perché, realmente, loro hanno dei poteri soprannaturali di satana, che tuttavia sono stati controproducenti, contro di me.. mi dispiace deludere le aspettavive delle persone, ma, questa è la verità, ed Unius REI non può mentire: “io sono soltanto un piccolo uomo come tutti!” .. cosa chiede, IMPLORA, CONTINUAMENTE, TRA LE LACRIME, l’anima mia al Signore Dio Onnipotente il Vivente di Israele HOLY JHWH? DARE AMORE a tutti, E RICEVERE AMORE da tutti, DA OGNI PERSONA DI QUESTO PIANETA… tutti i MIEI FRATELLI
adesso la LEGA ARABA OCI ONU, provi a risuscitare, tutti quelli, che, hanno subito il genocidio shariah, per colpa della sua corrotta religione: il nazismo islamico Ummah Mecca ] Nigeria, esercito libera 234 donne da Boko Haram. L’esercito della Nigeria segna un altro passo avanti nella guerra contro gli estremisti di Boko Haram [ ma, ha ragione un mio amico: il Principe saudita, quando disse a me: “la colpa non è veramente nostra, noi siamo soltanto degli esecutori materiali” .. i mandanti sono sempre, i farisei Spa Fmi, come quando, loro hanno fatto uccidere Gesù dai romani! ] ed al mio amico saudita, non gli si può dare torto, visto che, Bush senjor disse: “noi vinceremo”. e la usurocrazia bancaria, ed il sistema massonico bildenberg, ci tengono in pugno, e questa non è fantascienza o complottismo! Ecco perché, nessuno dubita che globalisti, per il Nuovo Ordine Mondiale, i più grandi specialisti di ingegneria sociale della storia, proprio loro hanno il controllo ed il potere reale.. quindi sono loro che stanno portando al peggio tutte le cose!
GOOGLE /adsense/ la pubblicità, che, lui rimuove un sito? ] auguri! [ lo sanno tutti i satanisti cannibali della CIA, che, io faccio di tutto per essere sempre un bravo ragazzo! ma, io non posso sapere quello che possono fare i miei ministri: gli angeli! ] [  Il blog è stato rimosso. Spiacenti, il blog all’indirizzo ilmegliodelbene.blogspot.com è stato rimosso. L’indirizzo non è disponibile per nuovi blog.
Prevedevi di vedere qui il tuo blog? Vedi: ‘Guida di Blogger’. Gentile publisher,
Con la presente email le comunichiamo che uno dei suoi siti web non è attualmente conforme alle norme del programma AdSense e pertanto la pubblicazione degli annunci è stata sospesa sul suo sito web.
N. ID problema: 25790021
La pubblicazione degli annunci è stata disattivata per:ilmegliodelbene.blogspot.com
Pagina di esempio in cui si è verificata la violazione:http://ilmegliodelbene.blogspot.com/2013/12/neturei-karta-nkusa-illuminati-imf-cult.html
Azione richiesta: controlla tutti gli altri siti rimanenti nel tuo account per verificarne la conformità.
Stato dell’account corrente: Attivo
Spiegazione della violazione [ non c’è indicato il problema specifico .. quindi adsense, lui pensa che NOI DOBBIAMO ESSERE DELLE STREGHE CON LA SFERA DI CRISTALLO COME LUI! ]
Ricorsi
Se desidera presentare un ricorso per questa disattivazione può farlo utilizzando l’ID problema indicato sopra per contattarci tramite il nostro Centro assistenza alla pagina https://support.google.com/adsense/bin/answer.py?hl=it&answer=113061.
Apprezziamo la sua collaborazione. Cordiali saluti, Il team di Google AdSense
============
GOOGLE /adsense/ la pubblicità, che, lui rimuove un sito? ] auguri! [ io non so come mandarvi un messaggio, oppure, come indicato io possa contattarvi, nel vostro sito di merda non si capisce un cazzo.. MA, DI UNA COSA IO SONO SICURO, ReSTITUITEMI SUBITO IL MIO: ilmegliodelbene.blogspot.com, OPPURE, QUALCUNO DEI MIEI MINISTRI VI FARà  a voi: “ILMEGLIODELMALE.BLOGSPOT.COM  [  Il blog è stato rimosso. Spiacenti, il blog all’indirizzo ilmegliodelbene.blogspot.com è stato rimosso.
questa sera, io ho chiesto ad una bambina robusta e alta: “tu quanti anni hai?” e lei con una voce argentea, infantile, mi ha detto: “io ho 11 anni” ] in quel momento, io ho capito quanto poteva essere pervertito e pieno di demoni: Mometto il profeta di satana: che concupisce una bambina di 7 anni, e se la usa come moglie a 9 anni, ECCO PERCHé, è IMPOSSIBILE PER GLI ISLAMICI, SHARIAH IMPERIALISMO sauditi salafiti turchi la bestia, di POTER ENTRARE IN PARADISO! .. MA, PER I MUSULMANI LAICI QUESTO è POSSIBILE, si, i musulmani che rigettano la shariah loro possono entrare in paradiso! ] KABUL, 2 MAGgio 2015. Una giovane sposa afghana della provincia sud-orientale di Ghazni si è salvata dalla suocera che voleva decapitarla. Con una profonda ferita alla gola, è stata ricoverata in un ospedale di Kabul. Lo ha rivelato Tolo Tv. Gul Sima, una donna di 25 anni, aveva invano denunciato in passato le violenze subite da parte dei parenti del marito nei primi quattro mesi di matrimonio. Ricoverata in coma, ora la vittima sta meglio e ha potuto raccontare: “Mi hanno anche costretta a mangiare chiodi”.
“Non c’è uno straccio di prova a sostegno delle accuse  a carico di Farkhunda di aver oltraggiato il Corano”. Lo ha detto il capo della polizia investigativa criminale, il generale Mohammad Zahir. La giovane donna afghana malata di mente linciata giovedì scorso a Kabul da una folla inferocita con l’accusa di aver oltraggiato il Corano, è stata tumulata oggi. Lo riferisce il portale di notizie Khaama Press.
    Sull’incidente, che ha commosso e diviso la società afghana, il presidente Ashraf Ghani ha disposto, prima di partire ieri per gli Usa, una commissione di indagine di alto livello formata da giuristi, studiosi dell’Islam, esponenti di movimenti femministi e giornalisti.
===========
Pakistan: giovane coppia di cristiani bruciati vivi, arresti
Oltre 460 persone denunciate per aver partecipato al linciaggio
==================
finché i satanisti massoni bildenberg Illuminati avranno il controllo del NWO ogni OGM deve essere proibito ] [ La Russia vuole mettere al bando gli ogm (organismi geneticamente modificati): il governo ha sottoposto al parlamento un progetto di legge per vietare “la coltivazione e l’allevamento di piante e animali geneticamente modificati nel territorio della Federazione Russa, fatta eccezione per l’uso nelle ricerche scientifiche”. Gli importatori di ogm dovranno registrarsi e il governo potrà proibire loro l’importazione di tali prodotti dopo aver monitorato i loro effetti sull’uomo e sull’ambiente.
================
premier Benyamin Netanyahu ] IO HO SALVATO L’IRAN DAL PIANIFICATO PRECEDENTE ATTACCO, MA, IO HO SBAGLIATO! [ avere tentato di non compromettersi con Hitler? hA portato alla distruzione della Polonia, ecc.. SE, NON UCCIDI GLI ASSASSINI SERIALI, SHARIAH NAZISMO, SOTTO EGIDA ONU? LORO UCCIDERANNO TE! QUESTO è IL TUO ULTIMO MOMENTO PER USARE LE ARMI NUCLEARI! [ è inutile prendersi in giro: “una nazione che sulle proprie armi scrive: “morte” ad un altra nazione, questa è già una dichiarazione di guerra giuridicamente compiuta.. ecco perché, Obama è il traditore!” ] SE TU NON DISTRUGGERAI L’IRAN? POI, TUTTA LA LEGA ARABA, LE BESTIE ASSETATE DI SANGUE DELLA SHARIAH, ALZERà IL GOMITO CONTRO DI TE! [ TEL AVIV, 19 APR – Nella parata militare condotta ieri a Teheran sono comparse scritte: ‘Morte a Israele’. Lo ha rilevato il premier Benyamin Netanyahu. “Ieri – ha detto – l’Iran ha mostrato al mondo la propria produzione militare. Di anno in anno i suoi missili crescono: ne cresce la precisione, ne cresce la potenza, ne cresce il potenziale distruttivo. Una sola cosa non cambia mai: le scritte ‘Morte ad Israele’, esposte su quei missili”. ] io sto osservando uno strano fenomeno, le persone che mi danneggiano? FINISCONO PER AVERE LA VITA DISTRUTTA.. [ TEL AVIV, 22 FEB – “L’Iran prosegue la propria attività terroristica omicida, eppure ciò non impedisce alla comunità internazionale di continuare a discutere un accordo sul suo nucleare”: lo ha affermato oggi Benyamin Netanyahu durante una seduta del governo israeliano a Gerusalemme. “Ancora questa settimana – ha aggiunto – l’Aiea ha stabilito che Teheran nasconde parte dei suoi programmi. Eppure resta la disponibilità a raggiungere un accordo pericoloso per Israele”. GERUSALEMME, 3 APR – Il premier israeliano Netanyahu ha espresso al presidente americano Obama la sua “forte opposizione” all’accordo quadro sul nucleare iraniano: “Potrebbe minacciare la sopravvivenza di Israele”. I “progressi sul nucleare non diminuiscono i timori” rispetto alla sponsorizzazione dell’Iran su terrorismo e minacce a Israele, risponde Obama: “Gli Usa restano fermi nel loro impegno alla sicurezza d’Israele”. NEW YORK, 5 APR – L’accordo con l’Iran sul nucleare porta miliardi di dollari nelle casse di Teheran per “gonfiare la sua macchina del terrore globale”. Lo ha affermato il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, in un’intervista a Nbc. Israele preferisce una “soluzione diplomatica” sul nucleare dell’Iran, ma deve essere “buona”. Lo afferma il premier israeliano, ha aggiunto Benjamin. NEW YORK, 13 GEN – Il presidente americano Barack Obama e il premier israeliano Benyamin Netanyahu hanno parlato oggi al telefono dei negoziati del 5+1 con Teheran sul controverso programma nucleare iraniano e delle relazioni israelo-palestinesi dopo la richiesta palestinese di aderire alla Corte penale internazionale (Cpi). Lo rende noto la Casa Bianca, indicando che Obama ha ribadito “l’impegno duraturo degli Usa per la sicurezza di Israele”. TEL AVIV, 2 APR – Tutte le opzioni, compresa quella militare, restano sul tavolo di fronte alla minaccia di un Iran nucleare. Lo ha ribadito il ministro israeliano dell’Intelligence, Yuval Steinitz. Israele deve affrontare ogni rischio facendo ricorso alla diplomazia e all’intelligence, ma – ha detto – “se non abbiamo altra scelta…l’opzione militare e’ sul tavolo”. Steinitz ha poi ricordato che il premier Benyamin Netanyahu “ha detto chiaramente che non consentirà che l’Iran diventi una forza nucleare”.  TEL AVIV, 1 GEN – Israele si aspetta che la Corte penale internazionale (Cpi) ”respinga in tronco la richiesta ipocrita dell’Anp in quanto essa non e’ uno Stato, bensì una entità legata da un patto con una organizzazione terroristica, Hamas, che compie crimini di guerra”. Lo ha affermato il premier israeliano Benyamin Netanyahu al termine di una consultazione dopo la firma, ieri, da parte del presidente palestinese Abu Mazen del Trattato di Roma che consente l’accesso alla Cpi. TEL AVIV, 13 APR – “Questa è la diretta conseguenza della legittimazione che l’Iran ha avuto con la bozza di intesa” di Losanna. Lo ha detto il ministro degli Affari strategici israeliano Yuval Steinitz in risposta all’annuncio russo di vendita di missili S-300 all’Iran. “Mentre l’Iran prende le distanze dall’accordo quadro, la comunità internazionale – ha spiegato Steinitz – comincia a concedergli delle facilitazioni”.
    “Lo slancio dell’economia dell’Iran sarà usato a fini bellici”, ha aggiunto. TEL AVIV, 9 APR – ”Dall’inizio dell’accordo sul nucleare, il tempo per Teheran di giungere alla bomba atomica sarà pari a zero”. Lo sostiene il premier israeliano Benyamin Netanyahu rispondendo a Barack Obama. ”Sarà l’inevitabile risultato – ha polemizzato Netanyahu, citato – dell’automatica rimozione delle restrizioni”. Secondo Obama, invece, l’accordo prevede controlli che per diversi anni garantiranno che l’Iran non possa costruire una bomba prima di 12 mesi neppure laddove violasse gli impegni. ROMA, 3 MAR – “L’accordo non impedirà all’Iran di ottenere armi nucleari: anzi, gli permetterà di arrivare” alla bomba atomica. Lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu parlando al Congresso degli Stati Uniti. TEL AVIV, 29 MAR – La stampa israeliana riferisce con toni allarmati dell’accordo sul nucleare iraniano che si profila a Losanna. Aggiunge che le forze armate di Israele e i suoi servizi segreti hanno già avuto ordine di organizzarsi per far fronte alla nuova situazione ”e per neutralizzare quella minaccia in qualsiasi momento”.
    Il quotidiano filo-governativo Israel ha-Yom scrive che la politica seguita dall’amministrazione di Obama è ”pura follia”. L’accordo, rileva il giornale, desta grande allarme non solo in Israele, ma anche fra i Paesi arabi sunniti come Egitto, Arabia Saudita e Qatar. Come mai, si chiede, Washington non lo ha tenuto in considerazione ? Su identica lunghezza d’onda – malgrado il suo atteggiamento critico verso il premier Benyamin Netanyahu – anche Yediot Ahronot secondo cui l’amministrazione Obama ”ha perso il contatto con la realtà”. Gli iraniani – sottolinea il giornale – non hanno mai cessato di sostenere milizie nello Yemen, in Iraq, Libano, Siria e a Gaza. ”Non si riesce a capire – aggiunge il giornale – come Obama possa credere che dopo la firma dell’accordo in Svizzera l’Iran questa volta rispetterà gli impegni assunti”. La politica Usa, conclude Yediot Ahronot, lascia così in eredità ”uno sfacelo, che sarà avvertito in Medio Oriente per molti anni ancora, anche quando ormai saranno stati dimenticati i nomi di Obama e Kerry”. premier torna in Israele e risponde a Obama per spiegare l’alternativa al ‘Cattivo accordo’ con Teheran. ‘L’alternativa da un lato prevede l’allungamento ad alcuni anni del lasso di tempo necessario all’Iran per avanzare verso le armi atomiche se decidesse di infrangere gli accordi”. ”Dall’altro lato – ha aggiunto – ho anche proposto che le sanzioni non siano rimosse in maniera automatica finche’ l’Iran non cessi di diffondere terrorismo nel mondo, di comportarsi in maniera aggressiva con i suoi vicini e di minacciare di cancellare Israele”. ”Torno in patria – ha proseguito – con la consapevolezza che molti nel mondo hanno sentito quel che Israele ha da dire su questo cattivo accordo che prende forma con l’Iran”. Per Netanyahu le reazioni avute da parte democratica e repubblicana sono state ”incoraggianti. Ho la sensazione – ha concluso – che abbiano compreso meglio perche’ questo accordo e’ cosi’ cattivo”
=============
e perché, dove, in quale galera sono i cecchini della CIA, che hanno ucciso circa 100 persone, nella Piazza di Maidan per relizzare il Golpe Costituzionale? e cosa hanno detto le scatole nere del boyng malese? e poiché nessuna Costituzione prevede il golpe, poi, più nessuno può riconoscere la attuale Ucraina, come, poteva riconosce la precedente Ucraiana ] questa Ucriana è un crimine di annessione territoriale della NATO! [ MOSCA, 2 MAG – Fiori e candele davanti alla sede dei sindacati di Odessa, dove esattamente un anno fa 43 filorussi morirono in un incendio probabilmente provocato dai sostenitori del governo filo-occidentale di Kiev. Sono in tutto almeno 48 le persone morte negli scontri del 2 maggio 2014. A un anno dalla strage, le indagini non hanno portato a risultati di rilievo, non c’e’ una lista ufficiale delle persone uccise e nessuno dei sostenitori di Kiev coinvolti nelle violenze e’ finito in tribunale. ]
 AVETE notato, cosa hanno disegnato sulla punta del mio naso, in questa icona piccola di ANSA? http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2015/05/02/ucraina-fioricandele-per-strage-odessa_8ca92133-c31b-40a3-b62a-70d358fcdfce.html
 [
Daniele Vero · Top Commentator
Secondo Kiev si sono suicidati oppure sono stati uccisi dal padre eterno o dal cielo un pò come i vari politici del gruppo d’opposizione ucraina deceduti nelle ultime settimane,perchè è ovvio i black block sono deliquenti da assicurare alla giustizia mentre quelli che hanno spodestato il leggittimo presidente,ucciso poliziotti e funzionari con un golpe a Maidan sono eroi e hanno contribuito all’integrità dell’Ucraina…

