il mio Allah è buono, il tuo è quello cattivo

Bin SALMAN ] che significa? il mio Allah è buono, il tuo è quello cattivo!


Yitzchak Kaduri Messia
Satana-Lucifer: Umíliati sotto la potente mano di Dio:
trema e fuggi al sentir invocare da noi
il santo nome di Gesù,
che fa tremare le potenze infernali
e al quale sono sottomesse tutte le gerarchie celesti,
Virtù, Potestà, Dominazioni;
i Cherubini e i Serafini
lo lodano con voce incessante acclamando:
Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.
Ritirati, dunque,
nel nome del Padre † ☩ ☦️ e del Figlio † ☩ ☦️ e dello Spirito † ☩ ☦️ Santo.
Lascia libero il posto allo Spirito Santo
per questo segno della santa † ☩ ☦️ croce
di Gesù Cristo Signore nostro.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.
☩Unius REI
☦️ KingMessia Yitzchak Kaduri Israele
@UniusRei


Yitzchak Kaduri Messia

Bin SALMAN ] prega con me [ Dio del cielo e della terra, Dio degli angeli e degli arcangeli,
Dio dei patriarchi e dei profeti, Dio degli apostoli e dei martiri,
Dio dei sacerdoti e delle vergini, Dio di tutti i santi e di tutte le sante,
Dio che hai il potere di dare la vita dopo la morte e il riposo dopo la fatica:
non c’è altro Dio al di fuori di te, creatore di tutte le cose visibili e invisibili. Dio, tu vuoi che tutti gli uomini siano salvi e hai tanto amato il mondo da dare il tuo Figlio unigenito
per disperdere le opere del diavolo, ti supplichiamo: libera questo tuo servo [questa tua serva]
da ogni insidia, inganno e perfidia infernale e fa’ che torni incolume sotto la tua protezione. Manda lo Spirito di verità,
promesso dal tuo Figlio ai suoi discepoli; manda il tuo Paraclito dal cielo,
dal quale hai fatto precipitare come folgore il diavolo. Manda lo Spirito di fortezza
a mettere in fuga il principe della calunnia e dell’oppressione,
e a proteggere noi tutti da ogni malefico influsso.


Yitzchak Kaduri Messia

Bin SALMAN [ quando il diavolo lasciò Gesù? poi andò a convincere Rothschild Anna Caifa Soros, Rochefeller e Morgan: e li ha convinti a fare il NWO. Vattene, Satana! Dal Vangelo secondo Matteo 4,1-11 In quel tempo, Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per essere tentato dal diavolo.
Di nuovo il diavolo lo condusse con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e gli disse: «Tutte
queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». Ma Gesù gli rispose: «Vattene, Satana! Sta scritto: Adora il Signore Dio tuo e a lui
solo rendi culto». Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si accostarono e lo servivano.


Yitzchak Kaduri Messia

Bin SALMAN ] troppo divertente [ non è che con tutte le cose che io ti sto insegnando poi, tu diventi più bravo di me, e poi, tu mi vuoi rubare il Trono in Israele?


Yitzchak Kaduri Messia
Bin SALMAN ] non si cade nell’inferno per il numero dei peccati, no no
no! purtroppo il 60% degli uomini sceglie di avere una natura maligna e
sa con determinazione di voler appartenere a satana-allah-ja-bull-on


Yitzchak Kaduri Messia

Salmo 69 (70) Signore, vieni presto in mio aiuto, Salvaci, Signore, siamo perduti! (Mt 8, 25) R. Tu, Signore, sei mio aiuto e mio salvatore. Vieni a salvarmi, o Dio, *
vieni presto, Signore, in mio aiuto. R. Tu, Signore, sei mio aiuto e mio salvatore. Siano confusi e arrossiscano *
quanti attentano alla mia vita.
Retrocedano e siano svergognati *
quanti vogliono la mia rovina. R. Tu, Signore, sei mio aiuto e mio salvatore. Per la vergogna si volgano indietro *
quelli che mi deridono.
Gioia e allegrezza grande per quelli che ti cercano; †
dicano sempre: «Dio è grande» *
quelli che amano la tua salvezza. R. Tu, Signore, sei mio aiuto e mio salvatore. Ma io sono povero e infelice, *
vieni presto, mio Dio;
tu sei mio aiuto e mio salvatore; *
Signore, non tardare. R. Tu, Signore, sei mio aiuto e mio salvatore. Gloria al Padre. Come era nel principio. R. Tu, Signore, sei mio aiuto e mio salvatore.