Luca Loretu · Top Commentator · Università degli Studi di Genova
È vergognoso quel “probabilmente”. Complimenti per le vostre mistificazioni. Una bella serata a tutti.
========
premier Benyamin Netanyahu ] FINO AD OGGI SOLTANTO IO HO CONDANNATO LA SHARIAH NEL MONDO. [ onestamente, io non credo che, il massacro di un altra Nazione islamico nazista, possa migliorare la situazione nel mondo! ANZI LA AGGRAVEREBBE: infatti, la LEGA ARABA (con la complicità USA: sistema massonico) si è difesa facendo nascere la Galassia jihadista!!
è verò, se, tu non uccidi il terrorista, lui ucciderà te: “MA è QUESTA LA VERITà, IL TUO SISTEMA BAnCARIO SPA ROTHSCHILD 322 Merkel NWO BUSH: HANNO CREATO TUTTO QUESTO ISLAM SALAFITA: INTENZIONALMENTE!” .. io ritengo che senza ipocrisia: la LEGA ARABA per il suo bene, deve smettere di diventare una shariah imperialismo: estrema minaccia per il genere umano. MA FINO AD OGGI SOLTANTO IO HO CONDANNATO LA SHARIAH NEL MONDO. ma, LEGA ARABA NON ACCETTERà MAI DI DISTRUGGERE LA SHARIAH, ALMENO finché questo NWO di satanisti massoni non verrà distrutto!
 NEW YORK, 4 APR – Il Pentagono ha rivisto e testato la più micidiale bomba bunker-buster nell’arsenale americano. Si tratta di una bomba, una delle più potenti armi convenzionali, in grado di distruggere anche il più protetto impianto nucleare iraniano nel caso in cui l’intesa di Losanna andasse a monte e la Casa Bianca cambiasse completamente strategia. Lo scrive il Wall Street Journal, secondo il quale il Pentagono “continua a concentrarsi sulla possibilità di offrire opzioni militari se fosse necessario”.
==
mio caro Papa FRANCESCO ] non mi va, di diventare proprio io, il capro espiatorio: di tutte le boiate, che, esistono nel mondo, cioè, dei crimini immensi commessi da quel sistema mondialista finanziario massonico usurocratico: Merkel Mogherini, Bildenberg, Rothschild Spa, di cui a vario titolo, tutti i leader: politici, istituzionali, finanziari, economici e religiosi: sono assolutamente colpevoli e complici: per tradire i loro popoli: pugnalandoli alle spalle! IL CONSOCIATISMO MASSONICO UNIVERSALE LUCIFERO, BAAL IL GUFO al Bohemian Grove, JABULLON, è DIO! [ QUANDO mercoledì, 29 marzo, io sono stato, in Curia dal mio Direttore Ufficio Scuola (PER LAMENTARMI DELLA SOSPENSIONE DEL MIO MINISTERO DI ACCOLITO DOPO 31 ANNI SENZA MOTIVAZIONI valide), io ho avuto la definitiva conferma, che, esiste un tuo progetto per nuocermi, soltanto perché, io sono il nemico del Nuovo Ordine Mondiale, cioè, l’anticristo di un sistema massonico di regime Bildenberg, globalisti usurocrazia Rothschild: che hanno subito 640 scomuniche di quando la Chiesa Cattolica non era ancora stata imbavagliata, per diventare una Chiesa filo-Modernista, “la natura umana è buona? realmente?” come è oggi, dove troppi Vescovi non credono più nella esistenza del diavolo, perché per colpa loro, non ne hanno mai fatto la esperienza.. Quindi, la documentazione imponente, che, la Curia sta raccogliendo contro di me? ha del ridicolo! il Direttore mi ha detto: “tu una volta, due anni fa, in una classe (ogni docente di religione ha 18 classsi) tu hai mostrato agli alunni: il denaro di Giacinto Auriti: per la proprietà popolare della moneta, il SIMEC”.. ecco perché, contro di me, sono state raccolte calunnie indimostrabili, o fatti reali che non potrebbero mai avere una rilevanza sanzionatoria oggettiva! CONCLUDENDO: SE, IL MIO ARCIVESCOVO MI RIMUOVE LA IDONEAITà ALL’INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA? TU NE DOVRAI RISPONDERE DAVANTI ALLA STORIA DELLA CHIESA.. PERCHé, IO SONO STATO SEMPRE, UN CATTOLICO ORGOGLIOSO, COME SUA SANTITà PAPA EMERITO BENEDETTO XVI, LUI TI POTREBBE DIRE DI ME! … fidati di me: Unius REI, il progetto politico per il Regno di Israele? lui non potrebbe mai diventare la vittima di nessuno!
=====
#Isis #sharia agenda, imperialismo, #genocidio #dhimmi, nazismo #islamico, galassia #jihadisti #Islam corrota religione di merda, #califfato #Erdogan Obama Gender, #Turchia, Lega Araba, #ONU #OIC. #Arabia #Saudita si macchiano di un nuovo orrendo massacro: ] cazzo! DOPO 8 ANNI, UNIUS REI è: ANCORA L’UNICO in tutto il MONDO, A DENUNCIARE LA SHARIAH ] centinaia di Yazidi “sono stati ‘giustiziati” in un sol giorno nel nord dell’Iraq, non lontano da Mosul. I media curdi affermano che gli uccisi sono 600, mentre la Bbc parla di “almeno 300”. L’emittente britannica cita un comunicato del Yazidi Progress Party, secondo il quale le vittime sono ostaggi catturati nel Sinjar lo scorso anno. Il massacro “è avvenuto nel distretto di Tal Afar”. Secondo le fonti curde, i corpi sono stati “ammucchiati in un pozzo” di Alo Antar nei pressi dell’autostrada di al-Ayyadiya.

Stefano Lazzaretti · Direi che i vertici dell’Isis siano più intelligenti dei nostri politici in senso stretto… Altrimenti non arriverebbero a tanto..
==
Preghiera contro ogni male:

“Spirito del Signore, Spirito di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, SS.Trinità, Vergine Immacolata, Angeli, Arcangeli e Santi del Paradiso, scendete su di me: Fondimi, Signore, plasmami, riempimi di te, usami. Caccia via da me le forze del male, annientale, distruggile, perché io possa stare bene e operare il bene. Caccia via da me i malefici, le stregonerie, la magia nera, le messe nere, le fatture, le legature, le maledizioni, il malocchio; l’infestazione diabolica, la possessione diabolica, l’ossessione diabolica; tutto ciò che è male, peccato, invidia, gelosia, perfidia; la malattia fisica, psichica, spirituale, diabolica. Brucia tutti questi mali nell’Inferno, perché non abbiano mai più a toccare me e nessun’altra creatura al mondo. Ordino e comando con la forza di Dio onnipotente, nel nome di Gesù Cristo Salvatore, per intercessione della Vergine Immacolata, a tutti gli spiriti immondi, a tutte le presenze che mi molestano, di lasciarmi immediatamente, di lasciarmi definitivamente, e di andare nell’Inferno eterno, incatenati da S.Michele arcangelo, da S.Gabriele, da S.Raffaele, dai nostri angeli custodi, schiacciati sotto il calcagno della Vergine Santissima. Amen.”
(autore: Don Gabriele Amorth)
=============
05.02.2015. Il diavolo ringrazia i rigidi censori del sesso. Una riflessione sulla falsariga de “Le Lettere di Berlicche” di C.S. Lewis di Antonio Benvenuti
Cari colleghi diavoli, demoni, creature del buio tutte che seguite le mie parole, siamo giunti al terzo appuntamento con quelle che i servi del Nemico che sta Lassù chiamano “opere di misericordia spirituale”. Quella che oggi vi insegnerò a sovvertire è una che ci riguarda da vicino.
Recto: 3 – Ammonire i peccatori
Sentendo dire “peccatori” voi tutti avete avuto un sobbalzo. Vi capisco bene. Quando qualcuno tocca il nostro cibo noi tutti ci irritiamo un po’. E’ davvero imperdonabile che tentino di sottrarci le anime che noi ci siamo guadagnate tentando. Ma rassicuratevi: c’è più fumo che arrosto.
Questo perché Nostro Padre Infernale ha provveduto per tempo a darci una strategia efficace. Affumicando non solo i peccatori nostra preda, ma anche coloro che dovrebbero ammonirli.
E’ un’opera di misericordia, abbiamo detto. Mi accorgo di non avervi ancora spiegato cosa sia la misericordia. La misericordia è quel sentimento umano che li spinge ad avere pietà dei loro simili quando li vedono in difficoltà, e aiutarli.
Vedo tra voi molti, non avvezzi al mondo terrestre, stupiti o confusi. Proprio così: invece di approfittare della debolezza per sottometterli o nutrirsene, alcuni uomini danno una mano a coloro che sarebbero le loro naturali prede. Finendo spesso per essere a loro volta predati proprio da quelli che hanno aiutato.
Amare il prossimo è innaturale e perverso, e nessuno di noi può accettarlo.
Per capire come fermare questa incomprensibile follia bisogna osservare che la misericordia è sempre rivolta verso qualcuno. Se vogliamo azzerarne l’efficacia dobbiamo orientare l’attenzione non più verso qualcuno, ma verso qualcosa. Nello specifico, verso il peccato.
Il peccato noi sappiamo bene cosa sia: è quel di meno, quel buco che talvolta hanno gli esseri umani nel loro rapporto con il Nemico. Un buco nel quale noi possiamo insinuarci per nutrirci della loro anima.
Noi demoni non siamo in grado di creare da soli quel buco. Abbiamo tentato tante volte, inutilmente. Solo la libera scelta dell’essere umano può dissipare i veleni della gioia, della giustizia, della bellezza, della verità che lo proteggono come una corazza dai nostri assalti. Solo se si allontana volontariamente dalla perfezione del Nemico si crea uno spazio per noi.
Per compiere quella scelta deve essere attirato dal peccato. Come fare, se significa vivere peggio? Dobbiamo rendere peccare attraente. Dobbiamo indurlo a ignorare, o sottovalutare, le conseguenze delle sue azioni.
Questo è l’ABC della tentazione, la teoria che voi tutti avete studiato. E senza dubbio conoscete anche la maniera migliore di arrivare a fare ciò: staccare la connessione del peccato con la realtà.
Gli umani sono stupidi. Sventoli davanti a loro un po’ di piacere e dimenticheranno che per ottenere quel piacere si stanno distruggendo. Così stupidi che non è neanche necessario concedere a loro il piacere vero, basta dire che è alla moda.
Anche quando non vi sarà più piacere ma solo dolore continueranno come prima, senza comprendere cosa stanno sbagliando.
Prendete ad esempio il sesso. Il Nemico lo usa per far capire cosa significa “dare la vita con amore”? E noi togliamo la vita e togliamo l’amore. Senza di ciò rimane solo l’usare l’altro per svuotarsi di fluidi, fare una faticosa ginnastica e vivere brevi attimi di godimento animale. Voi pensereste che gli uomini fuggano da questo evidente di meno. Ma se noi rendiamo il sesso un dovere sociale, un mito, un diritto fasullo, se mettiamo in ridicolo coloro che perseguono quella completezza per cui il Nemico l’ha progettato, ecco che raggiungiamo il nostro risultato. I ragazzini non vedranno l’ora di praticare la corruzione, per diventare come tutti gli altri. Una volta dentro, credete che ammetteranno mai che quello che fanno non basta, che li rende infelici? Ma neanche se ci sbattono il naso. Diventeranno adulti tristi che propagheranno il loro errore.
Gli ammonimenti diventano per loro incomprensibili, perché non hanno esperienza della felicità. “Ma come”, dice il peccatore su nostro suggerimento, “perché mi rimproveri? Io non so facendo nulla di male: anzi, se non lo facessi sarei escluso dal gruppo, sarei ridicolizzato. Se fa schifo fuori e dentro, se finisce in odio e egoismo è colpa di lei, di lui, dell’altro, della società. Cosa c’entra quel tuo peccato con la mia vita? Aggiornati, non siamo più nel medioevo…”
Cosa può disturbare questo splendido processo? Che colui che ammonisce del pericolo ne mostri la concretezza, quanto peggio si vive, e il peccatore riesca a vedere oltre le nostre illusioni.
Per evitarlo dobbiamo far sì che non venga tanto ammonito il peccatore quanto rimproverato il peccato.
Quanti succulenti pasti abbiamo perso perché un amico ha preso da parte una delle nostre prede e gli ha fatto capire le conseguenze dei suoi gesti! Ma quanti credete che abbiano convinto le prediche che dicono “il sesso è male”?
Sì, colleghi tentatori! I nostri migliori alleati sono i rigidi censori che maledicono le perversioni e tuonano sulla corruzione dei costumi. Che dicono “state buoni”, senza spiegare il perché. Ma i loro rimproveri sono senza carne, e quindi impossibili da digerire.
Chi più odioso di chi vorrebbe impedirti di fare quel che pare e piace, se ti dice che è sbagliato ma non te ne illustra il vero motivo? Non viene voglia di fare l’opposto di ciò che insegna?
Tutti quei moralisti che ammoniscono sul peccato astratto e schifano il peccatore meriterebbero la nostra cittadinanza onoraria, perché dimenticano proprio ciò che li dovrebbe muovere: la misericordia per una persona vera. Vorrebbero salvare, e condannano senza neanche avere visto l’accusato.

Il loro agire è inefficace, un di meno. E come abbiamo detto che si chiama il di meno?

Ecco allora la versione infernale della terza opera di misericordia, che, possiamo dirlo, è il manifesto della nostra missione:
http://www.aleteia.org/it/stile-di-vita/contenuti-aggregati/berlicche-lewis-opere-crudelta-spirituale-ammonire-peccatori-5327540373684224?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-03/05/2015
Verso: 3 – Incoraggiare il peccato
Il diavolo vuole convincere l’uomo dell’assurdità
dei progetti di Dio
Seconda opera di crudeltà spirituale: insegnare a chi non sa
=====
Perché il diavolo “punisce con molta rabbia” il Messico?
Proviamo a capire ciò che papa Francesco ha voluto dire nella sua intervista recente a “Televisa”
Quando papa Francesco ha detto in un’intervista recente a Valentina Alarzaki, corrispondente permanente in Vaticano del consorzio messicano Televisa, che “il diavolo punisce con molta rabbia il Messico”, a cosa si riferiva? Sicuramente alla presenza di Maria di Guadalupe fin dagli albori della conquista spirituale e materiale del Messico da parte della Spagna di Carlo V.
Appena dieci anni dopo la caduta della grande Tenochtitlán (il 13 agosto 1521), la Vergine di Guadalupe è apparsa a San Juan Diego, dando con ciò una madre ai vinti.
Una madre che si collegava direttamente alle loro antiche credenze e che è rimasta registrata per sempre nell’immagine sacra del mantello dell’indigeno Juan Diego, un “macehual”, una persona del popolo, rappresentante di quella “nazione privilegiata”, ha detto papa Francesco, che difende, “sia cattolico, sia non cattolico o ateo”, sua Madre, la vergine del colle del Tepeyac.
Questa difesa popolare “di figli”, ha detto il pontefice alla giornalista messicana, è a suo avviso quella che ha portato il diavolo ad agire in modo più consistente in Messico.
Il papa argentino, che ha concesso l’intervista a Televisa sotto una bella riproduzione a grandezza naturale del mantello venerato nella basilica di Guadalupe a Città del Messico, l’ha “collegata” alla santità e al martirio della persecuzione religiosa (dal 1926 al 1940) e all’attuale sofferenza delle famiglie del Paese, esemplificata dal caso dei 43 studenti della Normal Rural di Ayotzinapa scomparsi il 26 settembre nella città di Iguala, nello Stato di Guerrero.
Una storia di gesuiti
Papa Francesco non è il primo gesuita a interpretare che il diavolo si intromette e “punisce con molta rabbia” i messicani guadalupani, soprattutto i poveri.
Forse il primo a effettuare questo riferimento è stato il gesuita Francisco de Florencia, nato nel 1620 in Florida (all’epoca possedimento spagnolo) e morto in Messico nel 1695.
Florencia – che era molto interessato a promuovere la devozione guadalupana tra gli indigeni – scrisse il libro libro La Estrella del Norte de México (1688) “per affetto alla Tua Santa Immagine e per affetto al Messico, la Tua Patria”.
Al gesuita Florencia importava che il Messico non venisse “privato della gloria di essere sua (la Patria della Vergine)”.
Florencia constatava e ammirava la devozione che gli indigeni nutrivano per la Virgen morena già nel XVII secolo. Racconta le feste del 12 dicembre con una prosa splendida: “Con la loro generosa povertà, che quel giorno eccede le elemosine degli altri giorni festivi, per quanto siano consistenti… tutti portano qualcosa da offrirle quel giorno”.
Questo avveniva la mattina di ogni 12 dicembre, giorno in cui si celebrava l’ultima delle apparizioni della Vergine a San Juan Diego, quando gli aveva consegnato delle rose ordinandogli di portarle al vescovo fra’ Juan de Zumárraga.
Il pomeriggio, tuttavia – scrive Florencia –, il diavolo si intrometteva e gettava alle ortiche la venerazione indigena con l’alcool sotto forma di due bevande tipiche del popolo povero: il pulque (tratto dal maguey) e il tepache (dal fermento della buccia dell’ananas).
Gli indigeni si ubriacavano nell’atrio stesso dell’antico eremo, la “casetta di preghiera” che la Madre del Salvatore aveva chiesto le venisse costruita sul colle del Tepeyac.
Florencia lo descriveva così nel 1688: “… il demonio ha introdotto nel pomeriggio di questi giorni, per annacquare la devozione del mattino, l’eccesso riprovevole del pulque e del tepache introdotto tanto licenziosamente in questo regno… (in cui molti) piegano le ginocchia e anche la testa a questo idolo infame di ubriachezza e offendono gli occhi della Purissima Signora con gli abomini che seguono”.
Yadira Elizabeth Diaz Valderrama
deverian conocer el lado bueno de mexico y se quedarían asombrados de ver de lo que somos capaces en mi país a pesar de vivir en la probreza o “asechados por el demonio” como dice el papa francisco
Yadira Elizabeth Diaz Valderrama33 giorni fa
en vez de escribir tanta pendejada deverian enfocarse a las cosas buenas como lo es la fe que se siente en todo el pueblo mexicano ese dia como borrachos y lo que quieran llegan de rodillas después de caminar kilómetros a dar gracias a dios y la virgen por las bendiciones que se nos dan. porque a pesar de todo lo malo somos un pueblo que no nos dejamos vencer que seguimos adelante a pesar de estar en la pobreza como ustedes dicen. ven una cosa y la hacen grande desprestigiando a mi país cuando la realidad es otra en todos los países hay gente alcohólica, drogadictos asesinos etc. porque se admiran tanto de lo que tambien tienen en sus casas.
“Per questo”
Circa il “privilegio” del Messico, per la presenza unica della Madre che offre suo Figlio per la salvezza del mondo, papa Francesco ha fatto eco a ciò che nel 1752 papa Benedetto XIV disse all’inviato dell’arcivescovo di Città del Messico monsignor Manuel Rubio y Salinas, il gesuita Juan Francisco López, quando questi gli dispiegò davanti un telo dipinto dal maestro di Oaxaca Miguel Cabrera, splendida copia dell’originale: Non fecit taliter omni nationi (“Non ha fatto una cosa uguale con nessun’altra nazione”), come dice un verso del Salmo 147.
Il diavolo, ovviamente, ha preso nota di tutto questo. E ha agito. Continua ad agire e a punire il Messico “con molta rabbia per questo…” (in quel momento l’indice della mano destra del pontefice si è rivolto alla riproduzione della Madonna di Guadalupe nel luogo in cui si è svolta l’intervista).
Ha anche detto che il diavolo “non lo perdona” alla Nazione messicana, Nazione che ha preso forma a seguito di Guadalupe e per l’incontro delle due culture in un’immagine miracolosa.
[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti] http://www.aleteia.org/it/societa/articolo/perche-il-diavolo-punisce-con-molta-rabbia-il-messico-5897008757866496?
====
Isis: Amman, fatto tutto per salvare Goto ] le bugie della Giordania shariah sono facilmente sconfessabili, infatti sappiamo tutti che gli USA dissero di non trattare con ISIS shariah, ANZI TUTTI LORO LEGA ARABA SHARIA, ONU OIC, SONO RESPONSABILI E COMPLICI DI ROVINARE IL GENERE UMANO: TERRORISMO JIADISTA SHARIA, E DI COMPLOTTARE CONTRO ISRAELE CONTINUAMENTE [ shalom my soul is always in suffering, for every evil that exists in the world!
la mia anima è sempre nella sofferenza, per ogni cattiveria che esiste nel mondo!
* God is alway with you, sir i always pray for you, because you are great man in the world and my brother also, i love you so much
se, Dio JHWH holy, non fosse con me, io non avrei neanche potuto incominciare, la mi santa battaglia, contro le potenze demoniache, di troni dominazioni, principati e potestà.. ma, ha vinto il Leone della Tribù di Giuda, quindi è destinato ad essere trascinato sotto i suoi piedi! IO VINCERò NEL NOME DI GESù!
If God JHWH holy, not with me, I would not have even been able to start, the Holy battle me, against the demonic powers of thrones, dominations, principalities, and powers, … but, won the lion of the tribe of Judah, and is intended to be dragged
under his feet! I Win In The Name Of Jesus!
* yes sir God is realy with you i belive it
siano nati nel mondo per vincere, il nostro combattimento della fede. così come i nostri padri prima di noi. noi dobbiamo avere una fede sempre più potente, una fede creativa dinamica, fede aggressiva vittoriosa.. ormai i poteri occulti massonici islamici ed esoterici che esistono sul mondo, possono essere vinti soltanto dal Signore nostro Dio!
are born in the world to win, our fight of faith. as well as our fathers before us. We must have a more and more powerful, creative dynamic faith, aggressive faith victorious.. now the Masonic occult powers and esoteric Islamic that exist in the world, * can be won only by the Lord our God!
yes sir God is realy with you i belive it
realy sir i whish to meat to you
you are realy the son of God because you work for him
* sir please pray for God help me
sono stati scritti per noi dalla bontà del Signore,  dei giorni di dolore, che devono essere affrontati.. ma, coloro che, non soffrono insieme a noi, non riusciranno ad affrontare la prova del fuoco, del giorno del giudizio di Dio che viene.. loro saranno come paglia in quel giorno per il fuoco dell’inferno.. ma, a noi quella fiamma non farà del male! quel giorno noi gioiremo
were written for us by the goodness of the Lord, of the days of pain, that need to be addressed.. but, those who do not suffer, to along with us, will fail to meet the test of fire, of the day of God’s judgment that is in His will came. .. they will be like chaff in that day, for all the fires of hell, … but, to us, that, this flame? no, does not will hurt! that day we shall rejoice
* yes sir
blessings too
http://guerraimfnucleare.blogspot.com/
http://gezabeleelisabettaqueen.blogspot.com/
http://regno666unitonwo.blogspot.com/
http://uniusrei3.blogspot.com
http://666seignioragebanking.blogspot.it/
http://spadadoppiotaglio.blogspot.it/
http://uniusreiking.blogspot.it/
https://forum.termometropolitico.it/5993-come-il-sistema-mondialista-favorisce-la-distruzione-dell-europa-e-l-islamizzazione.html
Grecia: i vertici della Comunità Europea cominciano a perdere la pazienza, Atene “confisca” le riserve delle autorità locali. Nuova Cipro?
Il governo Tsipras deve pagare stipendi e pensioni, oltre a dover far fronte al debito contratto con il Fondo Monetario Internazionale (FMI). Per affrontare la situazione, il primo ministro ha emanato un decreto con cui ordina alle autorità locali (regioni, comuni ma anche le università) di trasferire le proprie eccedenze alla banca centrale. Da Atene puntano a ottenere un tesoretto di 2 miliardi e mezzo di euro cioè l’indispensabile per tenere il paese a galla.
L’intervento sulle riserve dei governi locali è stata giustificata ufficialmente come “una forma morbida di controllo dei capitali”, tuttavia in queste ore i piccoli debitori greci si stanno vedendo sequestrati i loro depositi. Non si conoscono i margini dell’intervento ma, stando alla stampa greca, tra i destinatari ci sarebbe persino un cittadino con un debito di 200 euro. Se l’intervento dovesse acquisire maggiore consistenza potrebbe innescarsi una “corsa agli sportelli” dalle proporzioni “cipriote”.
La sconfitta di Varoufakis
L’ultimo incontro tra il ministro delle Finanze greco e l’Eurogruppo è andato molto male: “un perditempo, un giocatore d’azzardo, un dilettante” è stato definito dai partecipanti in un impeto di esasperazione Varoufakis. Quest’ultimo d’altronde non ha risparmiato la propria staffilata ai vertici delle finanze europee; su Twitter giusto domenica ha scritto citando Roosvelt “sono unanimi nel loro odio verso di me e io accolgo con favore il loro odio”.
Per il governo greco la questione del salvataggio è una questione esclusivamente politica: la Grecia non vuole ritornare sulla strada dell’austerità per questo si tenta di “soffocarla” privandola della liquidità necessaria a evitare il default. Neanche tanto velatamente il concetto è stato espresso da Nikos Filis, capogruppo di Syriza al parlamento greco: “il problema è politico, non è solo una trattativa economica, hanno detto apertamente che non vogliono il nuovo governo greco che non li soddisfa”.
=========================
Come il sistema mondialista favorisce la distruzione dell’Europa e l’islamizzazione
    Come l’Europa è diventata complice del Califfato in arrivo
    Alla Fiera del Libro di Torino (14-18 maggio 2009) l’editore Lindau presenta il nuovo libro di Bat Ye’Or, ” Verso il califfato universale “, come l’Europa è diventata complice dell’espansionismo musulmano ( venerdì 15 maggio, ore 19, spazio Autori B). Sarà presente la stessa autrice, presentata da Ugo Volli. Quale introduzione al libro, Bat Ye’Or ci ha inviato questo articolo, che pubblichiamo con grande piacere.
    La maggior parte degli europei non ha ancora compreso che le loro strutture nazionali e sovrane si sono già disintegrate nel multilateralismo e il multiculturalismo. Essi credono ancora di poter agire sul proprio destino nazionale restando nella sfera democratica che si sono creati. In realtà, il potere decisionale a livello nazionale relativo alla politica interna ed estera è sfuggito loro di mano. Oggi le popolazioni dell’UE sono gestite da organizzazioni internazionali, come le Nazione Unite, la Fondazione Anna Lindh, l’Alleanza delle Civiltà, l’Organizazione della Conferenza Islamica (OCI) e la sua filiale l’ISESCO, interconnesse in reti che diffondono la governance mondiale in cui predomina l’influenza dell’OCI sull’ONU. Il trasferimento del potere fuori dai confini nazionali dei singoli stati membri dell’Unione Europea verso le organizzazioni internazionali avviene attraverso strumenti detti «dialogo» e «multilateralismo» legati a reti designate dagli stati: Dialogo Euro-Arabo, Medea, Processo di Barcellona, Unione per il Mediterraneo, Fondazione Anna Lindh, Alleanza delle Civiltà, Parlamento Euro-Mediterraneo (PEM) ecc. Queste reti trasmettono direttive a delle sottoreti, a miriadi di ONG e ai rappresentanti delle «società civili» che scelgono essi stessi, attivisti dell’immigrazione e del multiculturalismo. La rete delle istituzioni politiche, i cosiddetti «think tank», spesso finanziata dalla Commissione europea, trasforma tali direttive in opinione pubblica mescolandole sulla stampa, nelle pubblicazioni, nei film, veri e propri inghiottitoi di miliardi. Le popolazioni europee sono chiuse in un gioco di specchi che si rinviano, a tutti i livelli sino all’infinito, le opinioni prefabbricate in base ad agende politiche e culturali che esse ignorano e spesso disapprovano. Questa trasformazione «di un’Europa delle Nazioni» in un’Europa unificata e integrata alle organizzazioni internazionali, come l’ONU, l’UNESCO, l’OCI, ecc., risponde alla strategia dell’UE in particolare nella sua dimensione mediterranea. Una tale ottica motiva le politiche sia dell’UE che dell’OCI, che si oppongono entrambe – per interessi diversi – ai nazionalismi culturali e identitari locali in Europa. Questo movimento promuove il multiculturalismo e l’internazionalismo di una popolazione europea destinata a trasformarsi e a sparire in virtù dell’unione delle due rive del Mediterraneo e di una immigrazione dell’Africa e dell’Asia incoraggiata dalla Dichiarazione Durban 2. Questa Dichiarazione è in conformità alla politica dell’OCI in riguardo all’emigrazione. A tale scopo, la nozione stessa e la coscienza di una civiltà europea peculiare e specifica, nel corso di millenni, si dissolve mentre si continuano a combattere con accanimento le identità culturali europee assimilate al razzismo. L’OCI segue un percorso simile all’Unione europea, organizzandosi come forza transnazionale, ma, contrariamente all’UE, si afferma grazie al radicamento della ummāh nella sfera della religione, della storia e della cultura coranica. Cosa è l’OCI? Questa è un’organizzazione centrale creata nel 1969 per distruggere Israele. Essa riunice 56 stati membri (musulmani o a maggioranza musulmana) e l’Autorita Palestinese. Questi stati sono in Asia, Africa et Europa con l’Albania, la Bosnia Herzegovina e il Kossovo. L’OCI è la seconda organizzazione intergovernativa dopo le Nazioni Unite e rappresenta un miliardo trecento milioni di musulmani. Al l’11° Vertice islamico svoltosi a Dakar il 13 e 14 marzo 2008, l’OCI ha adottato una Carta che ne sancisce i principi e gli obiettivi, il primo dei quali consiste nell’unificazione della ummāh (la comunità islamica mondiale) attraverso il suo radicamento nel Corano e nella Sunna, e la difesa solidale delle cause e degli interessi musulmani sulla pianeta. Questa politica spiega la recrudescenza di religiosità musulmana in generale, inclusa l’Europa, e di odio contro Israele e l’Occidente. I suoi organi principali sono: 1) il Vertice islamico, che rappresenta l’istanza suprema di decisione ed è composto dai re e dai capi di stato; 2) il Consiglio dei ministri degli esteri; 3) il Segretariato generale, che costituisce l’organo esecutivo dell’OCI e 4) la Corte islamica internazionale di Giustizia, che diventerà l’organo giuridico principale dell’organizzazione (articolo 14) e giudicherà in conformità con i valori islamici. (art. 15). L’OCI è dotata di una struttura unica fra le Nazioni e le società umane. In effetti, il Vaticano e le varie Chiese non hanno un potere politico, anche se in concreto fanno politica, poiché nel cristianesimo come nel giudaismo funzioni religiose e politiche devono restare rigorosamente separate. Lo stesso vale anche per le religioni asiatiche, i cui sistemi non riuniscono in un’unica struttura organizzativa religione, strategia, politica e sistema giuridico. Non solo l’OCI gode di un potere illimitato grazie all’unione e alla coesione di tutti i poteri, ma a questi aggiunge anche l’infallibilità conferita dalla religione. Riunendo sotto un solo capo 56 paesi, alcuni fra i più ricchi del pianeta, l’organizzazione controlla la maggior parte delle risorse energetiche mondiali. L’OCI è un’organizzazione religiosa e politica che appartiene alla sfera di influenza dei Fratelli Musulmani con cui condivide in tutti i casi la visione strategica e culturale di una comunità religiosa universale, la ummāh, ancorata al Corano, alla Sunna e all’ortodossia canonica della shari’a. Che la religione sia un fattore prioritario per l’OCI si evidenzia dal suo linguaggio e dai suoi obiettivi. Così la conferenza di Dakar (marzo 2008) prende il titolo di Conferenza del Vertice islamico, Sessione della ummāh islamica del XXI secolo. Nel preambolo della Carta dell’OCI, gli stati membri confermano la loro unione e la loro solidarietà ispirate dai valori islamici al fine di rafforzare nell’arena internazionale i loro interessi comuni e la promozione dei valori islamici. Essi s’impegnano a rivitalizzare il ruolo di pioniere dell’islām nel mondo, a sviluppare la prosperità negli stati membri e, al contrario degli stati europei, ad assicurare la difesa della loro sovranità nazionale e della loro integrità territoriale. Dichiarono che la vera solidarietà implica necessariamente il consolidamento delle istituzioni e la profonda convinzione di un destino comune in base a valori comuni definiti nel Corano e nella Sunna (§ 4) che stabiliscono i parametri della buona governance islamica. Essi raccomandano che i mezzi di informazione contribuissero a promuovere e sostenere le cause della ummāh e i valori dell’islām mentre l’OCI si impegna in forme di solidarietà con le minoranze musulmane e le comunità di immigrati nei paesi non musulmani e collabora con le organizzazioni internazionali e regionali per garantire i loro diritti nei paesi stranieri. L’OCI si impegna inoltre a stimolare i nobili valori dell’islām, a preservarne i simboli e la loro eredità comune e a difendere l’universalità della religione islamica, in termini più chiari, la diffusione universale dell’islām (da‘wah). Si impegna a inculcare i valori islamici nei bambini musulmani e a sostenere le minoranze e le comunità di immigrati musulmani all’esterno degli stati membri al fine di preservarne la loro dignità, identità culturale e religiosa e i loro diritti. Affermano il loro sostegno alla Palestina con capitale Al-Quds Al-Sharif, il nome arabizzato di Gerusalemme. L’OCI sostiene tutti i movimenti musulmani di lotta come quello del popolo turco di Cipro, in Sudan, in Cina, dei Palestinesi, condamna l’occupazione dell’Armenia in Azerbaigian, del Jammu e Kashmir, l’oppressione dei musulmani in Grecia, in Myanmar, in Caucasia, in Thailandia, in India e nelle Filippine. Sulla scena della politica internazionale, l’OCI ha creato vari comitati per coordinare le iniziative e la politica in campo politico, economico, sociale, religioso, mediatico, educativo e scientifico sul piano interstatale degli paesi musulmani e internazionale. Gli obiettivi strategici della Carta sono tesi a: «Assicurare una partecipazione attiva degli stati membri [dell’OCI]al processo mondiale di presa di decisione nei campi della politica, dell’economia e del sociale, al fine di garantire i loro interessi comuni» (I-5); e a «promuovere e difendere posizioni unificate sulle questioni di interesse comune nei forum internazionali». Fra i suoi obiettivi, la Carta dell’OCI elenca la diffusione, la promozione e la preservazione degli insegnamenti e dei valori islamici, la diffusione della cultura islamica e la salvaguardia del patrimonio islamico (I-11); la lotta alla diffamazione dell’islām, la preservazione dei diritti, della dignità e dell’identità religiosa e culturale delle comunità e delle minoranze musulmane negli stati non membri (I-16). Questo punto indica la tutela sugli immigrati musulmani all’estero e le pressioni esercitate dall’OCI, attraverso il canale dei dialoghi e dell’Alleanza delle Civiltà, sui governi dei paesi di accoglienza non musulmani. Essendo un’organizazione musulmana religiosa, come lo dice pure essa stessa, l’OCI dichiara essere l’organo rappresentativo del mondo musulmano. Rivendica la sua solidarietà con tutte le minoranze musulmane che abitano negli stati non membri dell’OCI (vale a dire i paesi non musulmani). Per queste minoranze, l’OCI domanda il godimento degli diritti dell’uomo elementari, fra cui la protezione dell’identità culturale, il rispetto delle loro leggi in modo da proteggersi contro qualsiasi forma di discriminazione, oppressione ed esclusione, il salvataggio del patrimonio culturale dei musulmani negli stati non musulmani. L’OCI considera suo compito proteggere il diritto alla cultura, alla religione e all’identità culturale degli immigrati musulmani e di promuoverli nelle sfere del potere, di autorita e di influenza. Onde assicurare la protezione delle minoranze musulmane immigrate e stabilite in Occidente, e preservarne l’identità, l’OCI ha deciso di internazionalizzare la lotta all’islamofobia attraverso la cooperazione fra l’OCI e le altre organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite, l’Unione Europea, il Consiglio d’Europa, l’OSCE, l’Unione africana e così via. Anche in questo caso la politica dell’Unione Europea intesa a sostenere «la legalità internazionale» dell’ONU rinforza in realtà il controllo mondiale dell’OCI che predomina in tutte le istituzioni internazionali. Ma la priorità politica dell’OCI è naturalmente la distruzione di Israele e l’islamizazione di Gerusalemme. L’OCI prevede di trasferire la sua sede da Gedda (Arabia Saudita) a al-Kuds, la Gerusalemme islamizzata. Come l’OCI ha i caratteri di uno califfato universale, la Gerusalema ebraica e cristiana diventata al Kuds e sarà la sede dove la sharia governerà, come a La Mecca, Gaza e i luoghi tenuti dai Talebani. Questa strategia si sviluppa in associazione con molte chiese e l’Europa. L’OCI vuole che l’eliminazione di Israele sia fatto come un atto di profondo odio dall’insieme del pianeta, ma specialmente dagli Occidentali. In altre parole vuole che siano i Cristiani che destruggano la radice della loro spiritualità. Questo sarebbe un altro parricidio dopo la Shoah. La propaganda globale di odio contro Israele che si manifesta nei canali occidentali con l’argomento della vittimologia e l’innocenza palestinese provienne dell’OCI. L’Europa palestinizzata, e volontariamente colpevolizzata, continua a dare sostegno, finanziario, diplomatico, politico e mediatico alla Palestina e a promuovere l’emergenza del Califfato universale a al-Kuds sulle rovine dell’antica Gerusalemme.
    Bat Ye’or
========================
eih Bush 322, MI DISPIACE! TU NON PUOI UCCIDERE TUTTI I POPOLI DEL MONDO, SOLTANTO PERCHé, IL TUO SISTEMA BANCARIO HA PRODOTTO BOLLE FINANZIARIE, CHE SUPERANO DI: 100 VOLTE: IL PRODOTTO INTERNO LORDO DEL PIANETA, TUTTI TITOLI CHE, NON POTREBBERO MAI ESSERE MONETIZZATI, REALMENTE! cosa, TU hai fatto della nostra sovranità monetaria? TU CI STAI AMMAZZANDO! ] [ Anche dall’UE confermano: “abbiamo ceduto la nostra sovranità” 15/11/2014 di Marco Mori ] SE, TU NON DISTRUGGI IL SISTEMA BANCARIO? POI, TU DOVRAI DISTRUGGERE I POPOLI! quindi non potrai mai dire: “non è stata colpa mia!”
============