Yitzchak Kaduri Messia

Salmo 67 (68), 2-4. 29. 33-36 L’ingresso trionfale del Signore. Ascendendo in cielo C r i s t o ha portato con sé prigionieri, ha distribuito doni agli uomini (Ef 4,8) R. Sorga Dio, si disperdano i suoi nemici. Sorga Dio, i suoi nemici si disperdano * e fuggano davanti a lui quelli che lo odiano. Come si disperde il fumo, tu li disperdi; †
come fonde la cera di fronte al fuoco, *
periscano gli empi davanti a Dio. R. Sorga Dio, si disperdano i suoi nemici. I giusti invece si rallegrino, †
esultino davanti a Dio * e cantino di gioia.
Dispiega, Dio, la tua potenza, *
conferma, Dio, quanto hai fatto per noi. R. Sorga Dio, si disperdano i suoi nemici. Regni della terra, cantate a Dio, *
cantate inni al Signore;
egli nei cieli cavalca, nei cieli eterni, * ecco, tuona con voce potente. R. Sorga Dio, si disperdano i suoi nemici. Riconoscete a Dio la sua potenza, †
la sua maestà su Israele, * la sua potenza sopra le nubi. Terribile, sei Dio, dal tuo santuario; †
il Dio d’Israele dà forza e vigore al suo popolo, *
sia benedetto Dio. R. Sorga Dio, si disperdano i suoi nemici. Gloria al Padre. Come era nel principio.


Yitzchak Kaduri Messia

Salmo 53 (54), 3-9 Invocazione d’aiuto. Coraggio, sono io: non temete! (Mc 6, 50) R. Il Signore è il mio rifugio. Dio, per il tuo nome, salvami, * per la tua potenza rendimi giustizia. Dio, ascolta la mia preghiera, *
porgi l’orecchio alle parole della mia bocca; poiché sono insorti contro di me gli arroganti †
e i prepotenti insidiano la mia vita, *
davanti a sé non pongono Dio. R. Il Signore è il mio rifugio. Ecco, Dio è il mio aiuto, *
il Signore mi sostiene.
Fa’ ricadere il male sui miei nemici, *
nella tua fedeltà disperdili. R. Il Signore è il mio rifugio. Di tutto cuore ti offrirò un sacrificio, *
Signore, loderò il tuo nome perché è buono;
da ogni angoscia mi hai liberato *
e il mio occhio ha sfidato i miei nemici. R. Il Signore è il mio rifugio. Gloria al Padre. Come era nel principio. R. Il Signore è il mio rifugio.



Yitzchak Kaduri Messia

Salmo 34 (35) Signore, giudica chi mi accusa. Attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza.
Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo (Ef 6, 10-11)
Signore, giudica chi mi accusa, * combatti chi mi combatte.
Afferra i tuoi scudi * e sorgi in mio aiuto. Vibra la lancia e la scure contro chi mi insegue, * dimmi: «Sono io la tua salvezza». Siano confusi e coperti di ignominia * quelli che attentano alla mia vita;
retrocedano e siano umiliati * quelli che tramano la mia sventura.
Siano come pula al vento * e l’angelo del Signore li incalzi;
la loro strada sia buia e scivolosa * quando li insegue l’angelo del Signore.
Poiché senza motivo mi hanno teso una rete * senza motivo mi hanno scavato una fossa.
Li colga la bufera improvvisa, † li catturi la rete che hanno tesa, * siano travolti dalla tempesta.
Io invece esulterò nel Signore * per la gioia della sua salvezza. Tutte le mie ossa dicano:
«Chi è come te, Signore, †
che liberi il debole dal più forte, * il misero e il povero dal predatore?». Sorgevano testimoni violenti, *
mi interrogavano su ciò che ignoravo,
mi rendevano male per bene; * una desolazione per la mia vita. Io, quand’erano malati, vestivo di sacco, †
mi affliggevo col digiuno, * riecheggiava nel mio petto la mia preghiera.
Mi angustiavo come per l’amico, per il fratello, * come in lutto per la madre mi prostravo nel dolore.
Ma essi godono della mia caduta, si radunano, * si radunano contro di me per colpirmi all’improvviso.
Mi dilaniano senza posa, †
mi mettono alla prova, scherno su scherno, * contro di me digrignano i denti.
Fino a quando, Signore, starai a guardare? †
Libera la mia vita dalla loro violenza, * dalle zanne dei leoni l’unico mio bene. Ti loderò nella grande assemblea, *
ti celebrerò in mezzo a un popolo numeroso. non esultino su di me i nemici bugiardi, * non strizzi l’occhio chi mi odia senza motivo. Poiché essi non parlano di pace, * contro gli umili della terra tramano inganni.
Spalancano contro di me la loro bocca; † dicono con scherno: * «Abbiamo visto con i nostri occhi!».
Signore, tu hai visto, non tacere; * Dio, da me non stare lontano.
Dèstati, svegliati per il mio giudizio, *
per la mia causa, Signore mio Dio. Giudicami secondo la tua giustizia, Signore mio Dio, *
e di me non abbiano a gioire. non pensino in cuor loro: «Siamo soddisfatti!». * non dicano: «Lo abbiamo divorato».
Sia confuso e svergognato chi gode della mia sventura, * sia coperto di vergogna e d’ignominia chi mi insulta.
Esulti e gioisca chi ama il mio diritto, †
dica sempre: «Grande è il Signore * che vuole la pace del suo servo».
La mia lingua celebrerà la tua giustizia, *
canterà la tua lode per sempre.
Gloria al Padre. Come era nel principio.