Video Boko Haram, decapitate due spie
La sequenza è intitolata ‘Caccia alle spie’
Nuovo orrore dai fondamentalisti islamici nigeriani Boko Haram. Secondo il Site, il sito di monitoraggio del jihadismo sul web, i jihadisti “cinque giorni dopo avere lanciato un avvertimento, hanno diffuso un video dal titolo “Harvest of spie” (‘Caccia alle spie’) che mostra la decapitazione di due uomini”. Il Site riferisce che il video, caricato oggi su Twitter dal gruppo fondamentalista, mostra un uomo identificato come Dawoud Muhammad di Baga (città nigeriana) inginocchiato per terra ed alcuni uomini alle sue spalle mascherati. Muhammad dice che un poliziotto lo avrebbe pagato con l’equivalente di 25 dollari per fare la spia e gli avrebbe promesso di farlo diventare ricco. Il secondo uomo decapitato viene identificato come Muhammad Awlu. Nel video non viene mostrato il momento della decapitazione ma i due corpi con le teste mozzate appoggiate sul petto. In passato Boko Haram ha già diffuso un video di una decapitazione: quella di un pilota nigeriano catturato a settembre.
==========
La sottomissione della donna è la causa principale della violenza e dell’arretratezza dell’islam
verità e rivoluzione
La sottomissione della donna è la causa principale della violenza e dell’arretratezza dell’islam
Sono oltre centomila i cristiani uccisi ogni anno per la loro fede. La memoria è in assoluto il dovere etico principale. La memoria della storia e la conoscenza della verità è quello che è successo, quello che è veramente successo, non quello che sarebbe carino che fosse successo, perché così i nostri teoremi tornerebbero e noi potremmo dimostrare che da una parte ci sono i buoni e dall’altra i cattivi come nei film della Walt Disney degli anni ’50 e ’60.
La memoria della storia consiste in una puntigliosa conta dei morti, perché ognuno di loro era una persona, non uno scarafaggio o un cane, ma una persona e se quelli che hanno sterminato quei morti hanno combattuto sotto una bandiera che ha i nostri stessi colori, allora quella conta deve essere ancora più attenta, più fanaticamente puntigliosa. La verità vi renderà liberi, la verità anche quando atroce o scomoda. Solo la conoscenza della storia e della verità ci può fornire le due uniche direttive possibili a qualsiasi azione etica, solo apparentemente in contrasto l’una con l’altra, che sono la fede e il dubbio.
Nel primo periodo della sua vita un bambino fa blocco unico con la madre. Hitler era figlio di madre umiliata e battuta, Osama Bin Laden è il figlio numero 56. È stato un bambino a stento riconosciuto dal proprio padre, che non ne ricordava il nome. Che incredibile odio verso tutti quelli che non sono il figlio numero 56 e che hanno creato società dove non è possibile essere il figlio numero 56!
Un mondo di pace non nascerà mai fino a quando le donne saranno miserabili e schiave. Una donna schiava può diventare madre di un Orco oppure di uno schiavo: il suo dolore diventa la ferocia del figlio oppure la sua acquiescenza alle ingiustizie. Per un mondo migliore non basta l’abbattimento dei tiranni, politici o economici che siano: prima o poi si creeranno altri tiranni. Si creeranno più prima che poi, impareranno ad ammantare i crimini più feroci sotto una bandierina di benevolenza e tutto resterà uguale se non peggiore.
Un mondo libero e giusto può nascere solo attraverso le madri.
I figli di madri libere e forti non diventano né carnefici né schiavi di nessuno. Non è un caso se in Africa i paesi che se la cavano dal punto di vista economico sono quelli dove le donne non sono calpestate e dove la democrazia è rispettata.
La pace del mondo passa dal benessere fisico ed economico delle madri, passa dalla loro alfabetizzazione, dalla loro scolarizzazione, loro diritto inalienabile di scegliere chi sarà il padre dei suoi figli, dal loro diritto inalienabile di non essere battute, vendute, comprate, sfruttate, ripudiate, lapidate, bruciate. Nessun mondo di pace può nascere sulla negazione di questi diritti. Un mondo dove una creatura umana non ha in mano il proprio destino, dove una creatura umana può essere messa a morte per aver voluto sentire il vento sui capelli non può essere un mondo di pace. Nessun mondo di pace sarà costruito sul sangue delle donne lapidate, e sull’educato silenzio che ha commentato la loro lapidazione. Nessun mondo di pace nascerà dove è permesso a una bambina di 9 anni di essere data in sposa e di essere condannata a morte. Nessun mondo di pace sorgerà fino a quando anche solo un’unica bambina potrà essere infibulata, così da ridurre tutta la sua vita a umiliazione e dolore.
Un mondo di pace può nascere solo dalla capacità di non abdicare mai alle idee di libertà e di diritti civili, incluso l’inalienabile diritto di ridere di tutto, incluse le cose più sacre e più serie. Noi osiamo ridere di Dio e della morte: questa è la nostra forza. Chi non vuol essere deriso, si dia da fare per meritare rispetto. Chi usa la condanna a morte per ridurre la derisione al silenzio, dimostra quanto quella derisione sia giustificata.
http://www.ioamolitalia.it/blogs/verita-e-rivoluzione/la-sottomissione-della-donna-e-la-causa-principale-della-violenza-e-dell%E2%80%99arretratezza-dell%E2%80%99islam.html
La nostra libertà non è stata un dono. Il sangue versato non è stato un effetto speciale.
di Silvana De Mari 20/04/2015
==============================
La Boldrini la smetta di assolvere l’islam anche quando gli islamici gettano a mare i cristiani
verità e rivoluzione
La Boldrini la smetta di assolvere l’islam anche quando gli islamici gettano a mare i cristiani
Provo una profonda vergogna come italiana davanti alle ignobili parole della signora Boldrini: “Non credo ci sia stata una discussione teologica sulla barca”, ha detto, in riferimento alla vicenda che ha visto dei clandestini islamici gettare in mare nove cristiani.
Gentilissima signora Boldrini, la discussione teologica c’è stata. La domanda: “Sei cristiano? Dimostrami che sei islamico citando versi del Corano”, è in tutto e per tutto una discussione teologica. La domanda riguarda la fede in Dio, in greco Teo, quindi è proprio una discussione teologica, è una discussione teologica che condanna a morte, circa 100.000 morti l’anno, un numero insufficiente, evidentemente, perché lei abbia un sussulto di indignazione. Lo stesso tipo di discussione teologica che ha condannato a morte i ragazzi in Kenya, i 21 martiri sgozzati in Libia perché il loro sangue tingesse di rosso il Mediterraneo, gli innumerevoli morti della Nigeria, il ragazzo bruciato vivo in Pakistan.
Per la signora Boldrini che riscrive la lingua italiana, si mette lo strofinaccio sulla testa quando va in moschea, il rispetto delle tradizioni islamiche è sacro, quanto sacro è lo spregio di quelle italiane: una posizione accettabile se fosse un privato cittadino, ma è inaccettabile da parte della terza carica dello Stato.
Denuncio la vigliaccheria di innumerevoli giornalisti che spacciano i morti ammazzati per gli effetti di “una guerra di religione” e “le guerre di religione sono tutte sbagliate”. Le guerre sono situazioni dove tutti sono armati, mentre dove le armi sono da una parte sola si tratta di massacro. Le guerre non sono tutte sbagliate, chi combatte perché sta aggredendo e chi combatte perché difende non sono sullo stesso piano, chi li mette sullo stesso piano fa il gioco degli aggressori.
Le verità più elementari sono travolte e annientate.  E adesso visto che su questa pagina FB, periodicamente bloccata, siamo tutti brutti sporchi e cattivi, parliamo di xenofobia. La xenofobia vuol dire letteralmente paura dello straniero ed è la norma di qualsiasi consorzio di creature umane, in realtà di creature viventi. 
Appartenere a un gruppo, a una tribù, a una nazione significa aver riconosciuto il patto sociale, il rispetto della legge comune, non uccidere, non rubare, con commettere stupro sugli altri appartenenti al gruppo.
Chiunque venga dall’esterno non ha riconosciuto questo patto, potrebbe sottoscriverlo o non sottoscriverlo, cioè essere un amico o un nemico e se me ne accorgo tardi, dopo che ne ho permesso l’ingresso, ho un nemico in casa.
L’affermazione: tutti gli immigrati sono cattivi e pericolosi è razzista, tra l’altro tre delle personalità politiche europee che più amo, Magdi Cristiano Allam, Souad Sbai e Ayan Hirsi Alì, sono immigrati.
L’affermazione tutti gli immigrati sono buoni. È altrettanto razzista e follemente pericolosa. 
La xenofobia, paura dello straniero, non è una colpa, ma un elementare diritto umano perché è onere dello straniero dimostrare di essere innocuo. Ed è dovere di ogni popolo difendere la terra ereditata dai propri padri che darà in eredità ai propri figli.
Un popolo che non o fa, si sta candidando a essere un popolo di schiavi oppure di morti.
Grazie signora Boldrini. http://www.ioamolitalia.it/blogs/verita-e-rivoluzione/la-boldrini-la-smetta-di-assolvere-l-islam-anche-quando-gli-islamici-gettano-a-mare-i-cristiani.html
di Silvana De Mari 21/04/2015
================================
Anche la Chiesa si unisce alla sinistra nel giustificare la violenza islamica contro i cristiani
P.S. (Politicamente Scorretto)
Anche la Chiesa si unisce alla sinistra nel giustificare la violenza islamica contro i cristiani
Se il tempo me lo consentisse cercherei di studiare in modo approfondito psichiatria e psicologia, per capire cosa sta succedendo a tante menti italiane (e non solo) apparentemente colte e lucide. Certo, si possono avere differenti opinioni politiche; si possono manifestare differenti sensibilità; si possono immaginare differenti future evoluzioni storiche, ma la negazione dei fatti è un comportamento che ha a che vedere solo con la malafede o, per bene che vada, con la perdita delle capacità cognitive sostituita da valutazioni “di pancia” innescate da tossici condizionamenti ideologici ed umanitaristici. I recenti avvenimenti sui massacri dei cristiani dimostrano quanto in Italia il politicamente corretto impedisca una serena valutazione sulle cause di tali tragedie e sul modo di porvi un qualche limite. L’assassinio di dodici africani cristiani ad opera di pii musulmani su un gommone proveniente dalla solita Libia è l’ultima e più lampante dimostrazione dello stravolgimento dei fatti ad opera di politici e religiosi nostrani. Già senza che si avessero notizie più dettagliate sui fatti, è scattata la gara tra i giustificazionisti. In prima linea, naturalmente, politici e giornalisti di sinistra capeggiati dall’ineffabile lady Boria Boldrini che, a conferma della sensibilità e del buon gusto che da sempre la caratterizzano, ci ha pure ironizzato su (“Uccisi per motivi religiosi? Non penso discutessero di teologia!”). Ma che politici e giornalisti sinistri abbiano un tale comportamento è normale e prevedibile, poiché sulla distorsione delle realtà e sullo sfruttamento di solidarietà ed accoglienza essi costruiscono brillanti carriere mentre i loro amici costruiscono imperi economici senza affrontare la benché minima concorrenza. Ciò che proprio non si spiega, se non ricorrendo agli specialisti della psiche, è il giustificazionismo di taluni religiosi. Essi, infatti, sostengono la teoria secondo la quale, in determinati contesti, l’aggressività aumenta: qualcuno ha addirittura citato, con ammirevole sprezzo del ridicolo, l’effetto “barca a vela”, ossia quel fenomeno che porta alla perdita del controllo dei nervi quando si convive per lungo tempo in spazi ristretti. In pratica, i due gruppi religiosi presenti sul gommone avrebbero litigato solo a causa del contesto nel quale si trovavano, caratterizzato soprattutto dalle avversità cui andavano incontro. Tali affermazioni sono facilmente confutabili, in quanto è proprio nelle condizioni di pericolo che le differenze di varia natura vengono accantonate per dedicare tutte le proprie energie a salvare la pelle, collaborando con chi sta al proprio fianco a prescindere da chi sia e da come la pensi. L’effetto “barca a vela” svanisce quando si rischia di colare a picco. Dal racconto di diversi testimoni sappiamo però che i musulmani si sono inferociti quando qualche cristiano ha cominciato ad invocare l’aiuto di Gesù: ciò è inammissibile per un orecchio islamico, è un atto di sfida a cui rispondere con violenza. Del resto sappiamo che, anche negli stati islamici meno integralisti, i cristiani possono pregare solo nelle (pochissime) chiese colà ancora in piedi o all’interno delle mura domestiche, ma mai all’esterno ed in presenza di sensibili fedeli del credo dominante. La vicenda si è per ora conclusa con dodici cristiani assassinati e quindici musulmani arrestati, che probabilmente verranno condannati (sia pure a pene ridotte dalle attenuanti culturali) e quindi avviati ad una sicura carriera di fondamentalismo all’interno delle patrie galere. Oltre che ad essere mantenuti a spese del contribuente per parecchi anni, a costi decisamente superiori a quelli sostenuti dallo stato italiano per i richiedenti asilo. Ciò che purtroppo non si vuole capire è che quei quindici islamici (probabilmente) responsabili della strage sul gommone non sono criminali incalliti, ma solo persone cresciute con un certo imprinting – ahimè sempre più diffuso – che le ha portate a manifestare ed attuare un comportamento, eccezionale quanto si vuole, ma comunque da esse ritenuto lecito. Sbagliano anche quei commentatori non politicamente corretti che sostengono che tra gli assassini vi fossero anche dei terroristi in arrivo nel nostro Paese. In tal caso, i terroristi non avrebbero scatenato una rissa col rischio di rovesciare il barcone o di farsi arrestare una volta sbarcati: il loro unico interesse, in quei frangenti, sarebbe stato solo quello di approdare in Italia sani e salvi. Al di là dell’ennesima strage di innocenti, l’aspetto terrorizzante della vicenda, come plasticamente dimostrato dai fatti, è che dei normali musulmani in cerca di un futuro migliore, ma culturalmente carichi di astio ed aggressività, possano all’improvviso trasformarsi in feroci assassini per ingiustificabili ragioni di odio religioso. Se ciò succede in mare, nessuno può escludere che lo stesso possa prima o poi ripetersi sulla terraferma. Ma i nostri politici e giornalisti di sinistra continuano a non voler prendere atto della realtà.  I barconi non ottenebrano solo le menti di stranieri disperati. Anche tantissimi cervelli nostrani.
di Pier Luigi Melis 21/04/2015  http://www.ioamolitalia.it/blogs/ps-politicamente-scorretto/anche-la-chiesa-si-unisce-alla-sinistra-nel-giustificare-la-violenza-islamica-contro-i-cristiani.html
===========================
Nazioni Unite ed Unione Europea ci condannano a morte bloccando la natalità e favorendo la nostra sottomissione all’islam
verità e rivoluzione
Nazioni Unite ed Unione Europea ci condannano a morte bloccando la natalità e favorendo la nostra sottomissione all’islam
Noi abitanti del Terzo Millennio siamo sempre in bilico sulla corda, da un lato il baratro, dall’altro la definitiva salvazione. Abbiamo un bel po’ di supereroi, sempre più cupi e ammaccati, e parecchie distopie: il contrario dell’utopia cui abbiamo rinunciato definitivamente. Una volta accomunata la fantascienza al fantasy, il fantastico e l’horror regnano incontrastati, riempiendo da soli più di metà degli scaffali delle librerie e degli schermi cinematografici.
Siamo immersi in una cultura di morte, siamo il secolo del genocidio,  prima questa parola non esisteva. Si comincia un secolo fa con gli armeni, un secolo esatto. Libri, film, serie televisive: tutto pullula di cultura di morte; se non sono ciberterminatori, sono vampiri, o extraterrestri predatori o virus. Persino i film per bambini – la serie di I pirati dei Caraibi del capitano Jack Sparrow – sono infarciti di mostri, fantasmi, creature fatte di dolore e putridume.
Dalla loro ossessiva presenza possiamo capire quello che succede nella mente degli uomini, e nella loro storia. Se non sono Orchi sono Estranei, se non sono licantropi sono fantasmi, se non è Alien è Terminator, o Predator. Voldemort e i suoi Mangiamorte rubano la scena a Sauron e ai suoi Nazgûl, a Saruman con i suoi sterminati eserciti di orchi. Dalle tombe si sono alzati, oltre che gli aristocratici vampiri, ognuno dotato di storia e di nome, eserciti di zombie, la loro versione sottoproletaria e anonima, che film dopo film arrivano con il loro passo claudicante e gli occhi vuoti a mangiare l’anima o più prosaicamente il cervello e le frattaglie dei vivi, che resteranno poi sparse in uno sgraziato disordine. Il piccolo ET che voleva telefonare a casa ha lasciato il posto a extraterrestri cattivissimi in film terrificanti (Alien, La Cosa), involontariamente comici (La guerra dei mondi), o genialmente comici (Men in Black):
K, impassibile: «Ha detto qualcosa prima di buttarsi?»
J: «Che il mondo sta per finire.»
K, sempre senza cambiare espressione: «Ha detto quando?»
Siamo immersi in una ciclopica danza macabra. È l’angoscia per il nostro presente, il terrore per il nostro futuro che abbiamo nascosto nella Terra di Mezzo, tra le aule di Hogwarts, dall’altra parte della Barriera di Ghiaccio, oltre i confini delle terre note. Mentre nemici terrificanti assediano, e all’interno i difensori sono divisi e infiltrati di collaborazionisti e traditori: questo il riassunto estremo della maggioranza delle nostre narrazioni.
Tutta la nostra narrazione fantastica è immersa in una cultura di morte, perché siamo il secolo del genocidio, certo, e poi perché non siamo certi di avere un futuro. Sappiamo che il male assoluto esiste e siamo sull’orlo della fine del mondo.
La regola  della vita è che le società, le civiltà, come gli individui, le famiglie, i gruppi cerchino di sopravvivere. Non è possibile che una civiltà sopravviva se la natalità è inferiore a 2,3 figli per madre: la nostra si aggira attorno all’1,4. Non è pensabile che una civiltà sopravviva se ha una natalità bassa e permette l’ingresso a minoranze con strutture ideologiche e religiose contrastanti e non sovrapponibili, quindi minoranze non integrabili, che per secoli sono state il nemico storico e che nel giro di una generazione o al massimo due diventeranno maggioranza.
Dello sterminio, della cultura di morte, fanno parte le donne che preferiscono che l’ammasso di cellule che portano nel ventre muoia piuttosto che diventare una creatura umana che si rivolgerà a loro dicendo mamma.
Al magnifico atto di sessualità che genera la vita, quello dove lo sperma dell’uomo è nel ventre di una donna dove le due metà si fonderanno in una nuova vita unica  e irripetibile, alla dolcezza del rapporto che tiene insieme in complicità i padre e la madre del nuovo essere, viene equiparato il gesto erotico fine a se stesso, un erotismo usa e getta slegato da qualsiasi possibilità di creare una nuova esistenza nel mondo.
Questa equiparazione vuol dire che la vita non ha valore. È un’affermazione antropologicamente atroce che può venire in mente solo a una cultura che rinnegando Dio non può che diventare cultura  di morte. 
Madre natura non è stupida. Quello che le interessa è la generazione successiva. Il sesso serve per generare la vita, ed è lì che è divertente. L’erotismo fine a se stesso, dove non si genera nulla, sulle lunghe distanze, è di una noia mortale, bisogna farsi di qualche cosa o passare a 50 sfumature di sadomaso per non essere assordati dalla mancanza di senso. Esattamente la stessa differenza che c’è tra mangiare a una tavola imbandita qualcosa di preparato con intelligenza o amore oppure mangiare e vomitare cibo spazzatura.
Il mondo occidentale è immerso in una iper-erotizzazione e in una ipo-sessualizzazione.
La nostra estinzione e conseguente libanizzazione dell’Europa non può essere possibile senza un calo nella natalità. L’aborto è sempre un suicidio differito, una manifestazione dell’odio di sé della donna, spesso è sufficiente un’unica domanda, mi scusi, signora, ci ha pensato bene, questo è il suo bambino, per fermarlo, sempre lascia reliquati, perché l’inconscio della donna vede l’uccisione del figlio come un’autoprofanazione. Non è un caso che gli stessi poteri forti, ONU ed UE, che difendono il diritto della donna a seguire l’impulso dell’aborto fino alla fine senza il rischio di incontrare qualcuno che causi un ripensamento, sono gli stessi che hanno tra i loro scopi ufficiali l’islamizzazione mediante libanizzazione dell’Europa. 
Usciamo dalla cultura della morte adesso. Un uomo e una donna che si amano, che prendono l’impegno di proteggersi a vicenda e di proteggere i figli, lo prendono davanti alla comunità e lo mantengono, fino alla fine.
L’ultima riga delle fiabe: e vissero sempre felici e contenti. Sempre no. Qualche volta hanno litigato, ma non hanno mollato. E quando non si molla i decenni passano e si diventa la coppia illuminata: la tenerezza ha riempito tutti gli spazi. Amo il tuo corpo anche se ha le cicatrici della coronaroplastica o dell’asportazione del cancro, amo il tuo corpo ancora di più di quando era perfetto e forte.
Questo salverà il mondo. di Silvana De Mari 22/04/2015
http://www.ioamolitalia.it/blogs/verita-e-rivoluzione/nazioni-unite-ed-unione-europea-ci-condannano-a-morte-bloccando-la-natalita-e-favorendo-la-nostra-sottomissione-all-islam.html
=======================
Gli arresti confermano la connivenza tra terrorismo islamico e traffico dei clandestini
Sia il vostro parlare sì sì no no
Gli arresti confermano la connivenza tra terrorismo islamico e traffico dei clandestini
La buona notizia è che le nostre forze dell’ordine hanno arrestato 18 terroristi islamici che si nascondevano in Sardegna, al termine di indagini che hanno coinvolto 7 province. Tra loro figurano due guardie del corpo di Osama bin Laden, il fondatore della rete terroristica islamica di Al Qaeda, e gli autori di numerosi attentati terroristici in Pakistan compresa la strage del mercato di Peshawar, Meena Bazar, avvenuta ad ottobre 2009 in cui vennero uccise più di 100 persone.
Altra buona notizia è l’aver accertato che questa rete terroristica islamica era anche impegnata nel traffico di clandestini. Pachistani e afghani venivano introdotti illegalmente in Italia per poi proseguire il loro viaggio verso il Nord Europa. L’ingresso in Italia avveniva attraverso imprenditori compiacenti che fornivano falsi contratti di lavoro. In parallelo i terroristi islamici, evidentemente con la complicità di funzionari delle forze dell’ordine collusi, fornivano documenti falsi da cui i clandestini risultavano vittime di persecuzioni etniche o religiose. La rete terroristica forniva supporto logistico e finanziario ai clandestini, assicurando loro patrocinio presso gli uffici immigrazione e istruzioni sulle dichiarazioni da rendere per ottenere l’asilo politico, apparecchi telefonici e carte Sim.
La cattiva notizia è che tocchiamo con mano per l’ennesima conferma che l’Italia è considerata un porto franco del terrorismo islamico globalizzato. Ci usano come un rifugio sicuro, contando sul lassismo della classe politica, sulla connivenza di una rete di imprenditori e pezzi deviati dello Stato, fino a quando non si decide di intervenire per reprimerli.
La cattiva notizia è che anche quando le istituzioni preposte alla sicurezza decidono di intervenire, lo fanno limitandosi a intercettare e reprimere solo la punta dell’iceberg, ma continuiamo ad avere paura e non scontrarci con l’iceberg, ovvero con la filiera che costituisce la piattaforma sociale, logistica ed operativa senza cui i terroristi islamici non potrebbero nascondersi dentro casa nostra. Se 18 pericolosi terroristi islamici risiedevano nel nostro Paese da anni, è evidente che l’hanno potuto fare solo perché hanno potuto contare sul sostegno di decine, centinaia e forse migliaia di simpatizzanti e militanti islamici radicati ovunque in Italia.
La cattiva notizia è che abbiamo la conferma che il terrorismo islamico è parte integrante dell’attività e del giro d’affari legato al traffico dei clandestini, una realtà che è fin troppo evidente in Libia dove da quattro anni le coste sono controllate dai terroristi islamici che operano in combutta con la criminalità organizzata straniera ed italiana, che realizzano un giro d’affari legato al traffico dei clandestini stimato in 43 miliardi di euro, di gran lunga superiore a quello che frutta il traffico della droga.
Ancora cattive notizie. Chi ci governa in Italia e in Europa conferma che predica male e razzola peggio. Subito dopo le lacrime di coccodrillo esibite a caldo dopo la strage di circa 900 clandestini, dopo aver detto per la prima volta che bisogna impedire che i clandestini salgano su quelle imbarcazioni fatiscenti, dopo essersi addirittura spinti a sostenere che bisogna distruggerle mentre sono attraccate sulla costa libica per impedirne l’uso, ebbene concretamente i capi di Stato e di governo europei si sono limitati a promettere nuovi fondi all’operazione denominata Triton, che attualmente dispone di meno di 3 milioni di euro al mese rispetto ai 10 milioni che spendeva da sola l’Italia nel 2014 nell’operazione Mare Nostrum.
Ma chi ci governa in Italia e in Europa non ha detto una sola parola se e come si procederà a distruggere le barche e i gommoni degli scafisti. Così come nessuno parla del blocco navale che va necessariamente imposto a ridosso delle nostre acque territoriali per porre fine al traffico dei clandestini e procedere alle operazioni di respingimento monitorato delle imbarcazioni.
Cari amici la conclusione è che non dobbiamo più lasciarci ingannare da questa classe politica italiana ed europea. È arrivato il momento di assumere noi l’iniziativa di promuovere ciò che è necessario fare per salvaguardare la nostra sicurezza nazionale e per difendere la nostra civiltà. Andiamo avanti. Insieme ce la faremo! di Magdi Cristiano Allam 24/04/2015
http://www.ioamolitalia.it/sia-il-vostro-parlare-si-si-no-no/gli-arresti-confermano-la-connivenza-tra-terrorismo-islamico-e-traffico-dei-clandestini.html
Gli arresti in Italia confermano la connivenza del terrorismo islamico con il traffico dei clandestini
http://www.ioamolitalia.it/video/gli-arresti-in-italia-confermano-la-connivenza-del-terrorismo-islamico-con-il-traffico-dei-clandestini.html
https://www.youtube.com/watch?v=ud5yeMR5HTY#t=23
Pubblicato il 24 apr 2015

Buongiorno amici. Intervenendo questa mattina su Canale 5 alla trasmissione “La telefonata di Belpietro”, ha denunciato la connivenza tra il terrorismo islamico e la criminalità organizzata che gestisce il traffico dei clandestini. L’arresto di 18 terroristi islamici in Sardegna ha accertato che questa rete terroristica islamica era anche impegnata nel traffico di clandestini. Pachistani e afghani venivano introdotti illegalmente in Italia per poi proseguire il loro viaggio verso il Nord Europa. L’ingresso in Italia avveniva attraverso imprenditori compiacenti che fornivano falsi contratti di lavoro. In parallelo i terroristi islamici, evidentemente con la complicità di funzionari delle forze dell’ordine collusi, fornivano documenti falsi da cui i clandestini risultavano vittime di persecuzioni etniche o religiose. http://bit.ly/1Gq16fK
=================================
Dittatura interna, europea e globalista: ora dobbiamo combattere per liberare gli italiani
Sia il vostro parlare sì sì no no
Dittatura interna, europea e globalista: ora dobbiamo combattere per liberare gli italiani
Buongiorno amici. Dobbiamo prendere atto e avere l’onestà di dire che non tutti gli italiani riconoscono che il 25 aprile 1945, data in cui il “Comitato di Liberazione Nazionale”, formato dalle forze partigiane tra cui spiccavano i partigiani comunisti, annunciò l’insurrezione generale contro le forze nazifasciste, corrisponda alla “Festa di liberazione nazionale”. Da un lato, il peso rilevante svolto dalle forze Alleate nella liberazione dell’Italia e, dall’altro, gli eccidi perpetrati dai partigiani comunisti contro decine di migliaia di italiani denunciati arbitrariamente di collaborazionismo, getta pesanti ombre sul ruolo risolutivo e centrale che a livello ufficiale si continua ad attribuire alla Resistenza.
Ma, al di là di questo legittimo dubbio che condivido pienamente, mi domando se la vera liberazione degli italiani sia una battaglia che dobbiamo ancora combattere. È del tutto evidente che gli italiani oggi devono liberarsi da un regime politico che è sostanzialmente dittatoriale. Così come dobbiamo liberarci da una dittatura eurocratica che si avvale dello strapotere dell’euro e dell’imposizione dell’80% delle leggi nazionali ispirate al relativismo dominante. Infine dobbiamo liberarci da una globalizzazione che promuove l’immigrazionismo incondizionato e ci sta trasformando in semplici strumenti di produzione e di consumo della materialità, uniformandoci all’insegna del meticciato culturale, agevolando il successo della strategia di conquista islamica.
Concludo dicendo che, al di là del legittimo dubbio sulla “Festa della liberazione” dell’Italia per mano di partigiani che sono stati indubbiamente sanguinari carnefici di decine di migliaia di italiani, oggi dobbiamo rimboccarci le maniche per liberarci, come italiani, dalla dittatura interna, dalla dittatura eurocratica e dalla dittatura globalista che si sostanzia dell’immigrazionismo e dell’islamismo.
Cari amici, non c’è comunque nulla da festeggiare. C’è piuttosto da combattere per garantire a tutti noi il legittimo diritto alla vita, alla dignità e alla libertà. Andiamo avanti. Insieme ce la faremo!
di Magdi Cristiano Allam 25/04/2015  http://www.ioamolitalia.it/sia-il-vostro-parlare-si-si-no-no/dittatura-interna-europea-e-globalista-ora-dobbiamo-combattere-per-liberare-gli-italiani.html
=======================
Perché i sinistrorsi contestano la presenza della Brigata Ebraica che ha combattuto con gli Alleati e plaudono ai palestinesi che hanno combattuto con i nazisti? verità e rivoluzione. Perché i sinistrorsi contestano la presenza della Brigata Ebraica che ha combattuto con gli Alleati e plaudono ai palestinesi che hanno combattuto con i nazisti? Perché la bandiera della bandiera ebraica non deve esserci ai cortei del 25 aprile: quella bandiera ricorda la legittimità dell’esistenza dello Stato di Israele..
Nessun paese arabo ha mai sviluppato una ricerca storiografica. Non esistono le facoltà universitarie per farle, non esiste il metodo. Esattamente come non esiste ricerca scientifica: la storiografia in effetti è una scienza. Unica eccezione è un impegno nella ricerca tecnologica di tipo militare (atomica pachistana, atomica iraniana) di seconda mano, però, su tecnologia straniera, in genere russa o cinese.
Vi è in compenso una larghissima diffusione di una metastoria, un’interpretazione fantastica e completamente falsa di quello che è successo ad uso dell’ideologia religiosa e nazionale. Questa fantastica metastoria sta invadendo sempre di più i media e i testi occidentali nelle scuole.
Una lettura deformata dei fatti porta all’accusa dello Stato sionista “creato” da potenze occidentali e USA per levarsi gli ebrei di torno e per i sensi di colpa della Shoah. All’Europa e agli Stati Uniti mai è venuto in mente di muovere un dito per gli ebrei. Gli USA hanno osteggiato la nascita dello Stato di Israele. La potentissima lobby dei petrolieri statunitensi è sempre stata violentemente anti israeliana: per evitare di inimicarsi, con conseguente aumento del greggio, i grandi produttori di petrolio. Gli Usa non hanno nemmeno riconosciuto Israele alla sua nascita. La lobby del petrolio impedì a Truman di farlo. Solo un vecchio Churchill senza più potere, che pure anche lui per antisemitismo si era fatto sentire, ormai senza alcun potere parlò a favore dell’esistenza dello Stato di Israele.
La nascita di Israele non fu dovuta alla “benevolenza” nei suoi confronti degli Stati europei per compensare la Shoah: la benevolenza degli Stati europei era zero e della Shoah non fregava niente a nessuno. De Gaulle non voleva nemmeno sentirne parlare. Non fregava niente a nessuno dal punto di vista politico, non fregava niente a nessuno dal punto di vista intellettuale: “Se Questo è un uomo” fu rifiutato dalla Einaudi esattamente come libri analoghi furono rifiutati da altri editori.
Fu solo negli Anni ’50 e ’60, quando l’URSS dovette spostare l’attenzione dai suoi Gulag, che si scoprì la Shoah. Piangere la Shoah, tanto non era un problema, ormai erano morti, permetteva inoltre di aggredire Israele, che invece proteggeva ebrei vivi, evitando l’accusa di antisemitismo. La Shoah inoltre permise e permette di separare ebrei perbene, quelli in coda davanti alle camere a gas con i loro bambini, che ci hanno dato la possibilità di fare tanti bei film, ed ebrei cattivi, quelli che i loro figli li difendono a mitragliate. Inoltre questa fantastica metastoria trasforma Israele in uno Stato coloniale, uno Stato quindi formato da una madrepatria occidentale che sposta i suoi cittadini su un luogo non occidentale.
La nascita di Israele fu il premio per essersi schierato al fianco agli Alleati, così come la Dalmazia, che era italiana, fu data alla Jugoslavia perché aveva combattuto al fianco agli Alleati e fu tolta all’Italia che era stata una potenza dell’Asse. La città dove è nato Kant non è più un pezzo della Germania perché sempre, all’insegna del diritto internazionale, chi combatte dalla parte sbagliata perde il territorio.
La verità è che Israele non è stato “regalato” dalle potenze europee, ma conquistato dal valore della Brigata Ebraica, 60.000 uomini su una popolazione di mezzo milione di abitanti, un israeliano su 10, calcolando anche donne, vecchi e bambini, un israeliano su tre calcolando solo gli uomini validi, ha combattuto contro il nazifascismo. I palestinesi all’opposto hanno combattuto con il nazifascismo, titolari anche con i bosniaci di una divisione delle SS, la Tredicesima. Negli Anni ’40 la bandiera palestinese era una svastica.
È stato un patto rispettato. Israele l’hanno conquistato gli israeliani con il sangue della Brigata Ebraica.
La tragedia è che a quel punto si è inventato il popolo palestinese, e l’invenzione del popolo palestinese è verbalizzata in questo senso anche dai capi di Al Fatah e di Hamas: noi siamo in tutto e per tutto arabi, non appena Israele sarà distrutto torneremo a fonderci con la grande Nazione araba.
Se gli italiani avessero rifiutato di accogliere i profughi dalmati (sono stati riassorbiti nel giro di una decina di anni) e li avesse rinchiusi in campi profughi al confine di Trieste, ci sarebbe una questione dalmata.
La tesi di Israele quale Stato coloniale fatto dall’Europa e dagli USA è la fantastica geopolitica su cui sono fondati i deliri di Iran, palestinesi, Al Qaida, Isis, ma anche di tutti i paesi arabi cosiddetti moderati, semi-moderati, molto moderati che di più non si potrebbe, moderati un pochino ma non toccatemi la sharia.
Libri Consigliati. “Fascismo Islamico”, di Carlo Panella (Rizzoli)
“Il complotto islamico”, di Carlo Panella (Lindau)
“Eurabia”, di Bat Ye’or (Lindau)
Nel frattempo ricordiamoci chi ha combattuto e dove
Oriana Fallaci, staffetta partigiana di Giustizia e libertà.
Primo Levi, Giustizia e Libertà.
Dario Fo: repubblica di Salò (ma non lo sapeva: con tutte quelle divise credeva fossero i boy scout, per questo non lo ha mai detto. La cosa mostruosa è che Dario Fo abbia denunciato i primi giornalisti che hanno osato dire la verità su di lui: il coraggio di fare il disertore non l’ha avuto, quello della libertà nemmeno. Dario Fo, fascista combattente, ha guidato mostruosi cortei che hanno festeggiato il 25 aprile bruciando bandiere degli Stati Uniti e di Israele. A tutte le famiglie delle migliaia di uomini morti sul suolo italiano il ringraziamento del fascista Dario Fo e dei fascisti dei centri sociali).
Gunter Grass: SS (ma non lo sapeva: con tutte quelle divise credeva fossero i boy scout, per questo non lo ha mai detto).
Guido Pasolini, fratello di Pier Paolo, partigiano, massacrato nel ’44 con tutta la sua brigata a Porzius da partigiani comunisti. I partigiani comunisti cominciarono a sterminare gli oppositori già nel ’44, soprattutto altri partigiani: persone coraggiose, che sapevano combattere e che non si poteva accusare di connivenza col fascismo.
Le frasi storiche, tanto per chiarire chi era da una parte e chi da un’altra
“Il nazismo ha due anime: tedesca e islamica”, in “Io Adolf Hitler” (Adolf Hitler, 22 novembre 1941, Berlino). In tale occasione fu fondata la XIII Divisione delle SS, la divisione islamica bosniaco-palestinese, che si contraddistinse per la sua ferocia contro cristiani e ebrei. L’anima islamica era quella del Gran Mufti di Gerusalemme, Haj Amin Al Husseini, che dichiarò che il nazismo e l’islam avevano gli stessi valori e gli stessi nemici. Gli stessi nemici: gli ebrei, il cristianesimo, il concetto di democrazia e di libertà. Gli stessi valori: l’odio e la volontà di sterminare gli ebrei, di annientare o asservire scienza e cultura, di sommergere la civiltà europea in un mare di sangue così da farne tabula rasa.
Fino al novembre 1941 il progetto era la pulizia etnica, espulsione degli ebrei. Dopo questa data, nel febbraio 1942 arriva il progetto detto soluzione finale: lo sterminio. Non abbiamo prove certe, ma non è inverosimile che lo sterminio, assolutamente antieconomico, delirante e contrario alla civiltà tedesca, fosse una richiesta del Gran Mufti per evitare che gli ebrei espulsi arrivassero in Palestina.
E ora la bandiere dell’inesistente Stato della Palestina, che legittima il terrorismo contro Israele, sventolano alla Festa del 25 aprile. Una democrazia può vivere ed essere fiera di sé stessa anche se ha la sua inevitabile quota di venduti e cretini. Tranquilli: ce la faremo. Ricuperiamo la storia, e la storia è quello che veramente è successo. Non può essere reinventata.
di Silvana De Mari 25/04/2015
=========================
Come si fa a festeggiare la liberazione senza esporre le bandiere degli Stati Uniti e della Gran Bretagna?
verità e rivoluzione
Come si fa a festeggiare la liberazione senza esporre le bandiere degli Stati Uniti e della Gran Bretagna?
Torniamo al 25 aprile.
Il nazifascismo è stato battuto sul suolo italiano dalle seguenti armate:
ESERCITI REGOLARI:
Esercito degli Stati Uniti d’America, senza i quali marceremmo a passo dell’oca, perché senza di loro gli altri sarebbero stati travolti. Quindi se amate la Liberazione tenete una bandiera degli Stati Uniti alle vostre finestre o almeno nei vostri cuori.
Esercito Inglese, quelli che da soli hanno resistito, mentre gli Stati Uniti ci stavano pensando su. Non marciamo a passo dell’oca perché Winston Churchill ha sprofondato il suo popolo nel sangue, nel sudore e nelle lacrime perché Winston Churchill non ha mai mollato. Quindi bandiera inglese e già che ci siete nella vostre case potete sempre tenere una copia della Storia della Seconda guerra mondiale con la quale W. Churchill ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1953 e che può sempre far comodo da avere sottomano una di quelle domeniche pomeriggio quando fuori piove e non c’è niente alla tele.
Esercito Francese. Preferiamo dimenticarcelo. L’esercito francese aveva con sé le truppe marocchine, che si sono coperte di disonore. Le truppe marocchine hanno lasciato alle proprie spalle 60.000 donne violentate. Donne, vecchia, bambine di sei anni, violentate decine e decine di volte. Sono state ufficialmente chiamate “le marocchinate”. L’episodio è ricordato nel libro La Cioaciara di Moravia. Perché i marocchini non avrebbero dovuto? Nell’islam è permesso, anzi raccomandato. L’islam è stato fondato da Maometto, il quale, autore della frase gli ebrei sono maiali, sterminò gli ebrei dell’Arabia ammazzando tutti i maschi e facendo schiave le femmine, cioè violentandole. Quando Maometto II e i suoi entrano e distruggono Costantinopoli, la terza città santa della Cristianità, violentano donne e ragazzini e questo è trionfalmente scritto sui libri di storia su cui i bambini turchi studiano. Però c’è il sangue dei partigiani della Corsica torturati a morte dall’Ovra, la polizia segreta fascista e quindi: bandiera francese.
Brigata Ebraica: i loro soldati avevano come simbolo la bandiera con la Stella di David e hanno versato il loro sangue per la libertà dell’Italia. Chi manca di rispetto alla bandiera con la Stella di Davide sta mancando di rispetto non solo alle vittime del nazifascismo ma anche a chi ha versato il suo sangue per liberarne l’Italia. Non mi ricordo se ho già accennato che sono ferocemente filo-sionista. Per quelli che non lo sapessero, sono ferocemente filo-sionista. Quindi faccio parte del “sostieni Israele comprando i prodotti israeliani”.
Brigata Polacca: gli uomini della Polonia hanno combattuto per noi e versato il loro sangue per noi. La Polonia è lo Stato martire della Seconda guerra mondiale. L’invasione tedesca della Polonia è cominciata il 1 settembre del ’39, quella sovietica il 23 settembre. In quei 23 giorni, un tizio chiamato Togliatti Palmiro, pubblicò 4 articoli sulla Pravda su quanto era bello Hitler e su che gioiello era il nazismo. Nei quattro articoli Togliatti scrisse la verità: il nazismo e il comunismo hanno moltissimi punti in comune, il vero irriducibile nemico di entrambi è il capitalismo democratico. La Polonia è stato l’osso che i due mostri si sono spolpati. Gli ebrei polacchi sono i martiri che i due mostri hanno fatto a gara a sterminare. I nazisti non sparavano sugli ebrei che scappavano verso la frontiera sovietica: sarebbe stato uno spreco di pallottole visto che gli ebrei crollavano abbattuti dal fuoco dei sovietici. In omaggio al sangue della Polonia, quindi, andiamo a vedere il film Katyn, il film sulla strage ordinata da Stalin: 15.000 ufficiali polacchi massacrati. Gli ufficiali sono i laureati. Un popolo senza laureati, cioè senza classe borghese è più facile da tenere sottomesso e da spolpare. Far parte del “Patto di Varsavia” voleva dire sottomissione, dittatura e miseria, miseria e miseria. La strage è raccontata in un film difficilissimo da vedere perché il comunismo è morto, ma i comunisti sono vivi e vegeti e sempre raggrumati attorno alla mummia luetica e psicotica di Lenin. Katyn è sotto censura, come sotto censura è la storia. Quanti film sui gulag avete visto? Un paio. Possibile che dei milioni e milioni e milioni di morti nei gulag nessuno abbia una storia che ci si possa fare un film? I registi italiani, così intelligenti, così astuti, così sprezzanti dal basso delle loro ville faraoniche per lo schifo di democrazia capitalista in cui sguazzano infelici, un accidenti di film sui un gulag non lo fanno mai? Questi geni di registi americani che fanno film su film su quanto è cattiva la Cia, sanno a che cosa la Cia si opponeva? Allora guardiamo almeno Katyn, film sullo sterminio degli ufficiali polacchi ammazzati dai sovietici che per decenni ne danno la colpa ai nazisti, e sarà una cosa meravigliosamente anti-nazista, guardiamoci Katyn e avremo difeso la dignità dell’uomo dalle dittature che sono tutte sorelline tra di loro.
ESERCITI IRREGOLARI:
Resistenza Italiana
Sono stati degli eroi, tutti, perché la guerra è già terribile a farla da esercito regolare, figuriamoci da irregolare, da soli, senza ordini, senza collegamenti, con la paura che i familiari a casa vengano presi per rappresaglia. Churchill nella sua Storia della Seconda Mondiale sbaglia e sottovaluta la Resistenza Italiana (ha sbagliato. Certo tutti sbagliano, resta un grande, ma sulla Resistenza italiana ha sbagliato). La Resistenza ha avuto meriti militari grandi e ha avuto grandissimi meriti “psicologici”: il nazismo si è sentito franare la terra sotto i piedi. Ha avuto il grandissimo merito di fare in maniera che l’Italia potesse alla fine, al tavolo di trattative, sedersi come alleato e non come nemico sconfitto. Ci ha permesso di riscattare il nostro onore.
Non tutti i partigiani sono stati onorevoli.
E i partigiani che hanno combattuto il nazifascismo si sono divisi in tre colori, gli stessi della nostra bandiera: i rossi (Stella Rossa), i verdi (Giustizia e Libertà, Oriana Fallaci, Primo Levi) e i bianchi. I bianchi erano gli ex militari. Erano i realisti badogliani, cioè quelli che tenevano per il re e per Badoglio, che all’epoca erano la norma. Fermo restando che il re era un cialtrone e Badoglio un criminale di guerra (l’Etiopia ne sa qualcosa), questi partigiani sono stati i migliori dal punto di vista militare, perché erano quelli che le armi ce le avevano e le sapevano usare. Tra le imprese più importanti: la Repubblica partigiana della Val dell’Ossola. Il comandante Di Dio non era di sinistra ed è quello che in Val dell’Ossola ha tenuto testa ai tedeschi per un periodo più lungo a quello necessario a invadere la Polonia.