Yitzchak Kaduri Messia

Bin SALMAN ] questo è divertente [ poiché molti satanisti voodoo rito hanno pensato che io potevo essere un felino: poi, hanno cercato di fare contro di me un processo soprannaturale di identificazione per potermi distruggere, e poiché io sono il leviatano? poi, nessuno è sopravvissuto al leviatano per poter raccontare come lui è fatto: veramente!


Yitzchak Kaduri Messia

Bin SALMAN ] io sono convinto che ad un islamico: piacerebbe molto di più un crociato che non Papa FRANCESCO! mi dispiace per Erdogan: ma, io sono soltanto il LEONE della TRIBù di Giuda!


Yitzchak Kaduri Messia

quando si è fatto peccato per noi, quando ed ha portato sul legno della croce tutti i nostri peccati, dove sul legno dell’albero: Adamo ed Eva avevano rovinato l’umanità! e sul legno di Noé trovò salvezza il genere umano. Salmo 30 (31) Supplica fiduciosa nell’ afflizione: Gesù, gridando a gran voce, disse:
Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito (Lc 23, 46) In te, Signore, mi sono rifugiato, †
mai sarò deluso; * per la tua giustizia salvami. ― Porgi a me l’orecchio, *
vieni presto a liberarmi. Sii per me rupe che mi accoglie, * la cinta di riparo che mi salva. Tu sei la mia roccia e il mio baluardo, *
per il tuo nome dirigi i miei passi.
Scioglimi dal laccio che mi hanno teso, * perché sei tu la mia difesa. Mi affido alle tue mani; *
tu mi riscatti, Signore, Dio fedele.
Tu detesti chi serve idoli falsi, * ma io ho fede nel Signore. Esulterò di gioia per la tua grazia, †
perché hai guardato alla mia miseria, *
hai conosciuto le mie angosce;
non mi hai consegnato nelle mani del nemico, *
hai guidato al largo i miei passi. Abbi pietà di me, Signore,. sono nell’affanno; †
per il pianto si struggono i miei occhi, *
la mia anima e le mie viscere.
Si consuma nel dolore la mia vita, * i miei anni passano nel gemito;
inaridisce per la pena il mio vigore, * si dissolvono tutte le mie ossa. Sono l’obbrobrio dei miei nemici,
il disgusto dei miei vicini, †
l’orrore dei miei conoscenti; *
chi mi vede per strada mi sfugge.
Sono caduto in oblio come un morto, *
sono divenuto un rifiuto. Se odo la calunnia di molti, *
il terrore mi circonda;
quando insieme contro di me congiurano, * tramano di togliermi la vita. Ma io confido in te, Signore; †
dico: «Tu sei il mio Dio, * nelle tue mani sono i miei giorni».
Liberami dalla mano dei miei nemici, * dalla stretta dei miei persecutori:
fa’ splendere il tuo volto sul tuo servo, * salvami per la tua misericordia. Signore, ch’io non resti confuso, perché ti ho invocato; * siano confusi gli empi, tacciano negli inferi.
Fa’ tacere le labbra di menzogna, *
che dicono insolenze contro il giusto
con orgoglio e disprezzo. Quanto è grande la tua bontà, Signore! *
La riservi per coloro che ti temono,
ne ricolmi chi in te si rifugia * davanti agli occhi di tutti.
Tu li nascondi al riparo del tuo volto, * lontano dagli intrighi degli uomini;
li metti al sicuro nella tua tenda, * .
lontano dalla rissa delle lingue. Benedetto il Signore, †
che ha fatto per me meraviglie di grazia * In una fortezza inaccessibile. Io dicevo nel mio sgomento: *
«Sono escluso dalla tua presenza».
Tu invece hai ascoltato la voce della mia preghiera *
quando a te gridavo aiuto. Amate il Signore, voi tutti suoi santi; †
il Signore protegge i suoi fedeli *
e ripaga oltre misura l’orgoglioso.
Siate forti, riprendete coraggio, *
o voi tutti che sperate nel Signore. Gloria al Padre. Come era nel principio.