Se la gloria va divisa tra le tre formazioni, l’ignominia (assassinio di ex fascisti, assassinio di innocenti, assassinio di partigiani bianchi) è di una formazione sola, la rossa, la fazione comunista, quella che prendeva gli ordini da Stalin, il simpatico lazzarello che con Hitler aveva firmato a suo tempo un patto che più che di non aggressione era di alleanza. I partigiani comunisti sono responsabili di tutte le azioni militarmente insulse, prive di importanza militare che causavano rappresaglie sulla popolazione civile (Sant’Anna di Stazzema) perché c’era un preciso ordine di Stalin di causare il massimo dolore al popolo italiano così da spingerlo verso il comunismo.
Ai partigiani rossi dobbiamo il linciaggio senza processo di Mussolini e della sua amante (colpevole di cosa?) e in quell’occasione sparì anche la riserva aurea della Repubblica di Salò. I partigiani comunisti a Porzius e in innumerevoli altri casi sterminarono partigiani e antifascisti perché avrebbero costituito un problema certo dopo. Uccisi furono anche ex fascisti, senza processo e tutti condannati a morte, ma insieme a loro furono uccisi tutti quelli che erano anticomunisti, sacerdoti e seminaristi, il più giovane appassionato antifascista di 14 anni. Il simpatico lazzarello Stalin e i suoi successori sono quelli che hanno pagato i decenni di martellante propaganda, per cui le persone sono attualmente convinte che la guerra di liberazione sia stata rossi contro neri.
Particolarmente bizzarro è il film Novecento di Bertolucci, dove in questo simpatico rimaneggiamento della storia, squisitamente stalinista e quindi orwelliano, gli Alleati non ci sono più, esattamente come gli Alleati non ci sono alle colorate processioni che il 25 aprile festeggiano non si sa bene che cosa, perché un ammasso di gente senza bandiere degli Stati Uniti e della Gran Bretagna, non può stare festeggiando la vittoria sul nazifascismo.
Bianca, rossa o verde che fosse, la Resistenza è stata la ciliegina sulla torta. La torta erano i soldati di Roosevelt, che sono arrivati armati fino ai denti con armi pagate dai contribuenti statunitensi. Senza quei soldati e senza quei contribuenti, la resistenza non sarebbe nemmeno stata possibile. Signori, non riscrivete la storia.
di Silvana De Mari 26/04/2015
============================
L’Europa usa i nostri soldi per ingrassare i burocrati anziché risolvere l’emergenza immigrazione
http://www.ioamolitalia.it/video/l%E2%80%99europa-usa-i-nostri-soldi-per-ingrassare-i-burocrati-anziche-risolvere-l%E2%80%99emergenza-immigrazione.html
https://www.youtube.com/watch?v=jHzD4cyz0PY
Pubblicato il 27 apr 2015
Buongiorno amici. Più della metà dei soldi stanziati dall’Unione Europea per far fronte all’emergenza immigrazione, pari a 1,3 miliardi di euro all’anno, vengono bruciati in stipendi, affitti, spese di rappresentanza e relazioni esterne. Solo Frontex, l’agenzia dedicata al controllo delle frontiere, butta via 37 milioni di euro per i suoi euroburocrati. Smettiamola di sperperare i nostri soldi dandoli all’Europa ed essere poi costretti a elemosinare i nostri soldi.
==============================
Metà dei soldi europei per l’immigrazione vanno agli stipendi dei burocrati
Editoriale
Metà dei soldi europei per l’immigrazione vanno agli stipendi dei burocrati
Buongiorno amici. Più della metà dei soldi stanziati dall’Unione Europea per far fronte all’emergenza immigrazione, pari a 1,3 miliardi di euro all’anno, vengono bruciati in stipendi, affitti, spese di rappresentanza e relazioni esterne. Solo Frontex, l’agenzia dedicata al controllo delle frontiere, butta via 37 milioni di euro per i suoi euroburocrati. Al pari di tutti gli organismi delle Nazioni Unite, di tutti gli apparati burocratici dello Stato, anche l’euroburocrazia di Bruxelles ci costa più di quanto si investe per risolvere i problemi reali.
Marco Ventura sul Messaggero, denuncia che “il personale delle agenzie europee decentrate, che 15 anni fa erano 12 e oggi sono 32 con sedi nei diversi Paesi, è passato da 1.486 unità nel 2000 a 6.050 nel 2013”. Ebbene pensate dei 1,3 miliardi di euro a disposizione, per pattugliare la frontiera meridionale nel contesto della cosiddetta operazione Triton, l’Europa concede appena 2,9 milioni al mese.
Gran parte di questi soldi viene spartita a pioggia a un’infinita lista di Ong e organismi internazionali. Tra queste c’è anche Frontex che conta uno staff di 317 persone. Ebbene, limitatatamente a Frontex, “la spesa relativa al personale nel 2014 ammonta a 20 milioni e 472 mila euro, a cui vanno aggiunte le altre spese amministrative, 12 milioni e 590 mila (comprensivi di oltre 5 milioni di affitto, sede in un grattacielo di Varsavia, 1 milione più che nel 2012)”, e oltre 4,5 milioni di euro per non meglio precisate “relazioni esterne”. Se si spulcia il bilancio di Frontex, che nel 2015 ci costerà ben 114 milioni di euro, troviamo anche 615 mila euro spesi per le “riunioni non operative” e 675mila euro per “informazioni e trasparenza”.
Frontex non è certo la pecora nera delle agenzie europee decentrate che, in soli quindici anni, sono passate da dodici a trentadue. Tra queste c’è anche l’Ufficio di supporto all’asilo europeo (Easo) con sede alla Valletta. Qui lavorano appena 51 persone che, però, ci costano oltre 6 milioni di euro. All’esborso per lo staff vanno aggiunti altri 2,5 milioni di euro per le infrastrutture. Nel giro di un anno gli affitti sono, infatti, passati da 385mila a 765mila euro. A spiccare tra queste agenzie c’è, poi, il Fondo europeo per i rimpatri che tra il 2008 e il 2016 ci è costato ben 60 milioni di euro. Di questi 26 milioni sono stati messi a disposizione dall’Italia. Dove sono finiti? L’esempio fatto dal Messaggero è emblematico: per rimpatriare 60 nigeriani a Lagos il Fondo europeo per i rimpatri ha speso 424 mila euro, più di 7.000 euro a testa, neanche avessero viaggiato su un aereo privato superlussuoso!
Cari amici, questi dati e questi fatti ci confermano che quest’Europa è intrinsecamente marcia e irriformabile. Smettiamola di sperperare i nostri soldi dandoli all’Europa ed essere poi costretti a elemosinare i nostri soldi. Utilizziamo direttamente i soldi degli italiani per soddisfare in primo luogo le necessità degli italiani. 
di Magdi Cristiano Allam 27/04/2015
===============================
tutti gli amici di Obama: il sistema massonico islamico, in Siria ]  [ CALIFFATO MONDIALE ISLAMICO E SHARIA: LA LEGGE A CUI TUTTI DOVRANNO CHINARE IL CAPO IN UN MODO O NELL’ALTRO? Pubblicato da BOJS – LION OF YAHUDA venerdì 8 agosto 2014. “No, per il tuo Signore, NON SARANNO CREDENTI FINCHE’ non ti avranno eletto giudice delle loro discordie e FINCHE’ NON AVRANNO ACCETTATO SENZA RECRIMINARE quello che avrai deciso, SOTTOMETTENDOSI COMPLETAMENTE.”  Sura IV An-Nisâ’ (IV,65). Lâ ilâha illâ Allah. “Sahih Bukhari (il piu sacro dopo il Corano) Volume 4, Libro 52, Numero 260, narra: Ali bruciò alcune persone e la notizia giunse ad Ibn ‘Abbas, che disse: ‘Fossi stato io al suo posto non li avrei bruciati’. Perché il Profeta (pbsl) ha detto: ‘Non punite (nessuno) con la Punizione di Allah.’ Ma non c’è dubbio che li avrei uccisi, poiché il Profeta ha detto: ‘Se qualcuno (Musulmano) abbandona la sua religione, uccidetelo’.”
=======================
tutti gli amici di Obama: il sistema massonico, in Siria ]  [ CALIFFATO MONDIALE ISLAMICO E SHARIA: LA LEGGE A CUI TUTTI DOVRANNO CHINARE IL CAPO IN UN MODO O NELL’ALTRO. Agenda LEGA ARABA, nazi sharia, da tutti è conosciuta?? Prima, si fa il genocidio di tutti gli israeliani, e poi, si conquista ROMA e il mondo!” QUESTO E’ IL VERO SCOPO DELL’ISIS E DELLA JIHAD ISLAMICA E’ UNA PROFEZIA CHE TROVERETE SPIEGATA  CLICCANDO SUL LINK QUI SOTTO: L’ANTICRISTO, IL CALIFFATO UNIVERSALE E LE PROFEZIE
Chi vuole capire cosa stiamo affrontando per davvero oltre ciò che dicono i media non può fare ameno di dedicare una serata, invece che ai soliti insulsi programmi televisivi, a questi documenti in cui viengono chiarite molte cose che riguardano la situazione internazionale e cosa ci dobbiamo aspettare dall’autunno in poi e per i prossimi anni.
Buona visione.
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/no-per-il-tuo-signore-non-saranno.html
2014 CHIAMATA ALLA SOTTOMISSIONE ALLE GIUSTE LEGGI DI ALLAH
COSA SUCCEDE A LONDRA. COME E’ INIZIATO IL CALIFFATO IN SIRIA E COME INIZIERA’ IN ITALIA E NEL MONDO. COSA STANNO FACENDO IN BELGIO SEDE DELL’UNIONE EUROPEA. EUROPISTAN, BREVE DOCUMENTARIO SUL RADICALISMO ISLAMICO IN EUROPA. GUARDATE COME SI SONO INTEGRATI IN EUROPA E CON NOI
BOJS Lion   http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/no-per-il-tuo-signore-non-saranno.html
====================
CALIFFATO ISLAMICO: SCOPERTI VERI MATTATOI ISIS-ISIL PER ESSERI UMANI IN SIRIA ] SCOPERTI VERI MACELLI ISLAMICI DI CARNE UMANA IN SIRIA
 di Walid Shoebat e Theodore Shoebat  [  che cosa la politica degli USA ha prodotto nel mondo ]  [ Saif Al-Adlubi ha raccontato di un macellaio egiziano impegnato a ispezionare la fila di persone in attesa di esecuzione. Al-Adlubi è stato testimone di almeno due armeni in attesa del loro turno per essere assassinati poichè nessuno aveva pagato il loro riscatto, una somma di 100.000 dollari ciascuno. “L’egiziano ha afferrato il collo di un anziano cristiano armeno” dice Al-Adlubi, che era in procinto di assassinare. Il macellaio egiziano ha tastato il collo del cristiano armeno dicendo “sei un uomo anziano e il tuo collo è morbido. Non ho bisogno di affilare la mia lama per te”. Altri potrebbero risultare più difficili da uccidere, a seconda della loro corporatura. Saif Al-Adlubi racconta della sua fuga miracolosa dalla Siria fino al villaggio turco di Rehaniyeh. Egli è stato probabilmente uno dei pochi sopravvissuti che ha reso nota l’esistenza di uno dei più macabri centri di sterminio sistematico di esseri umani gestito dal gruppo Jihadista Takfiri noto come ISIS. Rescue Christians ha tradotto un’intervista fatta ad Al-Adlubi che potete vedere nel video sotto: I centri carcerari sotto il controllo dell’ISIS sono ricalcati sul modello dei campi di sterminio nazisti delle SS, l’unica differenza è che l’ISIS conduce lo sterminio in una maniera molto più orribile. L’ISIS trasforma le prigioni in tribunali sommari con mattatoi e centri di uccisione annessi per sterminare cristiani e musulmani che sono in disaccordo con l’ideologia Takfiri. Non appena riconosciute colpevoli, le vittime vengono trattate alla stregua di bestiame.
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
ISIS è l’acronimo di Islamic State of Iraq and great Siria. Negli ambienti mediorientali, l’ISIS è noto anche come Daiish. Il problema è nella traduzione corretta del nome arabo del gruppo: al-Dawla al-Islamiya fil-Iraq wa al-Sham. Anche senza conoscere la lingua di Maometto si intuisce come la querelle si crei nell’interpretazione dell’ultima parola, al-Sham. Anch’esso è un termine non univoco, dal punto di vista del significato. In alcuni casi è usato per fare riferimento alla capitale siriana Damasco e ai territori circostanti; in altre contesti si identifica con un territorio molto più vasto, che comprenderebbe non solo la Siria ma anche una parte dell’Egitto, Israele, la Giordania, il Libano e i Territori Palestinesi, fino ad alcune zone della Turchia meridionale. Rescue Christians ha ottenuto il filmato di un altro mattatoio da parte di un cristiano siriano, Kamil Toume, che conferma quanto scoperto. Tutto combacia. Toume ha confermato il racconto di Al-Adlubi ed ha fornito un filmato clandestino che prova questa realtà (che potete vedere sopra). Rescue Christians ha aiutato Toume a sfuggire alla sorte di suo padre e sua sorella, i quali sono stati usati per un sacrificio rituale e poi cremati dai ribelli islamici di Al-Nusra a Duwair vicino Homs.

“Avete mai sentito del mattatoio di Umm Muhammad?” ci ha detto Kamil quando gli abbiamo chiesto di commentare la storia di Saif Al-Adlubi. “Cosa intendi per mattatoio di Umm Muhammad”? Gli abbiamo domandato increduli. Il filmato riguarda due distinti mattatoi, uno a Bayyada e l’altro – vecchio di tre anni – ad Al-Siba’.

Questi mattatoi operano in Siria da 3 anni.

Al-Adlubi è un musulmano fondamentalista che si era unito al Libero Esercito Siriano FSA (Free Syrian Army) come militante e addetto all’informazione. Catturato da Daiish, racconta la sua storia spiegando come non gli era mai capitato prima di sperimentare un simile orrore sotto il regime di Assad. Egli è stato uno dei pochi superstiti riusciti a fuggire quando le milizie siriane hanno finalmente sconfitto i ribelli Daiish in quel particolare centro carcerario.

“Come potrei essere considerato un infedele se prego e digiuno?” ha chiesto al suo carceriere, riportando il suo racconto a molte agenzie di informazione arabe.
“Tu sei “murtad” [apostata]” ha risposto l’ufficiale.
“Allora gli ho chiesto, qual’è la mia sorte. Voglio sapere. Che cosa mi aspetta, uno, due anni in carcere?”
E lui mi ha risposto in arabo: “[Abshir Bithabih], cioè: Rallegrati, sarai sacrificato”.

Secondo la teologia islamica Daiish, sarebbe stato sacrificato come un martire, espiando con la morte il suo peccato. Questa non è la stessa sorte dei cristiani, che invece secondo loro bruceranno nelle fiamme eterne dell’inferno.
Prima di essere liberato, Al-Adlubi ha visto i corpi di giovani uomini che venivano sistematicamente macellati e sbudellati. “Il mattatoio era su una collina. Un posto appartato e privo di abitazioni nei dintorni” dice Al-Adlubi. “Ho visto corpi senza vita appesi a testa in giù come pecore macellate” ha aggiunto. “Nel mezzo del mattatoio c’è un egiziano gigantesco, alto circa due metri. Era lui l’addetto alla macellazione.”
Il macellaio egiziano esamina la fila di uomini, giovani e vecchi, in attesa di essere uccisi: cristiani armeni, cristiani siriani, sciiti e perfino sunniti. Ognuno doveva essere ricevere preventivamente un esame fisico. Essi vengono decapitati alla base del collo, poi gli viene aperto il petto, vengono estratte le interiora e infine vengono appesi per i piedi. Il collo di un anziano cristiano armeno risultava tra i più facili.
Le storie di Al-Adlubi e di Toume coincidono. Toume ci ha mandato dei filmati diffusi nella comunità siriana dopo che il mattatoio umano era stato finalmente fermato, e il resto delle macabre prove è stato rivelato quando la polizia siriana ha fatto irruzione nel mattatoio di Umm Muhammad nel distretto di Siba’ ad Homs, tre anni fa, nell’agosto del 2011. Inizialmente, il mattatoio di Umm Muhammad non non era gestito da Da’ish ma dall’ FSA (Free Syrian Army). Questi mattatoi sono rimasti in funzione per anni, e solo nel futuro conosceremo la reale portata di questi orrori.
Abbiamo già scritto in passato a proposito di una rara malattia (Kuru) che ha infettato i siriani e che può essere contratta solo attraverso il cannibalismo.
=========================
CALIFFATO ISLAMICO: SCOPERTI VERI MATTATOI ISIS-ISIL PER ESSERI UMANI IN SIRIA ] SCOPERTI VERI MACELLI ISLAMICI DI CARNE UMANA IN SIRIA
 di Walid Shoebat e Theodore Shoebat  [  che cosa la politica degli USA ha prodotto nel mondo ] Umm Muhammad era una donna sunnita addetta allo smembramento dei corpi umani. Nel filmato, si vedono i corpi umani fatti a pezzi esattamente come si farebbe in un normale mattatoio con il bestiame. Quello che colpisce è l’estrema cura profusa nel tagliare le parti del corpo senza chiari segni di tortura, il che indica che il potenziale obiettivo era di stoccare le parti per un motivo sconosciuto. Il tavolo è del tipo in uso negli obitori o in medicina forense.

La storia di Al-Adlubi è confermata anche da filmati ottenuti da Al-Bayyada, un altro mattatoio, che Rescue Christians è stato in grado di documentare. E proprio come riferito da Al-Adlubi, i corpi erano appesi per i piedi, privi di teste, come pecore macellate. Le teste venivano rimosse dalla base del tronco, proprio come specificato da Al-Adlubi nella sua descrizione dei metodi meticolosi dell’egiziano, e come riferito da Toume a proposito del mattatoio di Umm-Muhammad nel distretto di Al-Siba’.

L’incubo di Saif Al-Adlubi è terminato quando le milizie siriane hanno finalmente fatto irruzione nella prigione Daiish di Edbana. Riportiamo questi racconti per rompere il silenzio sull’uccisione sistematica in Siria dei cristiani, delle minoranze sciite e degli stessi musulmani sunniti che sono in disaccordo con la teologia Takfirista dei Daiish. La loro storia ricorda quella dello sterminio degli ebrei e di altre minoranze in Europa, quando inizialmente su quei fatti non trapelava quasi nulla.

Nel caso della Siria, la storia si ripete. Rescue Christians rilascerà un comunicato stampa per rendere nota la storia di Toume, la sorte dei cristiani siriani e l’assassinio della sua famiglia per mano delle forze dei ribelli in Siria. La crudeltà espressa dai musulmani nei mattatoi umani siriani ricorda la violenza perpetrata dai Turchi Ottomani. I commenti del macellaio egiziano sulla morbidezza del collo dell’anziano siriano hanno un parallelo nell’odio che i Turchi Ottomani nutrirono verso gli armeni. Oggi abbiamo la documentazione di come lo sterminio degli armeni fu portato avanti. 