Yitzchak Kaduri Messiaan hour ago

Bin SALMAN ] [ questa è stata l’ultima preghiera di Gesù: e lui ha chiamato i Farisei Rothschild sommi sacerdoti, scribi AZIZ Mohammed: Rivlin Saruman Soros Rochefeller? lui li ha chiamati “cani”
Salmo 21 (22) Afflizione del giusto e suo esaudimento
Nei giorni della sua vita terrena egli offrì preghiere e suppliche
con forti grida e lacrime a colui che poteva liberarlo da morte
e fu esaudito per la sua pietà (Eb 5, 7) R. Salvami dalla bocca del leone. «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? †
Tu sei lontano dalla mia salvezza»: * sono le parole del mio lamento.
Dio mio, invoco di giorno e non rispondi, *
grido di notte e non trovo riposo. R. Salvami dalla bocca del leone. Eppure tu abiti la santa dimora, * tu, lode di Israele.
In te hanno sperato i nostri padri, * hanno sperato e tu li hai liberati;
a te gridarono e furono salvati, * sperando in te non rimasero delusi. R. Salvami dalla bocca del leone. Ma io sono verme, non uomo, * infamia degli uomini, rifiuto del mio popolo.
Mi scherniscono quelli che mi vedono, * storcono le labbra, scuotono il capo:
«Si è affidato al Signore, lui lo scampi;
lo liberi, se è suo amico». R. Salvami dalla bocca del leone. Sei tu che mi hai tratto dal grembo, * mi hai fatto riposare sul petto di mia madre.
Al mio nascere tu mi hai raccolto, * dal grembo di mia madre sei tu il mio Dio.
Da me non stare lontano, †
poiché l’angoscia è vicina * e nessuno mi aiuta. R. Salvami dalla bocca del leone. Mi circondano tori numerosi, * mi assediano tori di Basan.
Spalancano contro di me la loro bocca * come leone che sbrana e ruggisce.
Come acqua sono versato, * sono slogate tutte le mie ossa. R. Salvami dalla bocca del leone. Il mio cuore è come cera, * si fonde in mezzo alle mie viscere.
È arido come un coccio il mio palato, †
la mia lingua si è incollata alla gola, * su polvere di morte mi hai deposto. R. Salvami dalla bocca del leone. Un branco di cani mi circonda, * mi assedia una banda di malvagi;
hanno forato le mie mani e i miei piedi, * posso contare tutte le mie ossa.
Essi mi guardano, mi osservano: †
si dividono le mie vesti, * sul mio vestito gettano la sorte. R. Salvami dalla bocca del leone. Ma tu, Signore, non stare lontano, *
mia forza, accorri in mio aiuto.
Scampami dalla spada, * dalle unghie del cane la mia vita. R. Salvami dalla bocca del leone. Salvami dalla bocca del leone * e dalle corna dei bufali.
Annunzierò il tuo nome ai miei fratelli, * ti loderò in mezzo all’assemblea. R. Salvami dalla bocca del leone. Lodate il Signore, voi che lo temete, †
gli dia gloria la stirpe di Giacobbe, * lo tema tutta la stirpe d’Israele;
perché egli non ha disprezzato né sdegnato * l’afflizione del misero, non gli ha nascosto il suo volto, *
ma, al suo grido d’aiuto, lo ha esaudito. R. Salvami dalla bocca del leone. Sei tu la mia lode nella grande assemblea, *
scioglierò i miei voti davanti ai suoi fedeli.
I poveri mangeranno e saranno saziati, †
loderanno il Signore quanti lo cercano: * «Viva il loro cuore per sempre». R. Salvami dalla bocca del leone. Ricorderanno e torneranno al Signore *
tutti i confini della terra,
si prostreranno davanti a lui * tutte le famiglie dei popoli. R. Salvami dalla bocca del leone. Poiché il regno è del Signore, * egli domina su tutte le nazioni. A lui solo si prostreranno
quanti dormono sotto terra, *
davanti a lui si curveranno
quanti discendono nella polvere. R. Salvami dalla bocca del leone. E io vivrò per lui, * lo servirà la mia discendenza.
Si parlerà del Signore alla generazione che viene; * annunzieranno la sua giustizia;
al popolo che nascerà diranno: * «Ecco l’opera del Signore!». Gloria al Padre. Come era nel principio. R. Salvami dalla bocca del leone.