Un tedesco, che è stato testimone del genocidio armeno, gestiva un orfanotrofio nella zona di Moush dove i turchi stavano perpetrando i massacri. Quando chiese ad un ufficiale turco se ai bambini armeni sarebbe stato concesso un salvacondotto, il turco rispose: “Puoi portarli con te, ma essendo armeni puoi star certo che gli verranno tagliate le teste lungo la strada.”(1)  Nei mattatoi della Siria, ci sono innumerevoli corpi, tutti severamente mutilati e tagliati a pezzi. Questo è esattamente ciò che i turchi fecero ai cristiani nel loro famigerato genocidio. I contadini turchi catturarono intere comunità di armeni e li fecero a pezzi mentre erano ancora vivi. Una lettera scritta da una fonte anonima riferisce come i contadini turchi fecero a pezzi un gran numero di armeni usando i loro attrezzi agricoli: “Nella valle di Beyhan Boghazi, a sei o sette ore di distanza dalla città, essi furono attaccati da un’orda selvaggia di contadini turchi, e, come ordinato, furono tutti massacrati con mazze, martelli, accette, falci, zappe, seghe – in una parola, con ogni attrezzo che possa causare una morte lenta e dolorosa. Alcuni tagliarono loro teste, orecchie, nasi, piedi con le falci; altri gli cavarono gli occhi.. I corpi delle vittime furono lasciati smembrati nella valle, in pasto agli animali selvatici.” (2)

William Willard Howard, un testimone oculare del genocidio armeno, descrive come i turchi mutilarono e fecero a pezzi i corpi dei cristiani: “le piante dei loro piedi vengono tenute su un falò fin quando la carne non si stacca e cade. Dopo di questo, alle vittime poteva essere strappata la lingua, o potevano essere accecate con ferri arroventati. Se non erano ancora morti dopo tutto questo, venivano fatti a pezzi con i coltelli.” (3)
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
CALIFFATO ISLAMICO: SCOPERTI VERI MATTATOI ISIS-ISIL PER ESSERI UMANI IN SIRIA ] SCOPERTI VERI MACELLI ISLAMICI DI CARNE UMANA IN SIRIA
 di Walid Shoebat e Theodore Shoebat  [  che cosa la politica degli USA ha prodotto nel mondo ]  Samuel Gridley Howe, un americano che aiutò i cristiani greci a ribellarsi contro l’occupazione turca nel 19°secolo, descrive il massacro dei cristiani greci da parte dei turchi come un’autentica mattanza, con uno spargimento di membra mutilate e teste mozzate. Ecco come descrive un massacro avvenuto in una città greca: “Le truppe turche si raccolsero intorno alla città, poi si lanciarono contro gli abitanti indifesi, e cominciarono a macellare tutti quelli che incontravano. ….E tutto questo si compì in poche ore; poche ore di rapina ed assassinio avevano trasformato quella bella città in una scena di devastazione totale; un mattatoio, ancora fumante del sangue di migliaia di persone di ogni età, di entrambi i sessi, i cui corpi decapitati e mutilati giacevano in ogni direzione in mezzo alle strade.” (4)
I mattatoi in Siria sono in realtà dei centri per compiere sacrifici rituali umani. Rescue Christians ha ottenuto le prove filmate anche di questo fatto. Nel video, che è filmato in un altro mattatoio sconosciuto, il boia declama questa preghiera prima di compiere l’assassinio: “In difesa dei Sunniti, O Signore, O Signore, noi portiamo queste offerte a te, O Signore. Ti preghiamo di accettare queste offerte sacrificali, O Signore. O Signore, accetta questo da noi, accetta questo da noi. Nel nome di Allah. Bismillah (nel nome di Allah). Allahu Akbar (Allah è grande).”
Le vittime possono essere uccise con armi da fuoco o assassinate, ma una cosa è certa, queste sono uccisioni rituali. Questo si può dedurre mettendo in relazione i mattatoi siriani con la concezione dello spargimento di sangue cristiano nell’ideologia islamica, come si può osservare nelle cronache storiche. Ad esempio, Howe, un testimone oculare della violenza turca, riferisce che i turchi musulmani “credono che il sangue di un cristiano sia un’offerta accettevole a Dio.” (5)
Ora, in connessione con questa affermazione, ecco un resoconto di John Eshoo, un reverendo assiro che sopravvisse al genocidio fatto dai turchi, in cui egli si riferisce alla carneficina come ad un letterale mattatoio e descrive il metodo di macellazione usato dai musulmani Turchi sui cristiani come identico a quello usato per i sacrifici animali durante i digiuni islamici:
“Il terrificante luogo divenne letteralmente un mattatoio umano, che riceveva le sue vittime silenziose, in gruppi di dieci o venti alla volta, per essere giustiziate. Questi assiri indifesi marciavano come agnelli condotti al macello, senza aprire la bocca, se non per dire “Signore, nelle tue mani rimettiano i nostri spiriti.” I boia cominciavano con il tagliare le dita delle vittime, una falange alla volta, fino a quando entrambe le mani erano completamente amputate. Poi essi venivano distesi in terra, alla maniera degli animali sacrificati nel digiuno, ma con le facce rivolte verso l’alto e le teste appoggiate su pietre o blocchi di legno. Poi veniva tagliata loro la gola, ma solo parzialmente, in modo da prolungare la loro tortura, e mentre si dibattevano nell’agonia, le vittime venivano prese a calci e bastonate con pesanti mazze che gli assassini portavano con se. Molti di loro, mentre ancora in agonia, venivano gettati nelle fosse e sepolti prima che fossero spirati.” (6)
Tutto questo sadismo e crudeltà venivano praticati secondo il metodo usato per i sacrifici islamici di animali, e nella religione musulmana è permesso sostituire la vittima animale con una vittima umana nei sacrifici rituali. Questa teologia del sacrificio umano si basa sull’antichissima storia di Khalid Abdullah al-Kasri, che compì il sacrificio rituale di Jaad bin Durham al posto di un animale durante la Festa del Sacrificio islamica. Egli trascinò Durham in una moschea, e prima di versare il suo sangue, proclamò: “O popolo, sacrificate, Allah ha gradito i vostri sacrifici. Ora io sto per sacrificare Jaad bin Durham.” La storia è accettata come ortodossa da molti dei più influenti teologi musulmani della storia dell’Islam, come Al-Shafi’, Ibin Tayymiya, Bukhari, Dhahabi, Ibin Al-Qiyam, Darami e Ibin Katheer.
Questa è la realtà di un’Islam che non ha nulla a che fare con Allah, che è una setta satanica all’interno del mondo Islamico [come esistono in tante altre religioni – ndr] incredibilmente depravata, assassina e sadica. Essa prende l’anima di un uomo e cancella dal profondo del suo essere ogni minimo residuo di sentimento umano e/o di vera giustizia.
http://intermatrix.blogspot.it/2014/08/scoperti-veri-mattatoi-islamici-per.html
Come il sistema mondialista favorisce la distruzione dell’Europa e l’islamizzazione]  congiura islamica dei farisei massoni bildenberg l’annientamento di Israele e della civiltà ebraico cristiana ] [ La maggior parte degli europei non ha ancora compreso che le loro strutture nazionali e sovrane si sono già disintegrate nel multilateralismo e il multicolturalismo. Essi credono ancora di poter agire sul proprio destino nazionale restando nella sfera democratica che si sono creati. In realtà, il potere decisionale a livello nazionale relativo alla politica interna ed estera è sfuggito loro di mano. Oggi le popolazioni dell’UE sono gestite da organizzazioni internazionali, come le Nazione Unite, la Fondazione Anna Lindh, l’Alleanza delle Civiltà, l’Organizazione della Conferenza Islamica (OCI) e la sua filiale l’ISESCO, interconnesse in reti che diffondono la governance mondiale in cui predomina l’influenza dell’OCI sull’ONU. Il trasferimento del potere fuori dai confini nazionali dei singoli stati membri dell’Unione Europea verso le organizzazioni internazionali avviene attraverso strumenti detti «dialogo» e «multilateralismo» legati a reti designate dagli stati: Dialogo Euro-Arabo, Medea, Processo di Barcellona, Unione per il Mediterraneo, Fondazione Anna Lindh, Alleanza delle Civiltà, Parlamento Euro-Mediterraneo (PEM) ecc. Queste reti trasmettono direttive a delle sottoreti, a miriadi di ONG e ai rappresentanti delle «società civili» che scelgono essi stessi, attivisti dell’immigrazione e del multiculturalismo. La rete delle istituzioni politiche, i cosiddetti «think tank», spesso finanziata dalla Commissione europea, trasforma tali direttive in opinione pubblica mescolandole sulla stampa, nelle pubblicazioni, nei film, veri e propri inghiottitoi di miliardi. Le popolazioni europee sono chiuse in un gioco di specchi che si rinviano, a tutti i livelli sino all’infinito, le opinioni prefabbricate in base ad agende politiche e culturali che esse ignorano e spesso disapprovano. Questa trasformazione «di un’Europa delle Nazioni» in un’Europa unificata e integrata alle organizzazioni internazionali, come l’ONU, l’UNESCO, l’OCI, ecc., risponde alla strategia dell’UE in particolare nella sua dimensione mediterranea. Una tale ottica motiva le politiche sia dell’UE che dell’OCI, che si oppongono entrambe – per interessi diversi – ai nazionalismi culturali e identitari locali in Europa. Questo movimento promuove il multiculturalismo e l’internazionalismo di una popolazione europea destinata a trasformarsi e a sparire in virtù dell’unione delle due rive del Mediterraneo e di una immigrazione dell’Africa e dell’Asia incoraggiata dalla Dichiarazione Durban 2. Questa Dichiarazione è in conformità alla politica dell’OCI in riguardo all’emigrazione. A tale scopo, la nozione stessa e la coscienza di una civiltà europea peculiare e specifica, nel corso di millenni, si dissolve mentre si continuano a combattere con accanimento le identità culturali europee assimilate al razzismo. L’OCI segue un percorso simile all’Unione europea, organizzandosi come forza transnazionale, ma, contrariamente all’UE, si afferma grazie al radicamento della ummāh nella sfera della religione, della storia e della cultura coranica. Cosa è l’OCI? Questa è un’organizzazione centrale creata nel 1969 per distruggere Israele. Essa riunice 56 stati membri (musulmani o a maggioranza musulmana) e l’Autorita Palestinese. Questi stati sono in Asia, Africa et Europa con l’Albania, la Bosnia Herzegovina e il Kossovo. L’OCI è la seconda organizzazione intergovernativa dopo le Nazioni Unite e rappresenta un miliardo trecento milioni di musulmani. Al l’11° Vertice islamico svoltosi a Dakar il 13 e 14 marzo 2008, l’OCI ha adottato una Carta che ne sancisce i principi e gli obiettivi, il primo dei quali consiste nell’unificazione della ummāh (la comunità islamica mondiale) attraverso il suo radicamento nel Corano e nella Sunna, e la difesa solidale delle cause e degli interessi musulmani sulla pianeta.

congiura islamica dei farisei massoni bildenberg l’annientamento di Israele e della civiltà ebraico cristiana ] [ La maggior parte degli europei non ha ancora compreso che le loro strutture nazionali e sovrane si sono già disintegrate nel multilateralismo e il multicolturalismo. Questa politica spiega la recrudescenza di religiosità musulmana in generale, inclusa l’Europa, e di odio contro Israele e l’Occidente. I suoi organi principali sono: 1) il Vertice islamico, che rappresenta l’istanza suprema di decisione ed è composto dai re e dai capi di stato; 2) il Consiglio dei ministri degli esteri; 3) il Segretariato generale, che costituisce l’organo esecutivo dell’OCI e 4) la Corte islamica internazionale di Giustizia, che diventerà l’organo giuridico principale dell’organizzazione (articolo 14) e giudicherà in conformità con i valori islamici. (art. 15). L’OCI è dotata di una struttura unica fra le Nazioni e le società umane. In effetti, il Vaticano e le varie Chiese non hanno un potere politico, anche se in concreto fanno politica, poiché nel cristianesimo come nel giudaismo funzioni religiose e politiche devono restare rigorosamente separate. Lo stesso vale anche per le religioni asiatiche, i cui sistemi non riuniscono in un’unica struttura organizzativa religione, strategia, politica e sistema giuridico. Non solo l’OCI gode di un potere illimitato grazie all’unione e alla coesione di tutti i poteri, ma a questi aggiunge anche l’infallibilità conferita dalla religione. Riunendo sotto un solo capo 56 paesi, alcuni fra i più ricchi del pianeta, l’organizzazione controlla la maggior parte delle risorse energetiche mondiali. L’OCI è un’organizzazione religiosa e politica che appartiene alla sfera di influenza dei Fratelli Musulmani con cui condivide in tutti i casi la visione strategica e culturale di una comunità religiosa universale, la ummāh, ancorata al Corano, alla Sunna e all’ortodossia canonica della shari’a. Che la religione sia un fattore prioritario per l’OCI si evidenzia dal suo linguaggio e dai suoi obiettivi. Così la conferenza di Dakar (marzo 2008) prende il titolo di Conferenza del Vertice islamico, Sessione della ummāh islamica del XXI secolo. Nel preambolo della Carta dell’OCI, gli stati membri confermano la loro unione e la loro solidarietà ispirate dai valori islamici al fine di rafforzare nell’arena internazionale i loro interessi comuni e la promozione dei valori islamici. Essi s’impegnano a rivitalizzare il ruolo di pioniere dell’islām nel mondo, a sviluppare la prosperità negli stati membri e, al contrario degli stati europei, ad assicurare la difesa della loro sovranità nazionale e della loro integrità territoriale. Dichiarono che la vera solidarietà implica necessariamente il consolidamento delle istituzioni e la profonda convinzione di un destino comune in base a valori comuni definiti nel Corano e nella Sunna (§ 4) che stabiliscono i parametri della buona governance islamica. Essi raccomandano che i mezzi di informazione contribuissero a promuovere e sostenere le cause della ummāh e i valori dell’islām mentre l’OCI si impegna in forme di solidarietà con le minoranze musulmane e le comunità di immigrati nei paesi non musulmani e collabora con le organizzazioni internazionali e regionali per garantire i loro diritti nei paesi stranieri. L’OCI si impegna inoltre a stimolare i nobili valori dell’islām, a preservarne i simboli e la loro eredità comune e a difendere l’universalità della religione islamica, in termini più chiari, la diffusione universale dell’islām (da‘wah). Si impegna a inculcare i valori islamici nei bambini musulmani e a sostenere le minoranze e le comunità di immigrati musulmani all’esterno degli stati membri al fine di preservarne la loro dignità, identità culturale e religiosa e i loro diritti. Affermano il loro sostegno alla Palestina con capitale Al-Quds Al-Sharif, il nome arabizzato di Gerusalemme. L’OCI sostiene tutti i movimenti musulmani di lotta come quello del popolo turco di Cipro, in Sudan, in Cina, dei Palestinesi, condamna l’occupazione dell’Armenia in Azerbaigian, del Jammu e Kashmir, l’oppressione dei musulmani in Grecia, in Myanmar, in Caucasia, in Thailandia, in India e nelle Filippine. Sulla scena della politica internazionale, l’OCI ha creato vari comitati per coordinare le iniziative e la politica in campo politico, economico, sociale, religioso, mediatico, educativo e scientifico sul piano interstatale degli paesi musulmani e internazionale. Gli obiettivi strategici della Carta sono tesi a: «Assicurare una partecipazione attiva degli stati membri [dell’OCI]al processo mondiale di presa di decisione nei campi della politica, dell’economia e del sociale, al fine di garantire i loro interessi comuni» (I-5); e a «promuovere e difendere posizioni unificate sulle questioni di interesse comune nei forum internazionali». Fra i suoi obiettivi, la Carta dell’OCI elenca la diffusione, la promozione e la preservazione degli insegnamenti e dei valori islamici, la diffusione della cultura islamica e la salvaguardia del patrimonio islamico (I-11); la lotta alla diffamazione dell’islām, la preservazione dei diritti, della dignità e dell’identità religiosa e culturale delle comunità e delle minoranze musulmane negli stati non membri (I-16). Questo punto indica la tutela sugli immigrati musulmani all’estero e le pressioni esercitate dall’OCI, attraverso il canale dei dialoghi e dell’Alleanza delle Civiltà, sui governi dei paesi di accoglienza non musulmani. Essendo un’organizazione musulmana religiosa, come lo dice pure essa stessa, l’OCI dichiara essere l’organo rappresentativo del mondo musulmano. Rivendica la sua solidarietà con tutte le minoranze musulmane che abitano negli stati non membri dell’OCI (vale a dire i paesi non musulmani). Per queste minoranze, l’OCI domanda il godimento degli diritti dell’uomo elementari, fra cui la protezione dell’identità culturale, il rispetto delle loro leggi in modo da proteggersi contro qualsiasi forma di discriminazione, oppressione ed esclusione, il salvataggio del patrimonio culturale dei musulmani negli stati non musulmani. L’OCI considera suo compito proteggere il diritto alla cultura, alla religione e all’identità culturale degli immigrati musulmani e di promuoverli nelle sfere del potere, di autorita e di influenza. Onde assicurare la protezione delle minoranze musulmane immigrate e stabilite in Occidente, e preservarne l’identità, l’OCI ha deciso di internazionalizzare la lotta all’islamofobia attraverso la cooperazione fra l’OCI e le altre organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite, l’Unione Europea, il Consiglio d’Europa, l’OSCE, l’Unione africana e così via. Anche in questo caso la politica dell’Unione Europea intesa a sostenere «la legalità internazionale» dell’ONU rinforza in realtà il controllo mondiale dell’OCI che predomina in tutte le istituzioni internazionali. Ma la priorità politica dell’OCI è naturalmente la distruzione di Israele e l’islamizazione di Gerusalemme. L’OCI prevede di trasferire la sua sede da Gedda (Arabia Saudita) a al-Kuds, la Gerusalemme islamizzata. Come l’OCI ha i caratteri di uno califfato universale, la Gerusalema ebraica e cristiana diventata al Kuds e sarà la sede dove la sharia governerà, come a La Mecca, Gaza e i luoghi tenuti dai Talebani. Questa strategia si sviluppa in associazione con molte chiese e l’Europa. L’OCI vuole che l’eliminazione di Israele sia fatto come un atto di profondo odio dall’insieme del pianeta, ma specialmente dagli Occidentali. In altre parole vuole che siano i Cristiani che destruggano la radice della loro spiritualità. Questo sarebbe un altro parricidio dopo la Shoah. La propaganda globale di odio contro Israele che si manifesta nei canali occidentali con l’argomento della vittimologia e l’innocenza palestinese provienne dell’OCI. L’Europa palestinizzata, e volontariamente colpevolizzata, continua a dare sostegno, finanziario, diplomatico, politico e mediatico alla Palestina e a promuovere l’emergenza del Califfato universale a al-Kuds sulle rovine dell’antica Gerusalemme.
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=29288
http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...