Yitzchak Kaduri Messiaan hour ago

Bin SALMAN ] [ da 13 anni: io non ho più il tempo per leggere la Bibbia o per pregare, vivo di rendita! ma lo spirito grida la preghiera in lingue o glossolalia interiore continuamente! .. perché senza preghiera non ci può essere un combattimento spirituale valido!


Yitzchak Kaduri Messiaan hour ago

Salmo 12 (13) Lamento del giusto che confida nel Signore. Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e pace nella fede,
perché abbondiate nella speranza
per la virtù dello Spirito Santo (Rm 15, 13) R. Gioisca il mio cuore nella tua salvezza. Fino a quando, Signore, continuerai a dimenticarmi? *
Fino a quando mi nasconderai il tuo volto? Fino a quando nell’anima mia proverò affanni, †
tristezza nel cuore ogni momento? *
Fino a quando su di me trionferà il nemico? R. Gioisca il mio cuore nella tua salvezza. Guarda, rispondimi, Signore mio Dio, †
conserva la luce ai miei occhi, *
perché non mi sorprenda il sonno della morte,
perché il mio nemico non dica: «L’ho vinto!» *
e non esultino i miei avversari quando vacillo. R. Gioisca il mio cuore nella tua salvezza. Nella tua misericordia ho confidato. †
Gioisca il mio cuore nella tua salvezza *
e canti al Signore, che mi ha beneficato. R. Gioisca il mio cuore nella tua salvezza. Gloria al Padre. Come era nel principio. R. Gioisca il mio cuore nella tua salvezza.


Yitzchak Kaduri Messiaan hour ago

68. Salmo 10 (11) Il Signore, fiducia del giusto
Non temete: voi valete più di molti passeri (Mt 10, 31) R. Nel Signore ripongo la mia fiducia. Nel Signore mi sono rifugiato, come potete dirmi: *
“Fuggi come un passero verso il monte”? R. Nel Signore ripongo la mia fiducia. Ecco, gli empi tendono l’arco, †
aggiustano la freccia sulla corda *
per colpire nel buio i retti di cuore.
Quando sono scosse le fondamenta, *
il giusto che cosa può fare? R. Nel Signore ripongo la mia fiducia. Ma il Signore nel tempio santo, *
il Signore ha il trono nei cieli.
I suoi occhi sono aperti sul mondo, *
le sue pupille scrutano ogni uomo. R. Nel Signore ripongo la mia fiducia. Il Signore scruta giusti ed empi, *
egli odia chi ama la violenza.
Farà piovere sugli empi brace, fuoco e zolfo, *
vento bruciante toccherà loro in sorte. R. Nel Signore ripongo la mia fiducia. Giusto è il Signore, ama le cose giuste, *
gli uomini retti vedranno il suo volto. R. Nel Signore ripongo la mia fiducia. Gloria al Padre. Come era nel principio. R. Nel Signore ripongo la mia fiducia.

Bin SALMAN ] che significa? il mio Allah è buono, il tuo è quello cattivo!


Yitzchak Kaduri Messiaan hour ago

Preghiera di liberazione 143 Salmo di Davide. Signore, ascolta la mia preghiera, porgi orecchio alle mie suppliche; nella tua fedeltà e nella tua giustizia, rispondimi, 2 e non chiamare in giudizio il tuo servo, perché nessun vivente sarà trovato giusto davanti a te. 3 Poiché il nemico perseguita l’anima mia; egli calpesta al suolo la mia vita; mi fa abitare in luoghi tenebrosi come coloro che sono morti già da lungo tempo. 4 Il mio spirito è abbattuto in me, il mio cuore è tutto smarrito dentro di me. 5 Ricordo i giorni antichi; medito su tutte le tue azioni; rifletto sull’opera delle tue mani. 6 Tendo le mani verso di te; l’anima mia, come arida terra, è assetata di te. [Pausa] 7 Affrèttati a rispondermi, Signore; lo spirito mio viene meno; non nascondermi il tuo volto, perché io non diventi simile a quelli che scendono nella tomba. 8 Al mattino fammi udire la tua bontà, perché in te confido; fammi conoscere la via da seguire, poiché io elevo l’anima mia a te. 9 Liberami dai miei nemici, Signore; io cerco rifugio in te. 10 Insegnami a fare la tua volontà, poiché tu sei il mio Dio; il tuo Spirito benevolo mi guidi in terra piana. 11 Signore, fammi vivere per amore del tuo nome; nella tua giustizia libera l’anima mia dalla tribolazione! 12 Nella tua bontà distruggi i miei nemici, fa’ perire tutti quelli che opprimono l’anima mia, perché io sono tuo servo.